Martedì 23 Luglio 2019
   
Text Size

Lavori villa comunale, tra disagi e futuri benefici

Noicattaro. Lavori villa comunale front

 

A seguito di alcune segnalazioni giunte alla nostra redazione ritorniamo a parlare dei lavori in corso di esecuzione nei pressi della Villa Comunale. I lavori, ricordiamolo, si protraggono da circa due mesi e, per il momento, solo l’area che interessa via Console Positano è stata quasi ultimata. Come volevasi dimostrare, a prescindere dalla regolarità e dall’utilità dell’opera, non mancano le critiche e le lamentele da parte dell’utenza, spesso gratuite. L’invito dei Dirigenti comunali è di vedere e valutare le potenzialità del progetto nella sua complessità.

Questa volta a rilevare delle criticità è il signor Matteo - nome di fantasia per garantire la sua privacy - un invalido residente della zona. Matteo lamenta innanzitutto la scarsa considerazione che il responsabile dei lavori, e più in generale il Comune, manifestano nei confronti di coloro i quali versano nella sua stessa situazione di difficoltà. A iniziare dalla carenza delle rampe per l’accesso al marciapiede. Al signor Matteo, in un’occasione, è già capitato che la sua carrozzina stesse per ribaltarsi durante la discesa, a causa della scarsa stabilità e del dissesto dell’asfalto. Per non parlare poi dell’insensibilità di chi, senza curarsi del divieto, posteggia la propria automobile proprio davanti agli scivoli, ostacolando l’accesso alle carrozzelle. Come si fa in questi casi? Il disabile è costretto a sottostare ai comodi degli incivili e a fare tutto il giro della Villa per raggiungere l’altra rampa, unica alternativa, sperando che, almeno lì, il passaggio sia libero. E dei Vigili, che dovrebbero multare gli automobilisti scellerati, neanche l’ombra.

In questo quadro si inserisce anche la segnalazione fatta dalla signora Anselma Anelli, residente in via Console Positano. “Mancano i dissuasori e noi residenti non possiamo ancora aspettare. La sera in molti parcheggiano abusivamente e per me diventa difficile uscire la macchina dal garage”, riferisce la signora. “Vorrei che finissero i lavori nel più breve tempo possibile, i disagi sono innumerevoli. Gli alberi poi creano dei grandi problemi: le bacche alla maturazione cadono e sporcano il pavimento”.

Potremmo continuare a riempire le pagine del giornale con altre denunce che quotidianamente giungono alla nostra redazione. Ma non ci sembra il caso. È un po’ prematuro, infatti, tirare le somme e valutare l’opera quando i lavori sono ancora in corso di esecuzione.

Dall’altro canto, e poniamo l’attenzione su questo aspetto piuttosto, il progetto nasce per dare linfa alla zona della Villa - diventata da anni un ghetto - e di permettere, dopo la fase di rodaggio iniziale, alle attività commerciali di insediarsi.

Per quanto riguarda i problemi sollevati dal signor Matteo abbiamo chiesto delle delucidazioni a chi di competenza. “Adesso la zona è un cantiere, è inevitabile che non ci siano problemi. Tuttavia se il sig. Matteo segnala il problema noi interveniamo immediatamente: facciamo un tavolato carrabile ad esempio. Il Comune deve sapere che nella zona vi è un residente disabile, cosicché possa intervenire”. I lavori, ci dice chi di competenza, vengono realizzati cercando di ridurre al massimo i disagi per i residenti. A tal proposito precise disposizioni sono state date al capocantiere e alla sua squadra: risolvere nell’immediato i problemi dei cittadini residenti.

Maria Carmela Palumbo

Giuseppe Spagnuolo

[da La Voce del Paese del 14 Novembre]

Noicattaro. A scuola di rifiuti intero

Commenti 

 
#6 Arcistufo 2015-11-19 19:46
Questi lavori sono stati inseriti nelle opere pubbliche molto prima che Sozio ponesse il sedere sulla poltrona da Sindaco.
Nonostante tutto quella zona secondo un io modesto parere rimarrà sempre ad uso e consumo di extracomunitari e avventurieri notturni.
 
 
#5 bhelante 2015-11-19 15:57
Io la 2
 
 
#4 pecora nera 2015-11-19 15:43
Behlante concordo con lei, scelgo la busta n. 3.E' la dimostrazione che i lavori vanno avanti lo stesso con o senza politica.
 
 
#3 behlante 2015-11-19 14:50
Quale amministrazione? Ne abbiamo viste tante negli ultimi 3 anni di Sozio. La giunta 1, la 2, la 3, la 4 :)
 
 
#2 beh 2015-11-19 08:26
zitti zitti l'amministrazione sozio ci ha lasciato un chiostro del palazzo della cultura rigenerato e ora anche piazza e villa. mi sa che male male non hanno fatto
 
 
#1 residente 2015-11-17 19:03
già mi sembra un altro paese. Complimenti all'amministrazione comunale, ogni tanto una buona cosa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI