Venerdì 22 Ottobre 2021
   
Text Size

"Ragioniere, mi dichi": Il 730 precompilato e altre novità fiscali

Ragioniere mi_dichi_320x213

 

Decreto semplificazioni fiscali: arriva il 730 precompilato

Ormai siamo quasi in dirittura d’arrivo, entro il 15 Aprile il modello sarà disponibile online. Il contribuente non riceverà nulla a casa come si pensa, ma dovrà accedere al suo cassetto fiscale per controllare la sua dichiarazione. L’agenzia inserirà in automatico:
- redditi da lavoro dipendente e assimilati;
- redditi da terreni e fabbricati
- eventuali oneri detraibili da assicurazioni e altri dati non ancora certi.

Le spese mediche, scontrini farmaceutici e altre spese detraibili e deducibili, però, bisognerà ancora inserirle manualmente. Il contribuente quindi potrà decidere se:
- non apportare modifiche, e quindi rinunciare a detrazioni e deduzioni non previste dal 730 precompilato;
- apportare modifiche ed integrazioni ed essere quindi soggetto a controlli automatizzati.

Un paio di  riflessioni. Un anziano o qualsiasi persona che non utilizza le nuove tecnologie come farà? Probabilmente per loro cambia solo il nome del modello, ma non la sostanza, ovvero dovranno sempre ricorrere ad un CAF. Le spese mediche e gli scontrini farmaceutici non sono agganciati: quanti allora confermerenno il precompilato?

Decreto semplificazioni fiscali: lettere di intento. Dal 2015 sarà l’esportatore abituale che dovrà inviare alle Entrate i dati della lettera d’intento emessa, prima di inviarla al fornitore del bene o al prestatore del servizio. Quest’ultimo, invece, dovrà riepilogare, a consuntivo, nella dichiarazione Iva annuale i dati contenuti nelle lettere d’intento ricevute.

Decreto semplificazioni fiscali: Black list. Diventa annuale la comunicazione black list. Imprese e professionisti, già dalle operazioni effettuate dal corrente anno 2014, invieranno la dichiarazione degli scambi con i Paesi a fiscalità privilegiata solo una volta all’anno e con riferimento ad operazioni superiori a 10.000 euro.

Decreto semplificazioni fiscali: nuova disciplina IVA per gli omaggi. Intervento sulla disciplina IVA dei “piccoli omaggi”. In particolare, è stato uniformato (ai fini della detrazione) il limite previsto dall’art. 19-bis1, comma 1, lettera h) - in precedenza pari a 25,82 euro - ora elevato (come per le imposte sui redditi) a 50 euro.

Decreto semplificazioni fiscali: VIES più facile. Chiunque effettua operazioni intra comunitarie di acquisto e vendita di beni e servizi deve iscrivere la propria partita iva al vies. Tra le novità troviamo:
1. non bisognerà più attendere 30 gg dall’iscrizione per effettuare operazioni intra;
2. se un soggetto non presenterà' dichiarazione intra per almeno quattro trimestri consecutivi riceverà una comunicazione in cui si chiederà di giustificare tale situazione.

Sblocca Italia: autotrasporti. Il pagamento del corrispettivo per le prestazioni rese in adempimento di un contratto di trasporto merci su strada deve essere effettuato esclusivamente con strumenti tracciabili (assegni, bonifici, carte di credito etc.) con esclusione del contante.

Per info. Facebook: Ragioniere, mi dichi - Staff email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


[da La Voce del Paese del 22 Novembre]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI