Lunedì 25 Ottobre 2021
   
Text Size

Tutti a scuola…di cucina! L'uscita della 1^C della De Gasperi

.

 

L’Esposizione Universale di Milano 2015, inaugurata pochi giorni fa, è dedicata a un tema d’importanza fondamentale per il futuro dell’umanità: il cibo. Quella di “nutrire il pianeta”, in modo da garantire a tutti un’alimentazione sana e completa preservando allo stesso tempo l’ambiente e le sue preziose risorse, è una sfida che soprattutto le giovani generazioni dovranno affrontare e vincere.

Quindi, per sensibilizzare i bambini nei confronti del favoloso mondo del cibo con l’intento di renderli dei “mangiatori consapevoli”, in grado di conoscere il cibo quotidiano, prendendosi cura di sé, le insegnanti O. Cinquepalmi e C. Tagarelli della scuola primaria “A. De Gasperi” hanno colto l’opportunità offerta dai differenti laboratori gratuiti proposti dal negozio “Eataly” di Bari.

Così, mercoledì 29 Aprile, gli alunni della classe 1^ C hanno partecipato ad una visita didattica e ad un laboratorio di degustazione sul cioccolato, per vivere una parentesi giocosa e allo stesso tempo intelligente rispetto alla tradizionale programmazione didattica.

La classe è stata accolta in un “supermercato sui generis”, dove oltre agli spazi destinati all’acquisto e alla degustazione dei cibi, è presente un’area didattica dedicata, a misura di bambino. Stuzzicando la naturale curiosità dei bambini, senza mai tralasciare l’aspetto ludico del laboratorio, i piccoli sono stati guidati all’uso di tutti i cinque sensi per conoscere il cioccolato fondente. Hanno scoperto così un mondo tutto nuovo legato al cioccolato, fatto di colori, aromi, consistenze, suoni e sapori. È stata un’attività che i piccoli alunni hanno apprezzato con grande coinvolgimento, essendo loro stessi chiamati a dare dei giudizi, quali “degustatori ufficiali” di cioccolato. Si sono poste le basi in questo modo per lo sviluppo, da parte dei bambini, di una maggiore consapevolezza alimentare che passa attraverso l’analisi critica di un cibo, conoscendolo e sapendolo giudicare secondo diversi parametri, per poter fornire un valutazione più oggettiva, diversa dal classico “mi piace” o “non mi piace”.

Dopo il laboratorio, i bambini hanno gustato una dolce merenda a base di pane fresco cotto nel forno a legna e cioccolato al latte. Poi è seguita la visita alle diverse aree di produzione del negozio: la pasticceria-gelateria, la birreria, il forno, il mercato ortofrutticolo, la pescheria, il pastificio, la macelleria, durante la quale i bambini hanno fatto altre scoperte interessanti sul cibo.

Per tutti la mattinata trascorsa a Eataly è stata un’esperienza coinvolgente, che soprattutto i piccoli alunni hanno “assaporato” pienamente.


[da La Voce del Paese del 9 Maggio]

.

Commenti 

 
#6 laura 2015-05-12 15:38
mio figlio è andato da lei e ora ke fa le medie prende tutti 8 e 9
la devo proprio ringraziare
 
 
#5 ex alunna 2015-05-12 15:37
Sono convinta ke tua figlia non avrà problemi se decidi di spostarla.Io ho scelto di studiare per diventare insegnante anke grazie alla maestra Chiara, al suo esempio.
 
 
#4 scontenta 2015-05-12 09:57
Mia figlia fa la prima alla Degasperi ma non si sta trovando molto bene. Forse chiederò il cambio di sezione, magari per andare da queste maestre.
 
 
#3 GIUSEPPE15 2015-05-12 09:56
io voglio salutare la maestra Onofria che è stata la mia insegnante quando stava alla Gramsci ciao maestra!
 
 
#2 francy 2015-05-11 20:55
Ank'io ero alunno della maestra Chiara! A me insegnave italiano con il maestro Stefano ke faceva matematica e la maestra Anna storia e geografia. Ke insegnanti fantastici!!!!!!!!!
 
 
#1 ex alunna 2015-05-11 20:35
Ma la maestra Chiara era la mia maestra!Pensare ke ha una prima...ricordo con nostalgia il mio 1° giorno di scuola!Un bacione, maestra!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI