Martedì 22 Gennaio 2019
   
Text Size

"Presepe all'Immacolata", segno di fede e cultura

Noicattaro. Presepe Immacolata front

 

Il Presepe non è soltanto il rinnovarsi di una tradizione, che in modi diversi e con diverso sentire entra nelle nostre case e chiese come un segno religioso. È per noi dell’Immacolata l’opera di un passato che si prefigge di costruire il presente cercando di meravigliare e, allo stesso tempo, educare. La rappresentazione che la Confraternita dell’Immacolata offre per il terzo anno raffigura l’evento dell’Eterno che viene ad abitare in mezzo a noi, viene, se vogliamo, ad abitare la storia. È quello della civiltà contadina nojana, il costante richiamo dei suoi lavori, dei suoi tempi.

La vecchia Piazza Umberto I e parte di Via Madre Chiesa fanno da sfondo al Mistero più denso della storia dell’uomo, in quell’angolo oggi così tanto discusso di Noicàttaro che si appresta a cambiare aspetto per l’ennesima volta (ci auguriamo in meglio!). Questo, prima della scellerata idea del 1973, appariva come un corpo unico, dove i palazzi, con un interscambio virtuoso di archi e viuzze, l’uno addossato all’altro, lasciavano osservare il candore calce della Cinquecentesca chiesa del Soccorso, l’antica chiesa del Purgatorio di Noja.

Lo spaccato di paese è visto e disposto in una prospettiva reale, peculiare: l’angolo tra Via Madre Chiesa e Piazza Umberto I. Siamo all’incirca negli anni ’30 del secolo scorso, comunque dopo il 1921 ( anno di inaugurazione del vecchio monumento ai caduti) e prima della Seconda Guerra Mondiale.

In via Madre Chiesa, quasi soffocata e nel contempo sostenuta dai palazzi, troneggia la chiesa del Soccorso. Ed è proprio qui, precisamente sotto Arco Franchini, che la Santa Famiglia ha deciso di sostare. Volti nojani, arsi dalla calura del sole, volti vivi che sembrano parlare dei tempi che furono: il fabbro, il prelato appena salutato dal viandante e poi la piazza, il luogo di sosta, ristoro, il luogo del ritrovo e anche del lavoro. Tutt’attorno è un pullulare di gente e traini… Ogni abitazione comodamente arredata come un tempo: i salotti della ricca borghesia, le camere da letto, le cucine... 

Insomma, la genuinità dei tempi passati rivisitati dall’arte presepiale della Confraternita dell’Immacolata diventa lo scenario umano più accogliente per la Bellezza del Divino che, nella storia semplice di un bambino, fa nuova la terra.

La Confraternita coglie l’occasione per invitare quanti vorranno ammirare il presepe e fare un vero è proprio “tuffo nella storia”.

Qui di seguito gli orari di apertura al pubblico.

Confraternita dell'Immacolata

Noicattaro. Presepe Immacolata intero

Commenti 

 
#1 Aura 2015-12-03 21:52
Bravo vitucccc
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI