Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Pronti, via. Da stasera inizia la raccolta differenziata

Noicattaro. Raccolta differenziata front

 

Passare dal termine “immondizia” al termine “rifiuto”. È questo, in sostanza, il concetto che i nojani devono far proprio in questi giorni. Tante sono le novità, ma tutte necessarie per avviare un cambio di mentalità, in termini di igiene urbana.

Dal 1° Settembre, infatti, data di avvio del servizio a cura di Camassambiente SpA, inizia anche a Noicattaro la raccolta differenziata dei rifiuti, un passo fondamentale per il risparmio di risorse ambientali ed economiche.

Si parte da una situazione che è sotto gli occhi di tutti, con percentuali di raccolta differenziata in calo progressivo (18,66% nel 2010, 13,24% nel 2011, 7,40% nel 2012, 5,70% nel 2014 - fonte ISPRA catasto rifiuti; 9,05% nel 2014 - fonte Regione Puglia), tanto da annoverare Noicattaro tra i Comuni pugliesi “indifferenti”. È quindi ora di cambiare!

Le principali novità sono l’avvio della raccolta “porta a porta” nel centro abitato e della raccolta domiciliare con gli appositi contenitori nelle zone residenziali e, per la prima volta, la raccolta del rifiuto organico.

Spariranno quindi i cassonetti stradali, luogo di deposito di ogni tipo di rifiuti, sostituiti da una più moderna ed igienica raccolta porta a porta con la quale il cittadino-utente potrà comodamente depositare il contenitore fornito in dotazione fuori dalla porta della sua abitazione e ritirarlo una volta che gli operatori lo avranno svuotato. Nelle zone residenziali e delle marine saranno predisposte delle piccole isole ecologiche a servizio degli utenti.

Da oggi, quindi, la parola d’ordine è separare i nostri rifiuti: organico, plastica e lattine, carta e cartone, vetro e “indifferenziato”, che poi è il vero e proprio rifiuto composto da materiali non riciclabili. L’obiettivo comune è quello di ridurre al minimo i rifiuti non differenziati e separare bene il resto, in particolare i rifiuti organici, i quali non devono contenere altri materiali come plastica, metalli, carta e, soprattutto, vetro.

Come funziona il nuovo sistema “porta a porta”? I rifiuti raccolti in casa vanno messi in strada, nel contenitore grigio in dotazione, secondo il calendario settimanale, dalle 21.30 alle 24.00, e vanno ritirati solo dopo che gli operatori li avranno svuotati. Ricordiamo che l’utilizzo dei contenitori è obbligatorio e che essi sono assegnati agli utenti in comodato d’uso gratuito e, pertanto, non è consentito disfarsene o cederli ad altri utenti.

Ci saranno inoltre 25 “Isole Ecologiche”, dislocate sul territorio, dove si potranno portare ogni giorno vetro, abiti, olio vegetale e pannolini. Per questi ultimi è prevista la distribuzione delle chiavi agli utenti che ne facciano richiesta presso l’Info Point, attualmente sito in via Console Positano, nei pressi del Palazzo della Cultura. In questo punto informativo è stata predisposta una dimostrazione sul come fare bene la differenziata e sui nuovi servizi di raccolta e si accolgono i cittadini che vogliono fare domande o chiedere spiegazioni.

Sono anche previsti contenitori per le pile usate, farmaci scaduti e contenitori T/F (= Tossici e infiammabili: bombolette spray e contenitori di vernici e solventi) posizionati in luoghi pubblici e esercizi commerciali.

Per i rifiuti ingombranti (mobili, materassi, elettrodomestici, ecc.) e per gli “scarti verdi” si potrà chiamare il numero verde 800 650 850 per il ritiro gratuito a domicilio.

Anche per le utenze non domestiche (attività, negozi, uffici, ecc.) è prevista la raccolta differenziata secondo un calendario adattato alle diverse esigenze degli operatori economici.

A proposito di calendario (vedi schema in basso), l’organico sarà raccolto il martedì, il giovedì e la domenica. Il lunedì sarà la volta della carta e del cartone, il mercoledì toccherà a plastica e lattine, mentre il venerdì conferiremo l’indifferenziato raccolto nella settimana. Come anticipato, i cittadini dovranno depositare il bidoncino fuori casa, perfettamente chiuso, dalle ore 21,30 alle ore 24,00. Il vetro potrà essere conferito ogni giorno nelle campane di vetro presenti sul territorio.

Dunque, si fa sul serio. Si comincia da lunedì 31 Agosto, giorno in cui i nojani dovranno raccogliere carta e cartone, metterlo nell’apposito contenitore e, la sera, lasciarlo fuori casa.

In vista dell’avvio del servizio di raccolta porta a porta, abbiamo sentito uno dei responsabili della Camassambiente, al quale abbiamo espresso una serie di dubbi, sollevati in questi giorni dagli stessi cittadini.

Perché consegnare un solo bidoncino per ogni famiglia? Non è poco?

Sicuramente per un motivo economico. Il servizio di raccolta è molto più dispendioso rispetto a quello che Noicattaro aveva prima del nostro arrivo. A Noicattaro ci sono circa 7.500 utenze domestiche, e non sono poche. Ma, per assurdo, essendo un nuovo servizio per i nojani, il fatto di avere un solo bidoncino in casa potrebbe semplificare le cose. In ogni caso si richiede un grande sforzo ai cittadini, ovvero quello di trovare un sistema di raccolta che sia più comodo ed in base alle proprie esigenze.

Nel bando non è prevista, da parte della ditta, la consegna delle buste biodegradabili...

Le buste sono giustificate nel momento in cui la raccolta si fa attraverso i sacchetti, e non i bidoncini, come si fa in alcuni Comuni. La fornitura dei sacchetti risulta da una parte onerosa, perché le quantità sono notevoli, e in secondo luogo danno adito a fenomeni di abuso di queste buste. Riciclare non significa avere tante buste e tanti bidoncini. Significa, piuttosto, organizzarsi in casa, a seconda dei propri consumi.

Per le utenze non domestiche, invece, cosa cambia?

Per il momento niente. All’inizio seguiranno il calendario che è già in essere, il quale prevede il ritiro dei cartoni e del vetro, rispettivamente tre e due volte alla settimana. Un po’ di pazienza e poi questo servizio sarà arricchito dalla raccolta della plastica e dell’organico. Creeremo una sorta di calendario, a seconda del tipo di attività commerciale e di quello che produce.

Per le zone residenziali a mare, come Parchitello ad esempio, cosa accade?

Queste zone saranno servite con un sistema che si chiama “domiciliare di prossimità”. Ci saranno dei contenitori per servire le diverse aree. Per una serie di problemi, compreso quello di bonificare quelle zone, abbiamo bisogno di qualche altro giorno in più per indirizzare i residenti di quelle zone. Per i grandi condomini, ma questo vale anche per quelli di Noicattaro, cercheremo di posizionare questi grossi contenitori collettivi all’interno delle aree di pertinenza, perché se li dovessimo mettere per strada, diventeranno i “cassonetti di tutti”, vanificando tutti gli sforzi di chi differenzia. Pertanto, invito tutti gli amministratori di condominio interessati, a contattarmi, magari attraverso questa redazione che ci ospita.

Cosa succede se un cittadino dovesse “perdere” il bidoncino consegnato dalla ditta?

Io consiglio a tutti di scrivere, magari con un pennarello indelebile, il proprio cognome o un segno identificativo sul bidoncino. Solo così, forse, eviteremmo furti e quant’altro.

Per quanto riguarda la campagna di sensibilizzazione dei più piccoli, come vi muoverete?

Nelle scuole di Bisceglie abbiamo proposto il concorso “Fai l’isola che non c’è”. Abbiamo invitato i ragazzi a progettare e realizzare, con materiali semplici e riciclati, uno spazio all’interno della propria abitazione dove poter differenziare i rifiuti. A Bisceglie il risultato è stato grandioso, con lavori davvero creativi e ingegnosi. Vorremmo fare la stessa cosa nelle scuole di Noicattaro, seppur con risorse minori.

Vuol aggiungere altro?

Mi auguro e spero che la nostra cittadina entri nel circuito dei “Comuni Ricicloni”, come la vicina Rutigliano, ed acquisti un aspetto più pulito e dignitoso per i suoi cittadini, con l’impegno e la collaborazione di tutti. È questo il vero significato dello slogan “Noicattaro chiama a raccolta”. Chiedo ai nojani di avere molta pazienza, anche perché i risultati non si avranno prima di 3-6 mesi. Durante il primo mese, difficilmente la percentuale di differenziata salirà bruscamente, perché immagino ci sarà molto indifferenziato da raccogliere dai vari angoli del paese. Comunque, per qualsiasi problema non esitate a contattarci, o tramite l’Info Point o attraverso la pagina Facebook “Noicattaro chiama a raccolta”. Buon riciclo!


[da La Voce del Paese del 29 Agosto]

Noicattaro. Raccolta differenziata calendario intero

Commenti 

 
#29 Angelo 1 2015-09-03 18:59
Ci lamentiamo tutti ed è giusto che sia così. Però chi abita a Noicattaro (e nn li chiamo cittadini) sta facendo una figura di ........
Incivili
Appena posso scappo da questo paese che è arretrato di anni luce. Si pensa solo all'uva e alle luminarie. I furti aumentano. Nessuno controlla. Nessuno vigila. Tutti fanno i propri porci comodi. SVEGLIA POPOLO.
 
 
#28 aura 2015-09-03 18:46
eh....ma perchè i noiani poco intelligenti, anche se non la ritirano, fanno l'immondiziaio li dove prima c'erano i bidoni?? vi sembra giusto? non se la sanno tenre un po a casa loro?? ok se sono disorganizzati e tutto quello che volete, però che caspita!
 
 
#27 fran 2015-09-02 20:51
Se la ditta non era pronta si rinviava la raccolta le isole ecologiche dovevano esserci già da giorni prima.Se siamo trattati in questo modo dobbiamo anche ringraziare l'amministrazione precedente e chi li ha votati.Mi auguro che alle prossime elezioni la gente non si faccia prima i conti in tasca perche non cambierà niente ci ritroveremo le stesse persone!!!!!!
 
 
#26 fran 2015-09-02 20:36
I bidoni non li mettiamo fuori per prendere aria,quando passa la ditta per raccogliere le buste????Siamo partiti proprio malissimo buste non ritirate,isole ecologiche inesistenti.Forse invece di chiedere la collaborazione dei cittadini,bisogna controllare se la ditta svolge il suo lavoro.Ma chi lo fà questo controllo visto che in questo paese non si controlla niente tranne i parchimetri??????????
 
 
#25 ORAZIO 2015-09-02 18:02
BOOOOOOM E' SCOPPIATA LA BOMBA SIAMO NELLA ME..AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
 
 
#24 Lino 2015-09-02 17:58
SCUSATE MI SAPETE DIRE DOVE HANNO MESSO I BIDONI PER LA RACCOLTA DEL VETRO?
INOLTRE VORREI AGGIUNGERE CHE IERI SERA HO LASCIATO FUORI LA BUSTA DELL'UMIDO. OGGI ALLE 12.OO C'ERA ANCORA LA BUSTA DELL'UMIDO MENTRE NON C'ERA PIU' IL BIDONE. FORSE SI SONO SBAGLIATI AVREBBERO DOVUTO PRENDERSI LA BUSTA E NON IL BIDONE E ORA... COME FACCIO A RECUPERARE IL BIDONE?
 
 
#23 Nojano100% 2015-09-02 14:34
CASSANDRA la mia era una domanda retorica ma la tua risposta è talmente bella e diretta che mi si stanno attorcigliando le budella dalla rabbia che costui prenda anche i miei ed i tuoi soldi.
 
 
#22 CITTADINO DELUSO 2015-09-02 14:16
PER I PANNOLINI CI HANNO DETTO DI LASCIARE LA BUSTA DOVE DI SOLITO BUTTAVAMO L'IMMONDIZIA... CHE BELLA RISPOSTA VERO
 
 
#21 Cristina 2015-09-01 22:52
Cerchiamo noi di fare la parte nostra da cittadini ben educati, alla ditta diamo tempo qualche giorno e vediamo......io ho messo la catena con il lucchetto....prevenire e meglio che curare. Ho chiesto la chiave per i pannolini ed i ragazzi della protezione civile (come hanno sopportato la gente gridare, non ho ancora capito!) mi hanno detto di non sapere i tempi e modi di consegna della fatidica chiave, e mi chiedo se non sarebbe stato meglio darla al momento della richiesta! MISTERO.
 
 
#20 cosimo 2015-09-01 20:22
sono un cittadino residente in Via Spadolini come mai non è passata la ditta per la raccolta della carta, il bidoncino è stato fuori sino alle ore 16.00, mi chiedo cosa succederà con l'organico
 
 
#19 ulisse 2015-09-01 15:36
In altri paesi le buste biodegradabili le fornisce il comune per nn addossare al povero cittadino già tartassato di tasse a noicattaro no. VERGOGNA
In altri paesi i bidoncini li ha forniti il comune con un codice identificativo a noicattaro no solo uno VERGOGNA
Sempre in altri paesi limitrofi l'indifferenziato lo raccolgono quotidianamente a noicattaro no lo dobbiamo tenere ad inpuzzolire le nostre case VERGOGNA
 
 
#18 cassandra 2015-09-01 14:35
X nojano 100℅
Alla tua domanda: MA QUALE SCIENZIATO HA PREDISPOSTO IL CAPITOLATO D'APPALTO E LE MODALITA' ESECUTIVE DI QUESTA RIVOLUZIONE?
Risposta: RUP ( Responsabile Unico Procedimento.) Chi finora ci ha propinato un sevizio di raccolta "monnezza' da terzo mondo? Orbene è lo stesso a cui dobbiamo l'ineguagliabile servizio di cui sopra. Il lato tragicomico di questa ennesima commedia nojana, è che non abbiamo mai smesso di pagarlo. E ......profumatamente pure....
In paesi più attenti e più dotati di senso civico del nostro, sarebbe stato da anni, mandato a contare le mattonelle ai giardinetti.....
O, meglio, a rispondere delle sue plateali INADEMPIENZE.....
 
 
#17 addroa 2015-09-01 13:46
gli operai sono praticamente gli stesst della ditta precedente
vi è una legge che lo regolamenta
 
 
#16 Rafael 2015-09-01 13:18
Cari cittadini come disse qualcuno "Chi ben comincia è a metà dell'opera" ma a vedere quello che sta succedento a Noicàttaro, ci si rende conto che per ogni cosa si comincia sempre male e sempre disorganizzati.Com'è possibile che neanche nella raccolta differenziata riusciamo ad essere organizzati;si è iniziata l'operazione e il risultato è sotto gli occhi di tutti.E' siamo appena all'inizio...
 
 
#15 Nojano100% 2015-09-01 10:06
A sentire la pseudo intervista con i referenti della CAMASSA quasi quasi ci hanno fatto un favore a darci solo 1 bidone (se no non avremmo avuto spazio in casa,però se ce li compriamo noi lo spazio c'è.
Bidoni vecchi rovesciati e lasciati lì ma senza sostituirli con le campane o bidoncini per pannoloni e pannolini, cumuli di letame dov'erano i bidoni vecchi e poi non parliamo del personale, credo sia lo stesso sia in numero che in identità. Erbaccia sotto i marciapiedi che trattiene di tutto, lo sporco ancora impera (e qui la differenziata non c'entra). E poi la domanda delle domande: MA QUALE SCIENZIATO HA PREDISPOSTO IL CAPITOLATO D'APPALTO E LE MODALITA'ESECUTIVE DI QUESTA RIVOLUZIONE? O dobbiamo pensare a male ...........???????
 
 
#14 Angelo 1 2015-09-01 08:26
Come volevasi dimostrare stamattina immondizia per strada bidoncini con carta non raccolti.
Ho messo in macchina la mia plastica e la mia carta per portarla altrove e depositarla negli appositi contenitori agli orari stabiliti.
Noicattaro dorme......SVEGLIA SVEGLIA POPOLO
 
 
#13 Den 2015-09-01 07:36
A ritogliano ci sono 4 bidoni e lavorando anche sabato e festivi....a conversano ci sono 6 bidoni,e noicattaro solo uno?????come pretendono che questa cosa possa riuscire bne???
 
 
#12 aura 2015-09-01 06:45
e cari paesani..se sapeste altre realtà inoltre, ringraziareste pure di avere un bidone e un servizio porta a posrto, perchè in alcune regioni del sud italia, come la campania, non solo non danno le buste, non solo non danno manco un bidone, ma per di piu è il cittadino che se non vuole immondizia in casa si deve recare egli stesso giornalmente nelle ore stabilite alle isole ecologiche!!! QUINDI TACETE E FATE STA DIAMINE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA COME SI DEVE!
 
 
#11 chicca 2015-08-31 23:50
Spero sia l impatto con la novita,ma stasera noicattaro e' piena di immondizia! Come sempre l incivilita dei noiani emerge alla grande!!!
 
 
#10 Fox 2015-08-31 23:26
Zona Residenziale: Prima tolgono i Cassonetti,poi dicono che fra qualche giorno provvederanno a posizionare dei contenitori.Nel frattempo dove verranno lasciati i rifiuti?Chiaramente per strada,come già sta accadendo!
Complimenti per l'informazione e l'organizzazione!Come al solito succede solo a Noicattaro !
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI