Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

Nikolaos, a Torre a Mare il Concerto-Meditazione. Foto

Torre a Mare. Concerto-Meditazione San Nicola front

 

Lo scorso lunedì 20 Luglio si è svolto a Torre a Mare - esattamente in località Calafetta - il Concerto-Meditazione “Nikolaos - Tra Oriente e Occidente”, in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari. Partito dunque il primo di una serie di eventi che culmineranno con l’imminente festa di San Nicola, col manifesto intento di rappresentare un ponte, avente il preciso intento di condurre alla Settimana Liturgica Nazionale, che quest’anno avverrà eccezionalmente a Bari.

La serata si è resa possibile oltre che in virtù dell’impegno, della generosità e dell’accoglienza di don Fabio Carbonara, anche grazie alle istituzioni che hanno creduto e credono nel progetto: Sindaco Decaro e assessore Pisicchio in primis. Va ricordato che il concerto sulla vita di San Nicola è stato sì organizzato dalla succitata Orchestra Sinfonica, ma soprattutto dalla Fondazione “Frammenti di Luce”. La forma di espressione di detta Fondazione è il “Concerto-Meditazione”, un intreccio di testi, musiche, immagini, danza, che, attraverso una regia attenta, conduce a quella Bellezza che può salvare il mondo in quanto immersa nella Pienezza di Colui che solo può salvare.

“Si offre oggi un’occasione per meditare insieme”, riferisce in proposito don Fabio. Come si è dato modo di presentire, l’intero progetto ha dunque ”la finalità di annunciare il Vangelo, annunciare Colui che è il bello per eccellenza, Dio, attraverso la via della bellezza, attraverso l’arte in tutti i suoi molteplici canali”. Presentata, dunque, nel corso della serata, la vita di San Nicola, il nostro pastore, il nostro santo patrono, attraverso l’arte in tutte le sue espressioni: dalla fotografia che ha riportato i presenti nei luoghi originari del Santo, alla musica, al canto, alla recitazione, alla poesia, alla danza. Il tutto per narrare appunto la vita di un grande uomo, San Nicola, un uomo di Dio, un uomo venuto da Dio. “Di solito facciamo questi concerti in Chies, - fa sapere don Mario Castellano - ma questa sera ci piace stare qui in riva al mare e immaginare di accogliere idealmente questo Santo venuto verso di noi proprio dal mare”.

Poiché, come detto, quelli in questione sono Concerti-Meditazione in quanto devono aiutare tutti a pregare, è stato appunto ricreato un contesto adatto allo scopo. “Non bisogna farlo per forza - puntualizza don Mario Castellano - ma sono convinto che anche chi di voi non è venuto qui con l’intento di pregare, si sentirà trasportato non solo dalle onde del mare, ma anche verso l’alto”. Lo stesso don Mario introduce poi il concerto facendo risuonare quanto proferito dal Santo Papa Paolo Giovanni II in occasione della sua visita a Bari: “Chi è il tuo Dio, Nicola, chi è il tuo Dio al quale tu rendi testimonianza? Molti pellegrini vengono alla città di Bari, vengono pellegrini dall’Italia, vengono dall’estero, da occidente e da oriente. Qui trovano le reliquie, le spoglie mortali del Santo che nel quarto secolo fu vescovo a Mira, nell’Asia minore. Da lì il suo culto si è diffuso in tutte le direzioni così che Nicola sembra diventato un Santo universalmente noto e venerato in tutta la cristianità. Da tanti secoli San Nicola non cessa di attirare a sé i cuori umani, con questa particolare testimonianza che egli ha dato a Dio, al Dio di Gesù Cristo, al Dio della provvidenza”.

Poiché tutti coloro che sono venuti qui sembrano seguire questa testimonianza del Santo, il concerto-meditazione è un’opera d’amore, un omaggio alla città di Bari che “Frammenti di Luce” ha voluto donare con la sua passione per l’evangelizzazione. Termina così il suo intervento don Mario: “A te, ci rivolgiamo Santo Padre Nicola, col canto le tue lodi, con la danza i tuoi gesti d’amore, con la musica i tuoi miracoli”. Oltre al maestro Renzi e all’orchestra sinfonica, vanno ricordate le voci recitanti Sara Barbone e Alessandro Piscitelli per la passione profusa, il coro - che presta il suo impegno gratuitamente - per la dedizione dimostrata, il già citato don Mario Castellano, direttore di coro e d’orchestra, i solisti tutti, nonché Suor Cristina Alfano, splendida cantate solista dai gorgheggi impareggiabili.


[da La Voce del Paese del 25 Luglio]

Qui tutte le foto.

Commenti 

 
#1 Curiosità 2015-07-30 08:17
Renzi e Alfano ... anche qui!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI