Domenica 24 Ottobre 2021
   
Text Size

CarnevaNoja: la grandine rovina la festa, ma oggi si bissa. Foto

Noicattaro. 2^ Carnevanoja 2015 front

 

Il Carnevale è uno dei riti più antichi della storia e del folclore dei popoli, e rappresenta un momento di libertà e spensieratezza unito a tradizioni e pratiche propiziatorie. Rappresenta il passaggio dall’inverno alla primavera, prima della Quaresima, momento dedicato alla penitenza, per prepararsi alla Pasqua.

Nel 1500, momento in cui il carnevale raggiunse il suo massimo, furono organizzate per la prima volta lunghe sfilate di carri allegorici e personaggi in costume, ed ogni regione creò una sua maschera identificativa come Pulcinella (Napoli), Arlecchino (Venezia), Balanzone (Bologna), Pantalone, Colombina etc..

Momenti di spensieratezza ed euforia carnevalesca, sfilata di carri allegorici e personaggi in costume sono tutto ciò che Giacomo Innamorato - con la sua associazione “Movimento Nojano” - ha voluto regalare ai piccoli e grandi cittadini di Noicattaro con la seconda edizione di CarnevaNoja.

Tante le novità di quest’anno: il doppio appuntamento, l’elezione di Miss CarnevaNoja e la “scoriandolata”.

Peccato che la prima giornata, prevista per domenica 8 Febbraio, non è andata come tutti si aspettavano a causa della grandinata che ha colpito il nostro paese.

I più fortunati, però, sono riusciti a dare “un’occhiata” ai carri durante l’esposizione mattutina nel rondò antistante il Palazzetto dello Sport, e durante la breve sfilata da via Leopardi (punto di partenza) a viale della Repubblica.

Il Corteo, nella sua breve durata, era aperto da un trenino che accoglieva tutti i bimbi in maschera, seguito da 4 carri allegorici, allestiti con dj e ballerine, ispirati a diverse tematiche.

Il primo carro è dedicato a Miss CarnevaNoja, infatti c’è un grande trono su cui siederà la fortunata in occasione della sfilata del prossimo 17 Febbraio; il secondo rappresenta la tipica domenica italiana: il calcio. Erba verde, rete e giocatori delle squadre più ambite (Juventus, Milan e Inter); il terzo è dedicato all’immancabile tema satirico riguardo la politica nostrana: Sozio alla guida di una barca che naviga in “un mare di guai”; infine un carro che ha affascinato grandi e piccoli: lo storico e intramontabile Super Mario in sella al suo fedele compagno e miglio amico Yoshi (il dinosauro verde).

I carri, curati in ogni minimo dettaglio, sono stati realizzati in cartapesta la quale, pur essendo un materiale povero ricavato da giornali riciclati e colla fatta di acqua e farina, ha grandi potenzialità espressive che permettono da sempre di creare carri allegorici a volte assimilabili a vere e proprie opere d’arte.

Tra un carro e l’altro sfilavano bambini e adulti in maschera, che lanciavano coriandoli e ballavano sulle note suonate dai vari dj.

Nessuna possibilità di fissare una nuova data, per ripetere la sfilata di domenica 8 Febbraio. Coloro che non sono riusciti a godersi lo spettacolo potranno rifarsi il 17 febbraio, in occasione del secondo appuntamento di CarnevaNoja che sarà così organizzato: prima della parata sarà eletta la prima Miss CarnevaNoja che prenderà parte sul carro appositamente adibito per la vincitrice, e dopo ci sarà una grande festa in Piazza Dossetti con musica, balli, animazione a tema, stand, e degustazione delle “chiacchiere”, dolce tipico carnevalesco; inoltre verranno premiate le maschere più particolari.

Nonostante tutte le difficoltà organizzative e meteorologiche incontrate quest’anno, CarnevaNoja ha tutte le caratteristiche per diventare un appuntamento atteso per tutto l’anno dal popolo nojano.


[da La Voce del Paese del 14 Febbraio]

Qui alcune foto, a cura di Antonio Notarstefano.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI