Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

Prevenzione dentale. Un nojano nei video di sensibilizzazione

Noicattaro. Mimmo Pignataro blogger front

 

In tema di prevenzione dentale, dallo scorso venerdì 13 Novembre sono presenti in rete i primi video tutorial in proposito voluti dall’AIDI - Associazione Igienisti Dentali Italiani - osservabili sia su Youtube (#missioneprevenzione) che sul sito www.aidiitalia.it . Al riguardo, ne abbiamo appreso le finalità dal dottor Domenico Pignataro, al quale abbiamo fatto qualche domanda sul futuro del nostro paese.

Ci può illustrare le finalità esatte dei video tutorial?

I video sono 4 in totale. Lanciati uno alla settimana, hanno per oggetto temi differenti, ma tutti basati sulla prevenzione. L’associazione ha voluto che i protagonisti fossero gli igienisti dentali, accostando a queste figure degli attori professionisti. I video saranno poi tagliati in spezzoni da 30 secondi e, in tal modo, avranno una vita più lunga, virale. È infatti pensabile che saranno probabilmente presenti anche sulle diverse emittenti nazionali.

Gli scopi sono dunque quelli di cui si è fatto cenno?

La volontà è quella di promuovere la salute orale e di far conoscere la figura dell’igienista dentale ai non addetti ai lavori. Nel momento in cui il paziente si sottopone al trattamento professionale, deve sapere a chi si rivolge, dal momento che sussistono delle differenze tra un odontoiatra e un igienista dentale. Come detto, lo scopo primario resta quello di promuovere soprattutto la prevenzione, aspetto spesso sottovalutato dai pazienti che si rivolgono al dentista solo nel momento in cui avvertono dolore. Il nostro messaggio è invece quello di prevenire il dolore in quanto vi sarebbe un notevole risparmio non solo per il paziente, ma anche per le istituzioni. Se infatti queste ultime iniziassero ad avere una maggiore attenzione per la prevenzione delle malattie del cavo orale, conseguirebbero un risparmio non indifferente anche nei riguardi delle malattie sistemiche che nella quasi totalità dei casi hanno una correlazione con le malattie del cavo orale. Per quanto possa sembrare assurdo, esiste una correlazione tra scarsa igiene orale e malattia diabetica. Un paziente diabetico con una corretta igiene orale può risparmiare fino a 2 unità di insulina al giorno e, se consideriamo che l’insulina è fornita gratuitamente dal Servizio Sanitario, questo si traduce in un risparmio di miliardi di euro all’anno se moltiplicato per tutti i pazienti in questione.

Ci può spiegare nei particolari il meccanismo della suddetta correlazione?

La scarsa igiene orale provoca flògosi, quella che è definita gengivite. L’infiammazione aumenta l’indice glicemico nel paziente il quale, per essere compensato, ha bisogno di aumentare le unità di insulina da iniettare. Eliminando le flogosi, dunque il rischio di infezioni nella bocca, i pazienti insulino-dipendenti hanno bisogno di meno unità per essere compensati. Anche chi non è insulino-dipendente necessita tuttavia di una corretta igiene orale, oltre che di una corretta alimentazione per essere compensato. Per i motivi illustrati, l’associazione ha dunque lanciato una massiva campagna di sensibilizzazione.

In virtù del suo passato di consigliere comunale, si rendono obbligatorie alcune domande al riguardo. Lei ha dichiarato che non si occuperà più di politica; i suoi interessi restano dunque quelli professionali?

Sebbene la politica faccia parte della vita di ognuno di noi nel momento in cui nel quotidiano si opta per determinate scelte, ho dichiarato più volte che non mi occuperò più di politica: ogni cosa ha un suo inizio e una sua fine, bisogna dare ad altri la possibilità di occuparsene. Non sarò più candidato, né tantomeno elettore passivo. Adesso sono totalmente immerso nel lavoro e dedico più tempo alla famiglia. Da venerdì scorso (13 Novembre, ndr) sono Responsabile nazionale delle problematiche professionali dell’Associazione Igienisti Dentali, dopo aver svolto nei tre anni precedenti il ruolo di presidente regionale per la Puglia per conto dell’associazione.

I suoi impegni di lavoro potrebbero costringerla ad allontanarsi da Noicàttaro. Che futuro prevede per questa cittadina?

Sì, probabilmente a breve accetterò un incarico di lavoro inerente la direzione di una clinica odontoiatrica al nord. Poiché per 5 giorni alla settimana sarò costretto a vivere fuori, questo sarà l’aspetto più duro per la mia famiglia. Sono certo che Noicattaro saprà rialzarsi, poiché storicamente ha sempre avuto dei periodi bui seguiti da periodi di rinascita che hanno contribuito a renderla grande. L’appello che rivolgo a tutte le forze politiche è quello di impegnarsi affinché Noicattaro possa riprendere all’interno dell’hinterland barese il ruolo di protagonista che le spetta. A coloro che si lamentano dei politici nojani, ricordo che fino a 15 anni addietro abbiamo fatto scuola nella provincia di Bari. Non a caso le delibere approvate dal nostro Comune erano poi oggetto di imitazione da parte di altri. Gli individui capaci di operare in tal senso esistono, ma forse si autolimitano alla base. Mi auguro che il prossimo quinquennio ci dia la possibilità di osservare progetti partiti e realizzati.

A prescindere dalle dovute domande di politica, ricordiamo che lo scopo della presente intervista resta quello avente carattere medico. Vuole aggiungere qualcosa in proposito?

Invito tutti coloro che lo desiderano a visionare i video, con l’auspicio di fondo che vi sia più prevenzione per tutti.


[da La Voce del Paese del 21 Novembre]

Noicattaro. Mimmo Pignataro blogger intero

Commenti 

 
#4 moralizzatore 2015-11-27 22:01
@arcistufo. Si nu galantomn
 
 
#3 Arcistufo 2015-11-27 19:07
Deluso stai confondendo il lavoro dei Dentisti con quello degli Igienisti dentali. sveglia!!!!
 
 
#2 deluso 2015-11-25 13:50
Il lavoro di un dentista in Italia è SUPERPAGATO in modo particolare quello che loro chiamano il lavoro aggiunto.Giusto fare sempre controlli ai denti, ma si dovrebbero contenere i prezzi per farli essere accessibili a tutti.
 
 
#1 marisagl 2015-11-24 16:12
Complimenti e in bocca al lupo dottor Pignataro
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI