Lunedì 25 Ottobre 2021
   
Text Size

Trasparenza e informazione, arriva la Carta dei Servizi Sociali

SAMSUNG CAMERA PICTURES

 

Venerdì 5 Dicembre, presso il Palazzo della Cultura di Noicattaro, è stata presentata la Carta dei Servizi Sociali; era presente la cittadinanza, le Caritas, i dirigenti e le associazioni del territorio.

L’evento si è aperto con i saluti del sindaco, dott. Giuseppe Sozio, succeduti da una breve presentazione del documento da parte dell’assessore ai Servizi Sociali, dott.ssa Cecilia Rescina. La parola è passata poi al dirigente del settore Servizi Sociali del Comune di Noicattaro, avv. Francesco Lombardo, che ha illustrato i servizi erogati dal suo settore - raggruppati per macro aree - riguardanti gli anziani, i minori, i disabili, le responsabilità familiari, le politiche giovanili ecc.

La Carta dei Servizi Sociali nasce con l’intenzione di illustrare le modalità con cui i servizi vengono erogati, i criteri per accedervi e le modalità del loro funzionamento.

Il Comune, con questa sorta di “documento di identità” ha inteso rendere un servizio di informazione alla cittadinanza. Il cittadino infatti, grazie alla Carta dei Servizi viene messo nella condizione di rivolgersi al servizio giusto e di trovare una risposta più adeguata ai propri bisogni.

La Carta dei Servizi è uno strumento di trasparenza e di informazione necessario nei rapporti tra amministrazione e cittadino, e promuove una maggiore partecipazione degli stessi che, non hanno solo il diritto di richiedere e ottenere le informazioni che li riguardano, ma possono anche formulare proposte e suggerimenti, nonché inoltrare segnalazioni e reclami ove lo ritengano necessario.

Questo documento è stato fortemente voluto poiché si è convinti che possa rientrare nella strategia dell’inclusione sociale, assieme alle altre iniziative ed interventi diretti a garantire l’accesso ai servizi. Il primo passo per accedervi è proprio quello di garantire l’informazione di base.

Dopo la presentazione è intervenuto qualche presente; dal dibattito è emerso che i servizi territoriali, soprattutto le scuole, non riescono ad avere una collaborazione continua con il Comune. Un rapporto che l’ente cercherà di fortificare.


[da La Voce del Paese del 13 Dicembre]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI