Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Il giovane talento nojano Samuele incanta al Petruzzelli

Noicattaro. Samuele Valenzano front

 

Non è cosa da tutti i giorni esibirsi in una delle sale più belle di un teatro illustre e ricco di storia come il Petruzzelli di Bari, da sempre capace di attirare grandi artisti per deliziare il pubblico di Bari e dintorni; ancor più raro è che sia un nojano a farlo, ed ecco che oggi vi raccontiamo l’incredibile esperienza vissuta da un giovanissimo talento nojano del pianoforte, Samuele Valenzano, che lo scorso giovedì 15 Ottobre ha avuto l’onore di suonare nella sala del Circolo Unione del più grande teatro barese: a dare un tocco di magia al tutto la coincidenza della serata con l‘undicesimo compleanno del ragazzo, in quello che potrebbe definirsi un regalo davvero speciale.

Nel concerto in questione, tenutosi grazie alla prof.ssa Annamaria Sallustio, tanti sono stati i piccoli prodigi ad esibirsi: Samuele, nel tempo concesso per l’esibizione, ha scelto di eseguire “Variazioni sul tema di Paganini” del compositore ucraino Isaac Berkovich, dando un assaggio della tecnica eccezionale per un pianista della sua età, condita da un’interpretazione del pezzo coinvolgente ed impeccabile che ha catturato l’attenzione del pubblico invitato per la serata musicale.

Facendo un passo indietro, come è riuscito Samuele a suonare in una cornice così prestigiosa? Il padre Nicola ci spiega il tutto: “Questa estate mio figlio, tra i tanti concorsi effettuati ed altrettanto vinti, ha partecipato al concorso musicale internazionale ‘Città di Sannicandro di Bari’, dove si è classificato primo assoluto; proprio per questo merito è stato segnalato, insieme ad altri ragazzi altrettanto meritevoli, agli organizzatori del Circolo Unione. Suonare qui nel giorno del suo undicesimo compleanno è stato qualcosa di unico”.

Questa però, come abbiamo potuto scoprire, è solo l’ultima della lista di imprese musicali del giovanissimo nojano, che può già vantare numerose partecipazioni e vittorie in svariati eventi, anche di caratura internazionale. Grazie alla sua prima insegnante di pianoforte, maestra Olimpia Deleonardis, arriva il primo premio già all’età di 8 anni, con il primo posto al concorso nazionale “Curci – Città di Barletta” del 2013; da lì una lunga serie di ottimi risultati, tra cui il gradino più alto ai concorsi pianistici internazionali “Vietri sul mare” al teatro Verdi di Salerno e “Città di Bari”, con tanto di punteggio pieno (100/100). Il tutto con una costante dedizione allo studio: Samuele è al terzo anno pre-accademico presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari, dove il suo potenziale ha incontrato la sapiente guida dell’illustre maestro Gregorio Goffredo, suo docente inoltre in due master tra il 2014 ed il 2015.

Tanti i grandi risultati già raggiunti e quelli che ancora verranno per Samuele, che ci fanno davvero sperare per il futuro del ragazzo: un bagliore di luce all’interno di un panorama musicale nojano tutto da scoprire, in cui bisogna scavare per trovare grandi valori che non sempre - e qui è bene fare una sana autocritica - la stampa non riesce a raccontare a dovere, ma che sono lì pronti a rendere orgogliosa la nostra cittadina.

Approfittiamo per rinnovare i nostri auguri per l’undicesimo compleanno di Samuele, nella speranza che nel futuro continui a portare lustro alla nostra Noicattaro!


[da La Voce del Paese del 17 Ottobre]

Noicattaro. Samuele Valenzano intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI