Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

Topo morto in via Siciliano. E non è il primo caso a Noicattaro

Noicattaro. Topo morto in via Siciliano front

 

Il giorno 16 Dicembre è giunta in redazione l’ennesima segnalazione relativa all’avvistamento topi in paese. Questa volta la zona interessata è una delle vie principali: via Siciliano, all’altezza del numero civico 40.

Una testimonianza riferisce che il ratto, mentre era in procinto di attraversare la strada, è rimasto inavvertitamente schiacciato da un’auto che in quel momento era in transito: “Ho fotografato subito il ratto morto, e il giorno dopo sono andato sia dai Vigili Urbani, sia dal Comune, per mostrare loro la foto e chiedere spiegazioni del perché in paese scorrazzano topi in pieno giorno, visto che paghiamo profumatamente le tasse”. Dal Comune nessuna risposta, dal Comando dei Vigili urbani invece fanno sapere che gli interventi di derattizzazione, disinfestazione e disinfezione, vengono effettuati secondo calendario, e che per gli interventi straordinari (come nel caso sopracitato) è necessario mettere per iscritto la segnalazione al seguito della quale il Comune provvederà a inviare il modulo di richiesta alla ditta che si occupa delle derattizzazioni.

I ratti sono ritenuti per antonomasia animali repellenti, si sa, ma effettivamente quanto sono nocivi per l’uomo? E perché nonostante la derattizzazione vengono avvistati per le vie del paese? In condizioni normali i ratti si spostano da una zona all’altra lungo sentieri sotterranei, evitando aree aperte, e costruiscono il loro nascondiglio con terra, carta o foglie all’interno del quale allestiscono un vero e proprio magazzino di provviste. Per questo è raro vederli in superficie, e quando ciò avviene suscita l’indignazione dei passanti. I ratti in realtà vivono costantemente tra noi, soprattutto se la possibilità di nutrirsi è molto elevata. I loro denti infatti sono capaci di masticare qualsiasi cosa, anche materiali duri come mobili o pareti, e i prodotti alimentari accumulati in strada o nei cassonetti della spazzatura sono poi l’offerta di cibo più abbondante per loro. Da non sottovalutare è poi la capacità dei ratti di nuotare nelle fognature e sommergere dai tubi di scarico, e le tracce della loro presenza, nella maggior parte dei casi, si accertano attraverso escrementi e viveri rosicchiati. Contrariamente alla loro cattiva reputazione, per alcuni di noi sono considerati anche animali sensibili, sociali e da compagnia. Ma ciò non li scagiona dall’accusa di essere trasmettitori di intossicazioni alimentari e in modo indiretto di batteri quali la peste.

Per questo ogni Comune ha l’obbligo di adottare misure di lotta nei confronti dei ratti perché ritenuti nocivi per la salute umana. Va anche detto che le suddette misure di rado presentano un’efficacia a lungo termine, perché le zone ripulite vengono prontamente invase da gruppi di roditori insediatisi nelle aree circostanti. In ogni caso la grande riproduzione di ratti a livello locale si può arrestare evitando l’accumulo dei sacchi dell’immondizia in paese o la permanenza di animali morti sul ciglio della strada.

Tornando al problema di via Siciliano, ci auguriamo che questa venga risolto quanto prima.


[da La Voce del Paese del 20 Dicembre]

Noicattaro. Topo morto in via Siciliano intero

Commenti 

 
#4 Vito sozio 2014-12-30 18:40
Non e' altro del frutto amaro del nostro servizio di igiene urbana. E' la conseguenza di aver affidato l'amministrazione di Noicattaro a politici prezzolati (vedi il difensore dell'ecologica pugliese) e di chi e' preposto alla verifica del lavoro della suddetta impresa ,il comandate e il vice comandante capitano Pignataro dei nostri vigili urbani. Se non siete capaci di far funzionare la macchina amministrativa abbiate dignità andate direttamente a rubare.
 
 
#3 uagnoundulatt 2014-12-29 14:31
Per il 2015 è aperta la caccia al cinghiale ops ai topi di fogna e Noicattaro ne è piena...
 
 
#2 cassandra 2014-12-29 14:20
La foto è finalizzata a SENSIBILIZZARE LE COSCIENZE.
Sopratutto di coloro che, in questo momento, rappresentano l'Ente Comune, su quelle che dovrebbero essere le REALI PRIORITÀ del nostro paese.
In primis l' eterna Emergenza rifiuti e Nettezza Urbana da cui poi, inevitabilmente, scaturiscono le situazioni di cui sopra.
ED ALTRO.........
 
 
#1 aura 2014-12-29 10:18
Potevate anche risparmiare le immagini...grazie..anche perché non è difficile immaginare un topo morto
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI