Domenica 25 Agosto 2019
   
Text Size

Come vivere una favola: la Notte Bianca dei Bambini. Foto

Noicattaro. Festa dei Bambini front

 

La “Festa dei Bambini” è terminata con il botto con la Notte Bianca. L’ultimo appuntamento, che si è tenuto domenica 25 Ottobre in via Carmine e in via Console Positano, ha visto una grande partecipazione. Una fiumana di gente ha invaso le vie interessate, dando prova di un evento ben organizzato che ha ricevuto un feedback più che positivo. Giocolieri, artisti di strada, trampolieri, clown e altre attività hanno animato la domenica sera dei nojani. I bambini sono stati calati in un ambiente che ricordava dei veri e propri luna park con giostre gonfiabili e tradizionali, personaggi della Disney con cui ci si poteva fare delle foto, clown che regalavano palloncini di tutte le forme, giocolieri che effettuavano spettacolini vari, un trenino “delle meraviglie” che trasportava i bambini per le vie del nostro paese.

Questo, ricordiamolo, è stato l’atto finale di un progetto più ampio, che è andato da domenica 11 a domenica 25 Ottobre. Un progetto che ha visto la collaborazione di diverse associazioni operanti sul nostro territorio, come “Movimento Nojano”, il “ Movimento per la Vita”, la ludoteca “Laboratorio di Archimede”, l’associazione di volontariato per i diversamente abili “Sideris” e la Protezione Civile di Noicattaro. Ma la promotrice dell’evento è l’associazione di volontariato “ L’Abbraccio” che ha vinto un bando emanato dal Centro di Volontariato del San Nicola di Bari.

L’associazione barese no profit, istituita nel 2003, utilizza le risorse delle fondazioni bancarie per fornire un sostegno a tutte le Organizzazioni di Volontariato della provincia di Bari, iscritte e non al Registro Regionale. Aiuta dunque lo sviluppo di tutte le associazioni operanti nel territorio ma anche e soprattutto l’intera comunità. “L’Abbraccio”, nel nostro caso, è “un’associazione di volontariato nojana che opera dal 1997, ed è costituita da famiglie impegnate in un cammino di riflessione, di confronto e azione sul tema dell’accoglienza minorile e della gratuità. L’impegno del gruppo è finalizzato a prevenire, con tutti gli interventi possibili, l’abbandono del minore, sensibilizzando le famiglie del territorio e, soprattutto, si pone l’obiettivo di creare presupposti necessari, affinché una famiglia non sia costretta ad abbandonare il proprio figlio”, così come riportato nella loro pagina Facebook. I loro interventi, comunque, non si limitano a questo: oltre alle normali attività di associazione di famiglie affidatarie, ha promosso e aderito a molte altre iniziative nel corso degli anni, di cui l’ultima è stata proprio quella di domenica. Come ha detto la stessa titolare Elsa Liturri, “tutti i progetti nascono per promuove e far conoscere a tutta la cittadinanza la realtà del volontariato”.

Grazie proprio al loro operato e, come detto, alla collaborazione di altre numerose associazioni, abbiamo quindi potuto godere di una pienissima via Carmine, che neanche nei suoi giorni più gloriosi. Una serata magica all’insegna del divertimento e della fantasia ispirata e dedicata interamente ai piccoli, un evento di successo che ha soddisfatto tutti: genitori e figli. I genitori hanno ricevuto un’alternativa piacevole per vivere il proprio paese e per conoscere in prima persona il mondo del volontariato, e i bambini, veri protagonisti, hanno potuto gioire di momenti unici in un ambiente allestito in perfetto stile fiabesco.


[da La Voce del Paese del 31 Ottobre]

Qui alcune foto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI