Mercoledì 20 Novembre 2019
   
Text Size

I cittadini puliscono il verde: “Non sarà l’ultima volta”. Foto

Noicattaro. Volontari puliscono il paese front

 

Il Movimento per la Governabilità, da sempre impegnato nella salvaguardia del territorio nojano fin dalla sua costituzione, ha pensato di dedicare la giornata di domenica 24 Maggio per ripulire una area tanto cara ai cittadini, ossia piazza Dossetti.

Affiancati dal nascente Comitato Cittadino di Protesta, Loretta Piracci - presidente del Movimento - ha dato voce alle lamentele di tanti cittadini arrabbiati per l’incuria e l’abbandono del territorio. “Aspettavamo l’arrivo delle belle giornate”, ha detto Loretta Piracci. “È da Dicembre 2014 che, come associazione, raccogliamo segnalazioni di questo genere”. Non da meno è stata la famiglia Milillo, che in completa autonomia ha ripulito la piazzetta della zona PIP, anch’essa in completo stato di abbandono. “Più volte ci siamo interfacciati e chiesto sostegno al Comune per ripulire l’area - ha detto la signora Milillo - ma non potevamo aspettare i tempi lunghi della burocrazia e per questo, e senza l’aiuto di nessuno, abbiamo ripulito l’intero giardino”.

Da alcuni anni non si fa altro che parlare di democrazia dispotica e la partecipazione del cittadino alla vita politica non è da meno. Citando il noto politologo Norberto Bobbio, il quale sosteneva che “la democrazia si realizza nella pratica democratica di cittadini attivi…(ma) nelle democrazie più avanzate si assiste all’apatia di cittadini sempre più passivi”; riteniamo, invece, che Noicattaro non è stata attaccata da questo male incurabile della politica e che abbia preso a cuore le sue sorti. Considerando l’iniziativa degna di nota, al termine della loro “missione”, abbiamo intervistato Loretta Piracci, presidente del Movimento per la Governabilità, e Giorgio Martinenghi, membro del Comitato Cittadino di Protesta.

Presidente Piracci, come nasce questa iniziativa di ripulire una area verde del territorio?

Piracci. Ci sono arrivate moltissime segnalazioni da parte di frequentatori di piazza Dossetti, nonché dagli stessi abitanti del posto. Si sono rivolti direttamente a noi perché sanno che noi ci interessiamo di quelle che sono le sorti del paese.

La cittadinanza chiede ma non partecipa…

Martinenghi. Essendo una delle prime iniziative, a dir il vero, ci aspettavamo davvero poche persone ed invece eravamo oltre 20 liberi cittadini. Possiamo ritenerci più che soddisfatti della partecipazione: hanno aderito ragazzi, adulti e anche bambini. Considerate che abbiamo ripulito una area molto grande qual è piazza Dossetti, più il giardino attiguo.

Con che spirito la cittadinanza ha partecipato alliniziativa?

Piracci. Con uno spirito davvero collaborativo e senza polemica rispetto a cosa avrebbe dovuto fare l’amministrazione, perché in realtà siamo consapevoli che paghiamo un servizio di igiene che dovrebbe essere regolato e regolare: i cassonetti devono essere rimossi, devono essere regolarmente svuotati i cestini e ripulite le aree di passaggio. Quello che ci ha rattristato è stato constatare come parte dell’immondizia è diventata parte integrante del giardino; si faceva fatica anche a rimuoverla per quanto tempo era rimasta lì. Quindi, lo spirito di tutti quanti noi è stato quello di pulire aree anche meno accessibili al netturbino perché, se dovesse farlo, lo dovrebbe fare al di fuori dell’ordinario. Questo lo diciamo non per difendere qualcuno. Riscontriamo lacune nel servizio di nettezza urbana perché non all’altezza di un paese civile, e questo è sotto gli occhi di tutti; ma è anche vero che abbiamo necessità di aiutare la cittadinanza a tenerci un pochino di più al nostro paese.

Martinenghi. Noi crediamo che uno dei problemi maggiori di Noicattaro sia proprio il decoro e la pulizia, ben venga quindi se l’amministrazione decide di investire risorse per migliorare la situazione. Ci siamo interfacciati con il sub Commissario e dato la nostra disponibilità per avviare una collaborazione. Egli stesso ci ha rassicurato che potrà avvalersi delle nostre segnalazioni, per migliorare le sorti del paese; è necessario che istituzioni, cittadini e associazioni collaborino tra loro per raggiungere l’obiettivo.

Pensate di riproporre altre giornate di questo genere?

Martinenghi. Senza dubbio ci saranno altre iniziative di questo tipo. Come prima volta siamo pienamente soddisfatti, ed il plauso generale della gente, che ha accolto positivamente questa iniziativa, non può che renderci fieri e orgogliosi. Vuol dire che stiamo lavorando bene, a differenza di altri che devono sempre strumentalizzare tutto ciò che si propone. Ma sono fiducioso nel credere che la gente comune, coloro che sono al di fuori della politica, dai partiti, da interessi particolari, colgono positivamente questo tipo di iniziative. Tutto ciò è stato comunque strumentalizzato da coloro che nel contempo allestivano un gazebo politico al parco comunale; mentre in piazza Dossetti c’era un gruppo cospicuo di cittadini che puliva i giardinetti. I signori del Partito Democratico potevano benissimo soprassedere ed unirsi ai cittadini nella pulizia. A mio avviso hanno perso un’occasione. Hanno voluto fare campagna elettorale mentre i cittadini hanno preferito pulire il paese. Concludo dicendo che sì, ci saranno altre giornate di pulizia in diverse zone verdi di Noicattaro poichè segnalazioni di questo tipo provengono da tutti gli angoli del paese. Noi abbiamo lanciato una moda; può farci soltanto piacere se altre associazioni vorranno unirsi a noi nel programmare iniziative di questo genere.


[da La Voce del Paese del 29 Maggio]

Qui alcune foto.

Commenti 

 
#1 Giuseppe Divittorio 2015-06-07 19:09
Grazie per il lavoro svolto. Mi meraviglio del l'indifferenza prima dei vecchi amministratori ed ora dellaCommissaria per il decoro urbano,la pulizia della città ,l'ordine pubblico tutti argomenti non affrontati seriamente e con decisione per una loro efficace soluzione. Quanto venderemo il nostro comune pulito,mi ordine e con un efficace repressione degli abusi di ogni genere. Di nuovo grazi per la vostra meritoria iniziativa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI