Mercoledì 19 Giugno 2019
   
Text Size

Torre a Mare, Ratatouille e soci popolano via Bari

Torre a Mare. Topi front

 

Torre a Mare, via Bari: un piccolo terreno privato in vendita da diversi anni è diventato da tempo un luogo popolato dai ratti. Non stiamo parlando del simpatico Ratatouille di disneyana memoria, ma di veri e propri ratti di dimensioni importanti, che popolano il terreno abbandonato.

L’area in questione si trova in via Bari, a ridosso della scuola elementare Mameli, e di diverse ville. Alcuni residenti lamentano da tempo le frequenti passeggiate degli animali, lungo i muri di cinta e nei giardini privati. Il terreno in questione, di proprietà privata, è da diversi anni in vendita ed al momento è in totale stato di abbandono. Sull’area in questione sono cresciuti arbusti e si è accumulata molta sporcizia, creando di fatto l’habitat ideale per insetti e ratti.

La questione sollevata dai proprietari delle villette confinanti, pare non abbia trovato risposta da parte dei proprietari del suolo. “Al momento - ci racconta la signora Iacovelli - la situazione è insostenibile. Da mesi combattiamo con questo disagio, abbiamo dovuto spostare la legna dal muro di confine per evitare la formazione di una vera e propria colonia. Il mio cane ne ha catturati un paio, mentre alcuni più temerari si spostano sino ai gradini del nostro patio”.

Il fenomeno assume proporzioni preoccupanti in ragione della vicinanza della scuola elementare Mameli, che di fatto ha il proprio cortile a ridosso della zona di bivacco dei ratti. Il Dirigente Scolastico ed alcuni genitori hanno segnalato il tutto ai competenti uffici, che in persona dei propri addetti hanno effettuato un sopralluogo, escludendo di fatto l’esistenza di una vera e propria colonia. Trattandosi di un’area privata, non è possibile procedere ad un’operazione di pulizia e derattizzazione da parte del Comune o delle ditte che si occupano della derattizzazione, ma occorre una denuncia a cui deve necessariamente far seguito un atto di intimazione diretto alla proprietà affinché quest’ultima si adoperi a sanare l’area in tempi brevi.

In attesa di una soluzione definitiva si cerca di arginare il fenomeno come si può: i proprietari delle abitazioni confinanti si sono dotati di veleno e procedono ogni giorno alla sanificazione dei giardini e delle zone a confine.

Situazioni analoghe esistono anche in altre zone del quartiere a sud di Bari, ma non destano particolare preoccupazione in quanto si tratta di piccoli topolini di campagna che vivono nella Lama Giotta o nelle altre zone di campagna. Da sempre gli abitanti del quartiere ne lamentano la presenza, ma mai come in questo caso siamo in presenza di ratti di dimensioni importanti. Urge un intervento tempestivo soprattutto in ragione della presenza dell’edificio scolastico a confine con l’area interessata.


[da La Voce del Paese del 21 Novembre]

Torre a Mare. Topi intero

Commenti 

 
#2 trappola 2015-11-28 16:58
ChiamaDecaro
 
 
#1 Nojano578 2015-11-26 19:24
Ce n'era uno oggi a Noicattaro nel parcheggio vicino la stazione..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI