Giovedì 16 Luglio 2020
   
Text Size

Non più giochi virtuali: il softair arriva anche a Noicattaro

Noicattaro. Softair front

 

Da piccoli si gira per casa con una pistola giocattolo che i genitori, uno zio o i nonni ci hanno regalato. Da grandi si diventa “softgunner”. Sì, sarà una bella notizia per coloro che provano nostalgia per i tempi andati e i giochi d’infanzia come “guardia e ladri”, o per coloro i quali i videogiochi splatter della playstation ormai non bastano più.

Presente già da diversi anni in altri paesi, il softair arriva anche a Noicattaro. “Finalmente anche nel mio paese potremo praticare quest’attività. Non capisco il ritardo, visto che a Rutigliano, Monopoli e in altri centri è presente già da diverso tempo. Ma meglio tardi che mai”, ha detto Francesco Perilli, un associato del club Legio Nova Invicta. L’associazione, che è stata fondata a Monopoli nel 2007, e che si occupa di promuovere il gioco, conta infatti membri in tutta la nostra provincia.

Ma vediamo cos’è l’air soft, o softair, che dir si voglia. Il softair è un’attività ludico sportiva che simula in modo del tutto realistico i combattimenti militari. Non essendoci un regolamento ufficiale, esso può avere diversi obiettivi: dalla conquista della bandiera degli avversari o di altri materiali, alle pattuglie di ricognizione, recupero ostaggio, disarmo ordigno, attacco e difesa. Si tiene negli spazi aperti o nei centri disabitati, proprio per riprodurre situazioni belliche.

I softgunners, termine utilizzato per indicare i giocatori, utilizzano delle Air Soft Gun (ASG), ovvero delle riproduzioni delle armi da fuoco. Queste “armi ad aria morbida” sono definite dalla Commissione per le Armi, e in particolare dalla legge n. 110 del 1975, come dei “dispositivi non atti ad offendere la persona” e sono equiparate ad armi giocattolo come vendita e detenzione. Per legge, la potenza massima di queste armi è 0,99 joule, limite entro il quale il colpo non dovrebbe apportare danni al giocatore. “Il tutto viene eseguito nella totale legalità”, continua Perilli. “Siamo un’associazione apartitica e non violenta. Da noi sono abolite le bestemmie, gli atti aggressivi. Non c’è neanche contatto fisico come invece avviene nel calcio, ad esempio, e quindi, se si gioca nel pieno rispetto delle regole, il rischio di farsi male è davvero nullo”.

Molto chiari anche gli obiettivi. “Il nostro scopo - ci confida - dunque, è quello di giocare, divertirci e stare insieme. Siamo diventati una squadra molto affiatata, dopo i nostri incontri, spesso, ci scappa anche qualche birra. Questo per dire che l’associazione non ha scopi di tipo violento, come qualcuno potrebbe pensare. Anzi, ci tengo a dire che il club partecipa ad iniziative di volontariato come donazioni di sangue e raccolta di cibo per i meno fortunati” ha aggiunto il membro della LNI.

La tenuta del softgunner è quella militare, quindi prevede mimetica e volto coperto. Infatti fra le regole, vi è l’obbligo di indossare la maschera, visto che gli occhi sono l’unica parte che potrebbe essere lesionata dai pallini delle ASG. I pallini utilizzati, inoltre, sono biodegradabili, si sciolgono al contatto con l’acqua e quindi anche l’ambiente non risente di queste incursioni notturne.

È un’attività simile, che emula e riproduce, come abbiamo detto, le attività paramilitari, ma sostanzialmente differente da un vero e proprio allenamento dell’esercito. Alla base ci sono delle distanze operative assolutamente diverse che presuppongono l’uso di armi pesanti e granate che questi giocatori non possiedono.

Un modo del tutto particolare e alternativo per scaricare l’adrenalina, per tenersi in forma e provare il brivido di ritrovarsi in situazioni inusuali. Se ci si chiede se è un gioco eticamente corretto, la risposta potrebbe essere che non lo è né più, né meno di molti altri sport normalmente praticati, un esempio potrebbe costituire la boxe. Inoltre il club si dice aperto all’iscrizione di ambo i sessi, quindi anche le donne possono liberamente parteciparvi.

Comunque l’associazione Legio Nova Invicta il 9 Maggio, in occasione della premiazione del concorso “Balconi Fioriti” e dell’animazione del centro storico, dove terrà uno stand, all’interno del quale al costo di 10 euro si potrà effettuare una prova del gioco. Per qualsiasi altra informazione è possibile trovare i contatti online, sul sito www.legionovainvicta.it.


[da La Voce del Paese del 2 Maggio]

Noicattaro. Softair intero

Commenti 

 
#1 vitolatt 2015-11-13 10:52
dove si va per iscriversi?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI