Domenica 20 Gennaio 2019
   
Text Size

I residenti del centro storico: “Non siamo cittadini di serie B!”

Noicattaro. Degrado centro storico front

 

“Non siamo cittadini di serie B” è la protesta dei residenti del centro storico. Gli abitanti del borgo antico ormai sono esasperati: non ne possono più di vivere nell’immondizia e in case fatiscenti. Noi, contattati dagli stessi, siamo andati, a distanza di qualche mese, a fare un sopralluogo e, in effetti, la situazione è indicibile. Peggiora giorno dopo giorno. Verrebbe da dire non c’è luce in fondo al tunnel.

Percorrendo i viottoli del centro storico sembra davvero che questi cittadini siano lasciati in balia delle onde o, meglio, del degrado. Effettivamente, l’impressione che può lasciare un sopralluogo dell’area non è certamente positiva: il degrado e lo squallore imperversano e l’ambiente non è sanificato, anzi è infestato dai miasmi delle deiezioni. Le condizioni insalubri e fatiscenti di alcuni porzioni della città vecchia, in specie via Madonna delle Grazie, hanno allarmato i cittadini che, senza successo, hanno chiesto aiuto all’amministrazione precedente e segnalano, per l’ennesima volta, la questione alla nostra testata. Un grido non ascoltato quello espresso dagli abitanti del centro storico, che in questi anni sono stati davvero trascurati dalle amministrazioni che si sono succedute. L’auspicio dei cittadini è che il Commissario Prefettizio possa rendersi conto di persona della situazione ed agire di conseguenza.

Via Madonna delle Grazie, il cuore e la parte più antica di Noicattaro, sembra quasi una discarica a cielo aperto e, con queste temperature africane, aumentano i cattivi odori e la presenza di insetti. Quest’area è diventata il nido di volatili che dimorano orami in case abbandonate. Case vuote insomma; in realtà, a dirla tutta, gli unici inquilini sono i piccioni. Questo ha delle gravi ripercussioni sulla salute di chi abita nella zona. “Un ragazzino ha avuto una serie di problemi perché venuto a contatto con deiezioni di volatili”, ci racconta un signore del posto. Le foto testimoniano e raccontano lo squallore in cui i residenti del borgo antico sono costretti a vivere.

Qual è la conseguenza? Molti della zona stanno cercando di vendere le proprie abitazioni, non vogliono investire in case che sono incorniciate dalla sporcizia. E pensare che queste case, la maggior parte in vendita, sono strutture imponenti con archi e volte che oggi è impossibile riproporre. Dovremmo custodire e tutelare pezzi di storia, e invece no. Si tratta di valorizzare, sulla scia dell’azione intrapresa dai Comuni limitrofi, un’area di fondamentale importanza per il nostro paese, che racchiude decenni di storia.

La scarsa igiene di questa zona purtroppo non è l’unico problema. Le abitazioni sono pericolanti, sostenute ancora oggi da puntelli. Non è difficile vedere le numerose crepe che ricoprono la superficie di queste abitazioni. “Perché l’amministrazione non fa nulla? Come sempre, prima di intervenire, ci deve scappare il morto!”, commenta un signore. Noi scongiuriamo nel modo più assoluto questa ipotesi e ci auguriamo che chi di competenza, in primis il Commissario Prefettizio, possa approfondire la questione e dare delle risposte concrete ai cittadini.


[da La Voce del Paese del 5 Settembre]

Noicattaro. Degrado centro storico intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI