Sabato 23 Ottobre 2021
   
Text Size

Dibattiti e laboratori: da oggi il gran finale de "Il Libroscopio"

LibroscopioLogo2014data

 

Per mercoledì 26 novembre, alle ore 18.30, Il Libroscopio propone il confronto, moderato da Nicola Signorile, tra lo storico dell’arte Tomaso Montanari, docente presso l’Università “Federico II” di Napoli, e l’Assessore all’Urbanistica, al Paesaggio, ai Beni Culturali e alle Aree Protette della Regione Puglia Angela Barbanente, professoressa di Tecnica Urbanistica e Pianificazione Territoriale al Politecnico di Bari. Il tema da sviluppare è la formazione di una cittadinanza attiva che ci renda sensibili e responsabilmente attivi nei confronti del patrimonio culturale italiano, metaforicamente considerato l’altra nostra <lingua> perché ancora rappresenta la nostra identità, ci tiene legati al nostro passato e ci può consentire di costruire il nostro futuro.

Giovedì 27 novembre, stessa ora e stesso luogo, Edoardo Altomare modererà l’incontro tra  Ermanno Bencivenga, ordinario di Filosofia alla University of California ad Irvine, e lo scienziato del giocattolo Davide Coero Borga. In quest’occasione il pubblico sarà coinvolto nella riflessione sulle tante accezioni del termine <gioco>, dalle più sublimi forme dei giochi intellettuali nelle quali possiamo addentrarci con la filosofia, la letteratura e l’arte, ai percorsi e agli strumenti, strutturati e non, che sollecitano la giocosità e la curiosità dell’uomo a qualunque età.

Gran finale del Libroscopio 28 e 29 novembre: venerdì 28 spettacolo “La fisica sognante” di Federico Benuzzi, artista e scienziato che in una conferenza-spettacolo “scientificamente” stravagante spiegherà divertendoci le leggi fisiche alla base di alcuni numeri tecnici di giocoleria.

Il 29 intera giornata dedicata ai laboratori interattivi: dalla fisica alla geometria, alla matematica, alla scultura digitale, alla stampa 3D passando per psicologia, chimica, scienze, astronomia, economia, ecologia, riciclo, scacchi, salute, informatica e robotica: un modo di apprendere divertendosi, gradito alle scolaresche di tutta la provincia. Ricercatori, divulgatori scientifici, docenti, studenti delle scuole del territorio tutti uniti nell’intento di “metter in gioco” modalità e strategie di sperimentazione scientifica.

Novità di quest’anno la sezione “Speed Science - Tu chiedi e la scienza risponde”: ricercatori di vari rami del sapere pronti a fornire risposte su dubbi e curiosità scientifiche.

Alle 18.30, introdotta da Silvia Dipinto, un’interessantissima conferenza dal titolo “Sostenibilità, agricoltura intensiva e sicurezza agroalimentare”, con Vittorio Filì e Claudio Cocozza, aggancerà ulteriormente il Libroscopio al nostro territorio (vocazione agricola di Noicattaro).

Il caffè ludico-scientifico “Da grande sarò un genio” con giochi di logica e allenamento per il cervello, animato dallo scoppiettante ludomastro Carlo Carzan, concluderà un’edizione del Libroscopio davvero ri-creativa.

Commenti 

 
#1 deluso 2014-11-30 12:43
A Noicàttaro fanno iniziative encomiabili come il libroscopio o come a Luglio la settimana della lirica Nojana, ma manca una scuola superiore di qualsiasi ordine e grado. Come a dire non offrire alle nuove generazioni le fondamenta le basi per trattare quella serie di tematiche scientifiche o musicali che richiedono una serie di conoscenze preliminari e così si devono andare a prendere in prestito tutti i laboratori scientifici da altre scuole o dalle Università.Iniziative per carità da lodare, ma secondo me si deve fare un lavoro culturale che resterà no per una settimana, ma per sempre.Quindi perchè non incominciare a chiedere una scuola scientifica o musicale a Noicàttaro?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI