Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

Scuola dell’Infanzia “Caldarazzo”: uno scoppiettante Carnevale. Foto

Noicattaro. Carnevale alla 'Caldarazzo' 2015 front

 

Come rallegrare il paese, in poche semplici mosse. Potrebbe essere il manuale della Scuola dell’Infanzia “Caldarazzo-Scarola” di Noicattaro, la quale, lo scorso 12 Febbraio, ha abbandonato banchi e colori per passare una giornata diversa, all’insegna del Carnevale.

Un lunghissimo corteo festoso è partito dalla Scuola dell’Infanzia e ha percorso le vie principali del nostro paese: via I Maggio, via Principe Umberto, via Carmine, via De Amicis. Massiccia la presenza dei bambini. Alla sfilata, infatti, hanno preso parte tutti i bambini della “Caldarazzo-Scarola” e le classi seconde del 2° Circolo Didattico “A. De Gasperi” - di cui la Scuola dell’Infanzia fa parte - per un totale di oltre 400 bambini.

Prezioso il contributo della banda, formata da quattro ragazzi - volontari - di Noci (Ba), che hanno suonato allegre canzoni durante tutto il tragitto. Molto fattiva la collaborazione dei genitori, i quali si sono spesi gratuitamente nella buona riuscita della manifestazione, guidando il corteo e preservandolo.

Tutti i protagonisti del corteo indossavano qualcosa che richiamasse il Carnevale. A partire dai 3enni, i quali avevano dei camici con le macchie dei colori primari; i 4enni, invece, avevano le figure geometriche. I più grandi dell’Infanzia - i 5enni - già proiettati verso la scuola primaria, avevano sul camice le lettere dell’alfabeto. I bambini della “De Gasperi” erano vestiti da clown - con tanto di cappello a bombetta - e indossavano camici con le note musicali. Tutti i partecipanti hanno esibito e utilizzato i vari strumenti musicali - come i tamburelli e le maracas - realizzati, a costo zero, durante i laboratori scolastici con materiale di riciclo.

Un clima gioioso ha invaso le vie del paese, per la gioia di grandi e piccini. Entusiasti i genitori, pronti a immortalare - armati di macchine fotografiche e videocamere - ogni singolo e buffo movimento dei propri piccoli. Incredibile la gioia dei bambini, che ha contagiato anche i passanti e le attività commerciali del paese, le quali, sentita la musica, sono usciti per strada per fare festa insieme ai più piccoli.

L’obiettivo era portare un po’ di allegria e una ventata di ossigeno all’interno del nostro paese”, ha commentato una maestra. “E per questo ringraziamo il Corpo di Polizia Municipale e i collaboratori di tutto il 2° Circolo”.

Dopo la bellissima e colorata sfilata, il corteo si è fermato nel cortile della scuola “De Gasperi” dove ci sono stati altri balli e vari momenti di allegria. Come ogni festa, non potevano mancare i pop corn, che hanno chiuso la cerimonia.

“La festa di Carnevale è stata un’occasione, per i bambini, per mettersi in gioco”, ha aggiunto un’altra maestra della Scuola dell’Infanzia. “Qualcuno non voleva indossare la parrucca, altri temevano il trucco. Nelle settimane precedenti abbiamo preparato i nostri piccoli, anche psicologicamente. Un giorno, ad esempio, abbiamo fatto finta di arrivare a scuola con i trolley, ci siamo vestiti da clown qui a scuola e ci siamo truccati. Abbiamo dato la possibilità ai bambini di guardarsi allo specchio, e molti di loro sono rimasti piacevolmente sorpresi; altri si sono divertiti guardandosi reciprocamente”. Mirata la scelta dei clown: “Si, per sdrammatizzare la storia inventata dei pagliacci che rapivano i bambini, sollevata a fine Ottobre scorso, e vincere questa fobia”.

Una gran bella festa, ricca di emozioni. Soddisfatto il Dirigente Scolastico, la dott.ssa Domenica Camposeo, la quale ha supportato quella che è la festa più bella per i bambini.


[da La Voce del Paese del 14 Febbraio]

Qui alcune foto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI