Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

Un altro anno da incorniciare per l’Asd Christal Skate

Noicattaro. Pattinaggio ad Oderzo front

 

Per il secondo anno consecutivo l’associazione Asd Christal Skate, presieduta e guidata da Ivana Accettura, ha raccolto un discreto numero di iscritti, triplicato rispetto all’anno scorso, riuscendo così a prendere parte a campionati regionali, nazionali e internazionali.

Dal 19 al 21 Giugno l’associazione ha partecipato al Trofeo Internazionale di Oderzo, in provincia di Treviso. In questi tre giorni gli allievi della Christal hanno preso parte a degli stage con i tecnici della nazionale italiana e con atleti noti a livello mondiale. Hanno partecipato squadre provenienti da varie regioni italiane, e anche squadre straniere come la Slovenia e la Spagna. L’altissimo tasso tecnico ha permesso alle giovani atlete della società nojana di confrontarsi con avversari tecnicamente superiori, mostrando in ogni caso una buona preparazione. A questo trofeo hanno partecipato quattro atlete della Christal, le quali hanno conquistato i seguenti risultati: 1° posto per Chiara Sallustio, 2° posto per Paola Caldarulo, 2° e 3° posto per Aurora Caldarulo, rispettivamente nel programma “Lungo” e nello “Short Program”, e un bel 4° posto per la più piccola del gruppo, di soli 9 anni, Annapaola Spagnuolo.

Abbiamo rivolto qualche domanda alla presidente dell’associazione, Ivana Accettura, che ringraziamo per la disponibilità.

Se dovesse fare un resoconto della stagione appena passata, cosa ci racconterebbe?

In realtà nel pattinaggio le stagioni sono un po’ diverse da quelle di tutti gli altri sport. I campionati iniziano a Febbraio/Marzo per poi concludersi a Novembre/Dicembre, quindi per noi è impossibile fermare gli allenamenti durante il periodo estivo. Questo è un periodo dedicato ai campionati nazionali per l’attività individuale. Da Febbraio abbiamo avviato l’attività di campionato con il “Sincronizzato” e il pattinaggio “Spettacolo” con il 2° posto di un quartetto e il 1° posto del piccolo gruppo. Il “Sincronizzato” ha effettuato il primo debutto in campo regionale, da sottolineare che è stata l’unica squadra presente sul territorio pugliese. Da Marzo sono partite le attività di campionato individuale con diverse qualificazioni per i campionati nazionali ottenute dagli atleti in campo maschile e femminile. A Giugno si è svolta la cerimonia di chiusura dell’attività sportiva presso il Pala Pertini con tutti gli atleti, e dal 19-21 giugno quattro atleti hanno partecipato al trofeo internazionale di Oderzo. Da Settembre riparte la stagione sportiva con i campionati regionali e successivamente i campionati nazionali Uisp di pattinaggio spettacolo. Devo dire che sono abbastanza soddisfatta della stagione, tengo però a sottolineare che noi lavoriamo per ottenere risultati a lungo termine; ovviamente i sacrifici danno i loro frutti che però non riusciamo a cogliere nell’immediato, perché c’è ancora tanto da lavorare.

Dall'apertura della vostra associazione il numero degli iscritti è notevolmente aumentato, cosa ne pensa a riguardo? Riuscite anche a estendere questa “cultura” nei paesi limitrofi?

Bè si, sicuramente quest’anno il nostro numero di iscritti è triplicato, grazie anche al fatto che molti atleti dei paesi limitrofi vengono qui a Noicattaro per praticare il pattinaggio a rotelle. Le motivazioni sono diverse, sia perché alla fine questo è uno sport “nuovo”, e quindi la novità attira soprattutto i più piccoli, e sia perché oltre a Bari, da qui in giù fino a Lecce non ci sono altre scuole di pattinaggio, quindi chi vive nei paesi limitrofi piuttosto che andare a Bari sceglie di venire da noi a Noicattaro. Devo dire che da Dicembre siamo riusciti a gestire i tanti atleti grazie anche all’utilizzo e alla disponibilità del Palazzetto dello Sport, perché per lavorare bene, è necessaria una struttura adeguata.

Guardando al futuro, quali sono i progetti e gli obiettivi?

In programma c’è molto, innanzitutto vorrei far partecipare i miei allievi agli Internazionali, ma per poter far questo ho deciso di creare delle collaborazioni con altre scuole, perché a livello tecnico il divario tra nord e sud è esorbitante. In ogni caso, ciò che dobbiamo fare ora è continuare a lavorare con costanza per cercare di ottenere risultati ancora più importanti.


[da La Voce del Paese del 27 Giugno]

Noicattaro. Pattinaggio ad Oderzo intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI