Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Torre a Mare festeggia il suo Santo e si prepara al Natale

Torre a Mare. San Nicola 2015 front

 

Il piccolo borgo di pescatori celebra il suo Santo, tra riti eucaristici, eventi culturali e mercatini di strada (foto di Francesco Ventrella, Giacomo Cinquepalmi e don Fabio Carbonara). Torre a Mare, da sempre devota a San Nicola, si anima per celebrare la festività del 6 Dicembre.

La comunità parrocchiale quest’anno ha realizzato una serie di eventi per celebrare il proprio Santo. L’evento, denominato “Stelle Nicolaiane a Torre Pelosa”, prevedeva una serie di eventi religiosi e non. L’evento che di fatto ha aperto i numerosi eventi natalizi, che si svolgeranno nel piccolo borgo, ha testimoniato ancora una volta il grande impegno che la Parrocchia di San Nicola, don Fabio e la comunità intera, sono capaci di profondere nell’interesse dell’intero quartiere.

Torre a Mare si anima e si colora dell’atmosfera natalizia. Piazza della Torre ospita un bel Pino, donato dall’ANCE Giovani di Bari. L’albero, posizionato al termine delle festività, sarà oggetto di rimboschimento programmato, a dimostrazione di come l’intera comunità rispetti le meraviglie del creato. Il giovane pino è stato addobbato dai bambini di Torre a Mare nella giornata del 5 Dicembre scorso, ed ora domina la piazza con delle bellissime luminarie di colore blu, mentre l’antica Torre Pelosa riapre, dopo aver ospitato la mostra fotografico-pittorica “Torre a Mare, Colori e Tradizioni”, per dare spazio ad un’altra mostra di opere materiche e poesie denominata “La Cassaforte delle emozioni”. Hanno esposto le proprie opere Michele Agostinelli, Armando Mele e la poetessa Concetta Antonelli. Sculture, quadri e poesie hanno riempito le bianche pareti dell’antica Torre.

Piazza della Torre e via San Nicola si animano di gente, che si aggirano tra gli stand della Coldiretti - ancora una volta presente a Torre a Mare - i banchetti della comunità parrocchiale e le opere dei ragazzi che hanno preso parte ai laboratori “Impara l’Arte e mettila da parte” della Onlus “I Care”. Il tutto si svolge in un clima di totale partecipazione e condivisione. Grandissima partecipazione ai riti eucaristici, in particolare la Santa Messa delle 6 del mattino, che ha dato il via agli eventi domenicali, tra cui l’esposizione del quadro di San Nicola su piazza della Torre.

Le stradine del piccolo borgo si sono animate nella mattinata con la rappresentazione del gruppo dei Timpanisti “Nicolaus Barium”. Come sempre anche il gruppo donatori di sangue della Fratres di Torre a Mare ha attrezzato su piazza Vittorio Veneto una autoemoteca, per le donazioni di sangue.

Il nutrito programma per le festività natalizie è già al completo. Il 19 Dicembre, presso la Torre Pelosa, ci sarà il presepe vivente, giunto alla terza edizione; si continuerà con la mostra-mercato nella Torre Pelosa e con altri eventi.

Torre a Mare si distingue ancora una volta, il piccolo borgo di pescatori si anima, e manifesta tutta la sua voglia di comunità ed appartenenza. La Parrocchia, la Comunità, le realtà associative riescono ancora una volta a dare il proprio contributo nell’interesse di tutti. Torre a Mare è un quartiere di Bari, ma continua a mantenere la sua autonomia di fatto, ritrovandosi unita intorno ai suoi simboli, alla sua gente, al suo parroco, forte di ritrovato entusiasmo e dinamismo, che pian piano sta restituendo vigore e vitalità al piccolo borgo.


[da La Voce del Paese del 12 Dicembre]

Torre a Mare. San Nicola 2015 intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI