Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

“Scacchi a Capodanno…scacchi tutto l’anno!”, i vincitori

Noicattaro. Torneo Scacchi a Capodanno front

 

“Scacchi a Capodanno…scacchi tutto l’anno!” è lo slogan che il Circolo Scacchistico Nojano ha intitolato per il primo torneo amatoriale del 2016 svoltosi martedì 5 Gennaio presso il Palazzo della Cultura, a Noicattaro.

Un appuntamento fisso, la cui prima edizione risale dal 2011, in occasione dell’apertura del circolo. “Preferimmo giocare a scacchi piuttosto che a tombola o a sette e mezzo”, ha specificato il presidente dell’Asd Circolo Scacchistico Nojano, il maestro Stefano Paciolla. “Quell’evento fu un torneo inter nos. Negli anni a venire, fino a questa edizione, ci siamo aperti al territorio ospitando nojani non necessariamente iscritti al circolo ma che amano gli scacchi e coltivano questa disciplina per conto proprio; oltre a invitare associazioni dei Comuni limitrofi”. Al torneo, infatti, hanno partecipato giocatori provenienti dalle associazioni scacchistiche di Bari, Conversano, Triggiano, Capurso, come il prestigioso Laboratorio Scacchistico Barese, il quale vanta una tradizione scacchistica secolare stratificata da conoscenze e importanti riconoscimenti di titoli vinti.

Essendo un torneo amatoriale, non è omologabile ai fini di un punteggio vero e proprio. I tornei ufficiali guidati sotto l’egida della Federazione Scacchistica Italiana richiedono la tessera presso la Federazione; essendo amatoriale e promozionale, quindi, il torneo ospita anche i non tesserati alla FSI. “Al momento abbiamo un bel gruppo di ragazzi che stanno frequentando il primo anno di superiori, i quali stanno incominciando a raccogliere dei buoni risultati. Infatti stanno incominciando a scalare le 3 categorie nazionali, ma si parte da un limbo che si chiama ‘non classificati’”, ha detto il presidente Paciolla. “In questo limbo si rischia di restarci per molto tempo. Disputando le partite ufficiali, il punteggio cambia a seconda del risultato che uno fa, e si può venir fuori da questo limbo e arrivare alla prima categoria che in realtà si chiama terza nazionale. Aumentando il proprio punteggio si entra nella seconda. Se si aumenta ancora si arriva nella prima. Dopodiché si entra nella fascia di candidati maestri e successivamente in quella dei maestri. Noi abbiamo dei ragazzi che finalmente sono entrati nella fascia della terza categoria nazionale e ce n’è uno che ha già aperto il varco della seconda categoria nazionale”.

I vincitori del torneo. I vincitori del torneo “Scacchi a Capodanno…scacchi tutto l’anno!” appartenenti all’Asd Circolo Scacchistico Nojano sono: primo under 16 maschile Alessio Demattia; primo U14 maschile Michele Pesce; primo U12 Luca Conversa; primo U10 Roberto Didonna; primo U8 Matteo Rescina; ex-aequo maschile U8 Kristian Mertika; prima U12 femminile Gloria Marvulli; prima U10 Alessia Conversa; prima U8 Bianca Maria Sforza. Oltre a Borino Paolo e Pontecorvo Alberto, i quali hanno rispettivamente guadagnato il 1° e 2° posto nella categoria “non classificato”, e Ardino Alessandro, che ha raggiunto il 3° posto nella categoria seconda nazionale.

Piccoli successi sportivi. In questi 5 anni il circolo ha raggiunto buoni risultati a livello giovanile. Pochi giorni fa l’associazione ha partecipato all’ultima manifestazione svoltasi a Molfetta. I ragazzi che vi hanno partecipato hanno portato a casa il titolo di campione provinciale di fascia Under 18 aggiudicato da Pierangelo Colella; il titolo di campionessa provinciale Under 10 da Conversa Alessia e il titolo di campionessa provinciale Under 12 da Benedetto Chiara. Altri successi il Circolo Scacchistico Nojano ha potuto ottenerli non direttamente come associazione ma sostenendo le squadre che hanno partecipato ai Campionati Studenteschi di Scacchi arrivando per tre anni consecutivi alla finale nazionale. “Questi successi richiedono processi abbastanza lunghi, ma noi siamo sulla buona strada. Al di là dei risultati sportivi, la valenza positiva sia sul piano formativo che sul piano della crescita è notevole”, ha precisato il presidente Paciolla. “Oltre alla formazione del carattere, imparare a rispettare le regole e a controllare se stessi in una partita di scacchi non è cosa semplice. Attraverso gli scacchi i bambini più piccoli canalizzano la loro irruenza”.


[da La Voce del Paese del 9 Gennaio]

Noicattaro. Torneo Scacchi a Capodanno intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI