Sabato 20 Luglio 2019
   
Text Size

L'Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende” ai nastri di partenza

Noicattaro. Il Dirigente della Gramsci-Pende, Rosaria Giannini D'Ursi front

 

Sarà il 14 Settembre il primo giorno di scuola dell’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende”. Le lezioni seguiranno da subito l’orario completo, solo agli alunni di prima elementare e di prima media sarà concesso l’ingresso posticipato di 30 minuti, per i primi giorni, in modo che possano prendere confidenza con il nuovo ambiente. Anche se gli stessi hanno già conosciuto la loro nuova scuola, i nuovi docenti e i nuovi compagni grazie all'iniziativa “Scuola aperta per ferie”, che si è svolta per tutto il mese di Luglio. Ad attendere gli studenti ci saranno un insieme di novità e di conferme.

Per i più piccini della scuola materna “Sabin - Zona 167” è stato confermato l’ingresso a regime dell’educazione fisica che per i bimbi di 4 e 5 anni verrà tradotta nella progettualità “Emozioni in gioco”, mentre per i soli cinquenni con il progetto “Splash! Giochi in acqua”. Grazie a “Emozioni in gioco”, infatti, i bambini possono conoscere le emozioni attraverso percorsi ludico-motori, e possono padroneggiare l’abc del movimento in un coinvolgente gioco di riconoscimento delle emozioni. Si tratta di un approccio metodologico assolutamente innovativo, che punta a facilitare le abilità comunicative, socio-affettive, emotive e comportamentali.

Certa è anche la riapertura della Sezione Primavera, che probabilmente inizierà più tardi rispetto alla scuola dell’Infanzia.

Un primo successo di questo anno scolastico è la formazione, nella scuola primaria, di due classi a tempo pieno. Il tempo pieno della scuola “A. Gramsci” è caratterizzato da lezioni frontali svolte nelle ore antimeridiane e attività laboratoriali svolte nel pomeriggio che rendono l’apprendimento più piacevole e dinamico; esse sono possibili grazie alla collaborazione con alcune associazioni del territorio.

A tal proposito è stata confermata la “Gioco Danza”, che ha come obiettivo quello di accostare ed educare alla danza attraverso il gioco. Il bambino, giocando, riesce a prendere consapevolezza del suo corpo, a conoscere le possibilità motorie, oltre a rafforzare la sua conoscenza dello spazio, del tempo e della forma; e “Giocando con la musica”, attività che ha permesso l’ingresso della Scuola elementare “A. Gramsci” nel catalogo delle scuole di potenziamento di educazione musicale. Le attività previste dal progetto riguardano sia la pratica strumentale che quella corale, con l’obiettivo di favorire l’apprendimento della lettura, della dizione espressiva, dell’espressività verbale. La pratica musicale precoce, l’ascolto e la produzione di temi musicali con piccoli strumenti, ma soprattutto il canto, favoriscono lo sviluppo cognitivo, linguistico e sociale del bambino, aumentando le competenze comunicative e le funzioni di base quali l’attenzione, la memoria e la capacità di interagire l’uno con l’altro. Si vorrebbe potenziare l’educazione musicale anche nella scuola media, incoronando il sogno di avere una propria Banda musicale. Tale disciplina andrebbe ad accostare il Coro e il Teatro, già presenti nella scuola media.

Un’altra rivoluzione per gli alunni della scuola “Pende” sarà rappresentata dall’introduzione del Metodo CLIL. La formazione CLIL - Content Language Integrate Learning (Apprendimento integrato di contenuti e linguaggio) - prevede l’insegnamento di una disciplina di studio, scelta dal Consiglio di Classe, in lingua inglese. Tale metodo ha l’obiettivo di rafforzare la lingua straniera parlata, iniziando a pensare che l’insegnamento di tale lingua non è concentrato solo nelle ore in cui c’è la docente di riferimento, ma è una disciplina trasversale. Per questo il prossimo 7 Settembre si terrà un corso di formazione aperto a tutti i docenti durante il quale verrà illustrata una metodologia di insegnamento della lingua straniera più interattiva. La volontà del Collegio Docenti di potenziare la conoscenza dell’inglese parlato è stata già portata alla luce durante l’estate con l’English Summer Camp.

Ma sorpresa più grande, forse, è quella che attende proprio gli alunni della scuola media: una loro rappresentanza sarà ospitata il 24 Febbraio a Roma, alla Camera dei Deputati.

Un altro settore che i docenti e il Dirigente Scolastico, prof.ssa Rosaria Giannini D’Ursi, voglio approfondire, anche alla luce dei contenuti della “Buona Scuola”, è quello tecnico-scientifico. Infatti in cantiere c’è una progettualità in questo settore che coinvolgerà tutte le fasce d’età dell’Istituto Comprensivo; ogni attività sarà adeguata all’età degli alunni ma tutte saranno collegate tra loro da un unico filo conduttore. Per anticipare tutto ciò sarà organizzata la Settimana Scientifica.

Per le ore di potenziamento si è pensato di cogliere l’occasione della campagna “Noicattaro chiama a raccolta” coinvolgendo tutti gli alunni nella progettualità “Fai la differenza”, in modo da sensibilizzarli, fin dalla tenera età, alle tematiche dell’ambiente e dell’importanza del riciclo.

Infine, l'Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende” è diventato promotore del concorso “La legalità...in scena”, concorso teatrale sulle tematiche della legalità; quindi, durante l’anno, verranno ospitate le scuole di tutta l’Italia per mettere in scena le proprie opere.

Il sogno del Dirigente Scolastico e del suo staff è quello che un giorno la scuola diventi una sorta di incubatore giovanile, dove studenti possono incontrarsi anche di pomeriggio per studiare, per usufruire dei laboratori, per fare attività come danza, calcio, musica, ecc. o semplicemente per stare insieme.


[da La Voce del Paese del 5 Settembre]

Commenti 

 
#3 un_genitore 2015-09-14 15:03
Non mi sembra siano in perdita anzi!
 
 
#2 genitore 2015-09-10 02:42
Mi chiedo dopo tutte queste belle iniziative come mai ogni anno questo comprensivo perde alunni ? Preside se lo chieda non è la sua **********************************? Ascolti le voci anche dei suoi docenti
 
 
#1 annaciccia 2015-09-09 13:53
Avanti cosi!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI