Mercoledì 20 Novembre 2019
   
Text Size

Cripta bizantina nel Fossato, le perplessità di Angelo Cavallo

Noicattaro. Angelo Cavallo front

 

Nello scorso numero abbiamo dato ampio spazio alle dichiarazioni del prof. Vito Didonna, in merito al ritrovamento di una cripta bizantina in località Fossato, attualmente zona oggetto di recupero. Il dott. Angelo Cavallo, tuttavia, ritiene di non poter ascrivere con assoluta certezza la scoperta al periodo bizantino, in quanto vi sarebbero alcuni elementi che potrebbero confutare quanto frettolosamente presunto. Al fine di far chiarezza e di dar spazio al confronto, riportiamo qui di seguito le informazioni raccolte dalla nostra testata.

“Il prof. Didonna è sempre determinato e convinto nelle sue tesi - riferisce in apertura il dott. Cavallo - la croce greca simmetrica, comunque la si guardi, è un elemento che, preso singolarmente, non significa nulla”. Da studioso di simboli e di simbologia, il chiamato in causa sostiene l’universalità di alcuni simboli e, coltivando dei dubbi, può comunque vantare di essere spesso giunto a dei risultati concreti. “Sono convinto che molti dei ritrovamenti dell’epoca tardo romana e alto medioevale non siano bizantini. Bisogna stabilire se le pitture murarie cui si fa riferimento siano effettivamente tali, oppure semplici affreschi: in tal caso dovrebbe esserci la presenza di malta”.

Un esempio di affresco è riscontrabile nella Chiesa Madre dove, appunto, è possibile scorgere la malta; in caso contrario si parlerebbe semplicemente di pittura muraria, realizzata verosimilmente con tempera. Dal momento che alcuni simboli si ritrovano in moltissime epoche e in moltissime civiltà, difficile stabilire se si tratta di croce greca o longobarda. Riguardo poi il culto di San Michele Arcangelo, va detto che questo è molto caldeggiato e architettonicamente sviluppato - anche monumentalmente - nel ducato longobardo di Benevento, estesosi fin nelle nostre zone, tacco escluso, dove sorgeva l’importante centro di Assunta Benevento e dove era presente il Duca Romualdo I, signore delle terre longobarde a sud. Diversi sono gli elementi longobardi (sia antropomorfi che zoomorfi) spesso scambiati per bizantini; si pensi ad esempio alle foglie d’acanto, simili ai nostri capitelli presenti nella Chiesa Madre. “Molte commistioni e riferimenti a epopee antiche sono state assunte col passare del tempo da altre civiltà, anche per una sorta di ammirazione delle culture passate”.

Pur non dichiarandosi fermamente convinto delle proprie supposizioni, il dott. Cavallo pone l’accento sul rischio di voler trovare ad ogni costo associazioni con una qualche passata civiltà. “Poiché si sono avvicendate diverse culture ed epopee - l’ultima epoca longobarda risale quasi all’inizio dell’edificazione della nostra Chiesa Madre, tra l’VIII e il IX secolo, poi riprendono i bizantini, poi arrivano i saraceni fino ai normanni nell’XI-XII secolo - risulta piuttosto difficile stabilire l’appartenenza ad alcuni stili piuttosto che ad altri. Credo tuttavia che il primo nucleo abitativo e il primo castrum, inteso come fortificazione, sia di origine longobarda”. Il culto di S. Michele Arcangelo ricorda tra l’altro il culto di Odino, il dio nordico guerriero che lottava contro il male, un po’ come la figura del santo. Questo perché i longobardi sono poi diventati cristiani a tutti gli effetti, sviluppando l’arte nelle sue svariate forme (architettonica, pittorica, monumentale).

Sebbene Giacomo Settanni abbia parlato di convento benedettino nel Fossato - incalza Cavallo - va ricordato che i monaci esistevano anche nel periodo longobardo, facendo proprio il culto cristiano”. Secondo l’interpellato, inoltre, la croce greca da sola non certifica la cripta come bizantina, in quanto la croce stessa potrebbe anche essere templare. Da notare poi che, se la croce fosse a coda di rondine, sarebbe il marchio a fuoco. Stesso discorso per il rosone, presente nelle cattedrali anche nei periodi normanno e svevo. Si pensi ad esempio al romanico pugliese, con le numerosissime cattedrali sviluppatesi proprio nel periodo normanno.

La mia vuole solo essere una precisazione e un arricchimento - precisa il dott. Cavallo - non significa che il prof. Didonna abbia proferito un’eresia o la mia rappresenti una verità assoluta”. Ci viene infine fatto notare come nella pittura bizantina, al di là del rosso e del blu, sia prevalente l’oro. Poiché il coloro aureo si riscontra pochissimo nelle pitture murarie longobarde del culto cristiano, diadema a parte, viene facile l’associazione con questo tipo di cultura. “Forse si vuole cancellare una parte di storia - conclude Cavallo - c’è molta storiografia nei documenti, nei testi più classici, ma pochissimo riguardo la presenza longobarda sul territorio”.


[da La Voce del Paese del 27 Giugno]

Commenti 

 
#15 Francesc 2015-07-03 15:54
Sempronio non immaginavo che a Noicattaro ci fossero soggetti così fuori di testa che mi sto scompisciando dal ridere. Ti dovresti vergognare solo per il semplice fatto che sei grammaticamente così scadente che un uomo del medioevo saprebbe fare di meglio.
 
 
#14 Leo 2015-07-03 15:13
Ma Cavallo, se prima di sparare critiche e ipotesi a caso solo per poter esporre il suo ego e la sua cultura accademica come fa sempre, si fosse preso la briga di visionare con più accuratezza la cripta, non avrebbe fatto più bella figura? ;-)
 
 
#13 lucio 2015-07-03 12:22
Altro che longobardi bizantini templari...... quelle civiltà sono avanzate rispetto ai livelli di imbarbarimento dei noiani! I******* s****** e p******! Mai che dopo un articolo riescano a commentare sul tema!? Ma non è che vi siete innamorati di Cavallo???!!! La volpe quando non arriva all'uva..... bravo Cavallo, continua così, tanti nemici TANTO ONORE
 
 
#12 batman 2015-07-02 16:05
Purtroppo devo intervenire per difendervi dal male dell'ignoranza.
Caro "Sempronio", ma davvero lei pensa che possa esprimere giudizi su qualcuno senza essersi fatto prima un esame di coscienza?
In due commenti, caro "Sempronio", ha commesso talmente tanti errori grammaticali che mi hanno indotto a riflettere sul grado di ignoranza che imperversa tra questi commentatori anonimi (ivi compreso il sottoscritto che perde tempo a rispondere).
Su fa l'accento non va.
Su quel ne l'accento non va.
Su quella e di quali titoli l'accento non va.
Quindi, caro Sempronio, prima di parlare degli altri, rifletta, studi o quantomeno chieda a qualcuno di darle una mano nello scrivere i suoi insipidi commenti.
Caro Sempronio, vedi di andare a ...... insieme a tizio ed a caio
 
 
#11 Unocosì 2015-07-02 09:51
Sempronio, detto francamente, a me sembra che sia lei a voler IMPORRE il suo volere. Se ha ben notato, io cerco solo di predisporre al confronto. Mi perdoni, ma da come usa e non usa gli accenti sulle "e" mi sembra i titoli siano alquanto latitanti dalla sua persona. Si ricordi quanto recentemente proferito da Umberto Eco: "Internet ha dato voce a legioni di imbecilli"
 
 
#10 La Redazione 2015-07-02 09:25
Carissimo Sempronio. Il suo commento non è stato pubblicato in quanto non rispetta il Regolamento. Se vuol muovere una accusa del genere può farlo firmandosi, oppure può farlo nelle sedi opportune.
Saluti
 
 
#9 Sempronio 2015-07-02 09:16
X la redazione.Manca un commento sui Doce nti dell' Accademia. Dovrebbe stare dopo il commento di unocosi delle ore 17.19 firmato sempronio. X unocosi uguale Cavallo ,cosa né sai di quello che posso sapere ,è quali titoli posseggo. Il punto è ke tu , ti poni male,vuoi a tutti i costi metterti in mostra.parli tanto di Democrazia, ma non riesci ad ascoltare,anzi non sei disponibile.
 
 
#8 Unocosì 2015-07-02 08:29
Sempronio, chi proviene da studi specifici ne sa sicuramente più di me e lei. Non mi faccia il paragone col figlio di Umberto Bossi, le lauree comprate sono del tutto prive di valore. Gli incompetenti ci sono ovunque, è vero, non si difende qui il titolo vuoto di architetti, avvocati e quant'altro, assolutamente fine a sé stesso. Sarebbe bene predisporsi al confronto, quello sano, che esula dal puntare il dito accusatore per partito preso. Saluto
 
 
#7 Sempronio 2015-07-01 19:17
Al procuratore d'ufficio unocosi.Anche il figlio di Umbrto Bossi vanta un Dottorato.
Mentre da noi habbiamo un Avvocato ke firma documenti senza leggerli , Architetti che per sbarcare il lunario hanno intrapreso la via della politica, vedi l'ex Pres.C.C. o quella tizia ke fa' parte del G.A.L. VUOLE KE CONTINUO ?7
 
 
#6 Angelo Cavallo 2015-07-01 18:19
Il club degli i****** rosiconi e privi di attributi oltre che d'identità primo partito a Noicattaro di questo Lombroso ne ha parlato? È difficile spiegare la stupidità priva d'identità..in tutti i sensi. Ecco perché il nostro paese è messo così male.
Per coloro invece che sono interessati all'argomento dico che non ho potuto vedere per intero il sito in questione e dunque mi riservo di essere più preciso ma la prima impressione che ho avuto dell'ingresso oltre non si poteva troppo buio e che forse stiamo parlando di nulla. Forse Abbiamo pontificato inutilmente.
 
 
#5 Unocosì 2015-07-01 17:19
Si mette in discussione una tesi, non si sostiene la verità assoluta. Mi sembra che questo emerga chiaramente. Cavallo proviene dall'Accademia delle Belle Arti, non dimentichiamolo. Qualche titolo per parlare ce l'avrà pure
 
 
#4 SEMPRONIO 2015-07-01 16:29
Chi e Cavallooooo, ma come non sai chi e Cavallooooo. Ma e il tuttologo del Paese,e quello che si crede di avere la verita' assoluta su tutto. L'internauta , che prende sul serio tutto quello che Internet gli passa senza usare nessun vaglio, si insomma un " Roberto Giacobbo "del Paesello.
Eppero' , vuoi mettere , l'importante e' mettere in discussione tutto quello che dice Didonna , e non solo , ormai e' conclamata la patologia , deve mettersi in mostra , anche se poi diventa controproducente , ma lui tutto questo non lo sa', poverino. Ecco questo e Cavallo , aspirante primo Cittadino , (le risate ), tanto ormai siamo lo zimbello di tutto il circondario , immaginate se diventa realta', poveri noi. Avremmo un Sindaco p*************, tanto quello non gli e mai interessato. La foto...... be' quella la dice lunga del personaggio , in effetti e' il suo biglietto da visita , hihihihihi, cosi dice CESARE LOMBROSO .
 
 
#3 che ridere 2015-06-30 16:18
ahh è cavallo quello nella foto?

*************
 
 
#2 Morfeus 2015-06-30 13:11
Cavallo? Chi è costui? Chi rappresenta? E' uno storico?
 
 
#1 Yamaha 2015-06-30 07:51
In gran. Parte condivido le idee del dottor. CAVALLO
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI