Domenica 24 Ottobre 2021
   
Text Size

Segni rossi sull'asfalto: arriva la fibra ottica anche a Noicattaro

Noicattaro. Fibra ottica front

 

In molti si sono chiesti il significato di quei particolari segni rossi e arancioni per strada. Le strade di Noicattaro - e di tanti altri Comuni - sono state “unte” da strani segni fosforescenti. I più curiosi si sono interrogati: incredibile il tam tam che si è scatenato su social network, con qualcuno che addirittura pensava - o sperava - si trattasse dell’arrivo degli alieni. Niente di tutto ciò, ovviamente.

È partito in Puglia il programma per l’attuazione della rete di nuova generazione in fibra ottica, avente come obiettivo quello di fornire una connettività a Banda Ultra Larga in 148 paesi. Tra i Comuni interessati al progetto c’è anche Noicattaro. Il Bando - indetto da Infratel per la regione Puglia - è stato aggiudicato da Telecom Italia e l’azienda realizzerà entro il primo semestre dell’anno prossimo le infrastrutture di rete passiva in fibra ottica. In cifre, l’investimento complessivo è stato di 95 milioni di euro, di cui quasi 62 milioni di finanziamento pubblico e 33 milioni a carico di Telecom Italia.

Accanto al piano di sviluppo della rete NGAN (Next Generation Access Network) di Telecom Italia, tale intervento infrastrutturale permetterà di raggiungere l’88% del territorio pugliese e consentirà alla nostra Regione di divenire una delle realtà italiane con sistemi tecnologici tra i più avanzati. Nello specifico, i Comuni interessati avranno la possibilità di usufruire di un’infrastruttura “ultrabroadband” che potrà consentire loro collegamenti con velocità da 30 fino a 100 Megabit al secondo, e l’accesso ai servizi digitali innovativi da parte di imprese, enti locali e famiglie sarà di gran lunga più rapido.

Lo sviluppo digitale della Puglia, e quindi del paese di Noicattaro, metterà a disposizione dei cittadini le più avanzate infrastrutture a banda ultralarga, e ciò andrà ad influenzare positivamente la crescita di tutto il territorio. Investire nelle nuove tecnologie, in collaborazione con le aziende di telecomunicazione e con le amministrazioni locali, è ormai per la nostra regione uno dei punti fondamentali del processo di attuazione dell’Agenda Digitale Europea. L’innovazione tecnologica si sa, va di pari passo con l'innovazione sociale, e le reti di telecomunicazioni rappresentano il sistema nervoso di ogni Paese che vuol definirsi moderno.

La banda ultralarga sarà uno dei punti fondamentali del sistema economico-sociale della Puglia, e tale infrastruttura potrebbe rendere la nostra Regione una delle più competitive all’interno del panorama italiano. A determinare ciò, sarà il ruolo che giocheranno tutti i Comuni interessati al progetto, tra questi anche il territorio di Noicattaro, dove è già stato segnalato in strada - con quei segni rossi - il punto di scavo per la messa in posa delle fibre ottiche.


[da La Voce del Paese del 29 Maggio]

Commenti 

 
#1 DAKKORDO 2015-06-04 15:23
L'importante e che asfaltino bene le strade...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI