Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

Non c’è due senza tre! La classe II D della Gramsci stupisce

Noicattaro. Premiazione 2 D Gramsci front

 

Piccoli si, ma davvero intraprendenti i bambini della II D che lo scorso 30 Aprile sono stati premiati a Benevento per il loro secondo numero de “Il Calicanto”, il giornalino scolastico con il quale hanno partecipato alla XII edizione del Concorso Nazionale ‘Fare il Giornale nelle Scuole’, proposto dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Una delegazione di otto bambini, accompagnata dalla loro insegnante Carmela Santamaria, si sono recati al Teatro Massimo del capoluogo di provincia campano dove, dopo l’intervento del sindaco e del presidente dell’OdG Enzo Iacopino, il direttore de “Il Giorno” Giancarlo Mazzuca ha tenuto un breve discorso per gli aspiranti giovani giornalisti.

Circa 650 gli studenti di ogni ordine e grado presenti alla premiazione, in rappresentanza di tutti gli istituti partecipanti; 800 gli elaborati presentati, ma solo 75 quelli premiati, tra cui anche quello della classe nojana.

“I ragazzi hanno raccolto ne ‘Il Calicanto’ alcune interviste fatte durante l’anno ai nonni, e un’altra intervista al missionario comboniano padre Ottavio Raimondo, che ha parlato ai ragazzi dell’importante tematica della fame nel mondo”, spiega la maestra Carmela, entusiasta per il bellissimo traguardo raggiunto dai suoi alunni.

“Abbiamo scelto in classe gli argomenti e le domande da porre agli intervistati, e i bambini hanno registrato tutto per poi rielaborare il materiale in forma cartacea e digitale”, continua l’insegnante.

“Non si tratta del primo premio che questi bambini vincono”, ci dice compiaciuto il Dirigente Scolastico, prof.ssa Rosaria Giannini D’Ursi. “L’anno scorso i bambini si sono aggiudicati il primo premio nel Concorso di Statistica proposto dall’ISTAT ‘Racconta la tua scuola con i numeri’. Con il loro progetto hanno descritto la scuola e i loro compagni proprio attraverso le indagini e i grafici, il che non è cosa da poco per bambini che l’anno scorso avevano appena cominciato la prima elementare”.

E dopo essere stati premiati l’anno scorso a Roma e lo scorso mese a Benevento, gli alunni della II D si preparano ad andare all’EXPO di Milano il prossimo 19 Maggio, per ricevere il 2° premio del Concorso nazionale “Il cibo nella Bibbia: ricercare e condividere il pane”. Partecipare a questo progetto ha permesso ai bambini di toccare un tema importante, quello della condivisione del cibo e del diritto di ogni individuo di essere sfamato - tematica dell’ Expo stessa - e attraverso alcune storie dell’Antico Testamento essi hanno conosciuto nomi ed ingredienti di pietanze antiche come quella del pane azimo.

“Soprattutto anno preso coscienza di come - citando il Vangelo di Matteo - non di solo pane vivrà l’uomo ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio. Vuol dire che oggi non dobbiamo solo preoccuparci di condividere il cibo con lo straniero che bussa alle nostre porte, come ha fatto Abramo a Mamre, dobbiamo occuparci del suo futuro, delle sue aspettative e speranze, in un mondo dove c’è poca disponibilità ad ascoltare.” Con queste parole la maestra Carmela Santamaria descrive ciò che ha voluto comunicare con il suo percorso didattico.

Importante per l’insegnante è stato vedere l’entusiasmo con cui hanno partecipato al lavoro anche quei bambini che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica, a dimostrazione del fatto che quella della nutrizione è una tematica senza frontiere.

Insomma a soli 7 anni, questi studenti hanno già collezionato un cospicuo bagaglio di esperienze che senza ombra di dubbio si accrescerà sempre di più. Ed ognuna di esse sarà importante perché renderà ciascuno di loro sempre più pronto ad affrontare la vita con coraggio e intraprendenza.


[da La Voce del Paese del 16 Maggio]

Noicattaro. Premiazione 2 D Gramsci intero

Commenti 

 
#1 gesmunda 2015-05-19 19:07
Complimenti ai piccoli e alle loro insegnanti!BRAVI!!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI