Venerdì 23 Agosto 2019
   
Text Size

Al “Folletto Azzurro” arriva Babbo Natale. FOTO

dav

 

Difficile non subire il fascino del Natale. Quando si è bambini, è la festa più dolce e ricca di poesia che si possa immaginare; quando si cresce e si diventa adulti resta un momento in cui è impossibile restare indifferenti di fronte all’atmosfera natalizia. È per questo che la Scuola dell’Infanzia Paritaria Asilo nido “Folletto Azzurro” - che opera già da 30 anni - ha fatto vivere ai bambini un’esperienza unica.

Come accade nei migliori cartoni animati della Walt Disney, sabato 12 Dicembre, in via San Francesco d’Assisi - a Noicattaro - è arrivato Babbo Natale, accompagnato dal suo Elfo.

I due, giunti a bordo di un trenino speciale, hanno stupito i bambini della Scuola dell’Infanzia, i quali sono rimasti a bocca aperta. Babbo Natale ha avvicinato tutti i bambini del “Folletto Azzurro” e ha chiacchierato con loro. “Come ti sei comportato quest’anno?”, ha chiesto Santa Claus ad uno dei più piccoli, rimasto piacevolmente stupito. Qualcuno non credeva ai suoi occhi!

L’uomo con la folta barba bianca, coadiuvato dall’Elfo, ha ritirato le letterine, scritte dai bambini con la preziosa collaborazione delle insegnanti. Lettere ambiziose e piene di sogni, ma sicuramente colme di gioia. Dopo aver raccolto le speranze dei più piccoli, Babbo Natale ha consegnato caramelle e dolcetti ai bambini della Scuola dell’Infanzia (3-4-5 anni) e ai più piccoli (2 anni) della Sezione Primavera.

Ma la vera sorpresa è arrivata quando Babbo Natale ha invitato tutti i bambini a salire sul suo trenino. Grandi e piccoli hanno percorso le vie cittadine in compagnia di Babbo Natale. Immensa la gioia al “Folletto Azzurro”, per la magnifica sorpresa organizzata da Michele Dibattista e Rosangela Pastore, Dirigenti della Scuola.

In realtà l’Elfo fa la sua comparsa al “Folletto Azzurro” già da un paio di settimane. L’omino verde ogni giorno, per tutto il mese di Dicembre, si affaccia nei corridoi della Scuola dell’Infanzia Paritaria, dove suona un campanellino, prima di dissolversi nel nulla. Un segno, questo, che induce i bambini ad aprire una finestrella dell’Abete dell’Avvento - realizzato dagli stessi - al cui interno c’è un soggetto natalizio che andrà a completare, fino al Natale, un bellissimo presepe.

E il Natale non finisce qui. Il prossimo 23 Dicembre, dopo le recite, Babbo Natale ritorna a far visita ai bambini, per consegnare loro i doni. Per un Natale davvero indimenticabile!


[da La Voce del Paese del 19 Dicembre]

Qui tutte le foto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI