Lunedì 25 Ottobre 2021
   
Text Size

La F.C. Bari 1908 incontra Torre a Mare e si lascia abbracciare

Torre a Mare. La Bari incontra i tifosi front

 

Torre a Mare e la F.C. Bari 1908, un legame fatto di passione, colori ed entusiasmo. I Galletti hanno incontrato presso il CAF (Centro Ascolto Famiglie) di Torre a Mare, la piccola comunità del quartiere a Sud di Bari, nell’ambito del progetto voluto dalla Lega di Serie B “Un giorno per la nostra città”. La giornata prevedeva l’incontro con la Terza Età. Tanti gli intervenuti presso il CAF, anziani e meno anziani, tifosi ed appassionati, tutti si sono stretti intorno alla delegazione biancorossa, composta dal vice presidente Romeo Paparesta, e da alcuni giocatori, tra cui il portiere titolare Antonio Donnarumma.

L’evento si è svolto in un clima di totale condivisione, moltissimi i piccoli tifosi che hanno abbracciato i propri beniamini, moltissime le foto e gli autografi. La Bari non vive certo un momento gratificante dal punto di vista sportivo, ma durante questa giornata alla classifica non ci ha badato nessuno. I moltissimi tifosi intervenuti hanno avuto l’occasione di poter vedere da vicino quei ragazzi che ogni domenica portano sulle spalle i colori della nostra città. E se da un lato la comunità di Torre a Mare ha regalato entusiasmo e partecipazione, i ragazzi della F.C. Bari 1908 ci hanno messo i sorrisi e la solidarietà, motore primo del progetto “Un giorno per la nostra città”.

“L’evento - ci spiega la responsabile del Centro Famiglie - è stato fortemente voluto dalla squadra, dimostrando particolare attenzione all'attività che il Centro Ascolto Famiglie svolge quotidianamente sul territorio”. Il portiere Antonio Donnarumma, invece, ha commentato così la partecipazione all’evento: “Fa sempre piacere stare a contatto con realtà come questa, siamo qui con tanta voglia e per ringraziare queste persone per la loro partecipazione ed il sostegno che ci manifestano con i loro sorrisi e i loro applausi”. Torre a Mare è legata a filo doppio con i colori biancorossi; da sempre sono tantissimi gli appassionati che seguono le imprese dei galletti, giovani e meno giovani affollano le gradinate del San Nicola e da qualche tempo i ragazzi di Torre a Mare hanno anche un proprio vessillo, che segue i ragazzi di mister Nicola.

Per queste ragioni l’evento organizzato qualche giorno fa ci ha visto particolarmente interessati. Constatare come anziani e giovanissimi possono condividere una passione che va oltre l’età e che unisce con entusiasmo e senso di appartenenza generazioni lontane anni luce. Per molti non più giovani, gli idoli si chiamano Florio, Lopez, Bivi; per altri più giovani si chiamano Maiellaro, Ventola, Barreto o Sciaudone, eppure i colori sono sempre gli stessi, l’entusiasmo la passione e l’angoscia non conoscono differenze. Perché la Bari è i suoi tifosi, che da Torre a Mare e da tutta la città continuano a cantare “Forza la Bari alè, canto vivo per te, io non mollerò, son biancorosso e mai ti lascerò”.


[da La Voce del Paese del 13 Dicembre]

Torre a Mare. La Bari incontra i tifosi intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI