Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

Pioggia e grandine rovinano le festività di Pasqua a Torre a Mare

Torre a Mare. Grandinata di Pasqua front

 

A Torre a Mare non ci facciamo mancare davvero nulla. Dopo il Capodanno con la neve, abbiamo anche la Pasqua con la grandine. Da tempo ormai le festività pasquali non danno tregua ai tanti che decidono di trascorrere una giornata all’aria aperta o la cosiddetta “gita fuori porta” di Pasquetta.

La perturbazione che ha colpito duramente la zona adriatica non ha risparmiato il piccolo quartiere a Sud di bari. Il meteo lasciava poco spazio all’ottimismo: sin dal mattino di Pasqua, su Bari, incombevano nubi scure e raffiche di vento a più di cinquanta chilometri orari. Con sommo rammarico per i residenti, ma ancor di più per gli esercizi commerciali, che speravano di regalarsi una giornata di lavoro al sole. Nulla di tutto questo.

Se nella mattinata la pioggia ha dispensato il quartiere - permettendo ai più coraggiosi di affrontare vento e freddo - poco dopo le ore 14, dal cielo è davvero “sceso di tutto”. Pioggia e grandine hanno letteralmente martoriato il quartiere. Per fortuna in questa occasione la grandine non ha provocato danni ingenti come accaduto a Settembre.

In breve tempo la grandine, complice la temperatura, si è posata sul manto stradale e nei giardini, regalando ai residenti uno spettacolo alquanto surreale. “Ma siamo a Pasqua - scriveva qualcuno ironicamente su Facebook - o a Natale?”.

La pioggia abbondante ha poi fatto letteralmente saltare la condotta fognaria, trasformando via Lama Giotta in un fiume di melma maleodorante. La perturbazione, la cui intensità è diminuita in serata, non ha lasciato scampo anche nella giornata di pasquetta. Per fortuna questa volta della grandine o di qualche altro evento eccezionale non abbiamo avuto testimonianza. 


[da La Voce del Paese dell'11 Aprile]

Torre a Mare. Grandinata di Pasqua intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI