Lunedì 26 Agosto 2019
   
Text Size

Torre a Mare: intitoliamo una piazza al maestro Nino Rota

Torre a Mare. Balconata per Nino Rota front

 

Il compianto maestro Nino Rota merita un’intitolazione, che attesti il suo profondo legame con il piccolo borgo di pescatori.

Nino Rota, compositore, il cui talento ha trovato consensi ed ammirazione sin oltre oceano (vincitore di un premio oscar per il Padrino di F.F. Coppola), ha vissuto a Torre a Mare per moltissimi anni, in una piccola abitazione in via Leopardi. Il maestro non ha mai nascosto il suo profondo legame con il piccolo borgo: “Quattro case di pescatori, gente semplice”, così da lui stesso definito. Il maestro oggi viene ricordato con un targa, affissa sulle mura della sua abitazione in via Leopardi.

Ma da tempo l’intera comunità di Torre a Mare intende tributare al compianto compositore una strada, una piazza o meglio ancora un tratto di costa. In passato alcuni cittadini si attivarono per l’intitolazione allo stesso, della storica balconata che oggi si affaccia su “Cala Fetta”. L’area, un tempo teatro di incontri ed eventi, ad oggi è diventata un parcheggio, gestito dagli abusivi. L'intero spazio gode di una vista meravigliosa, forse una delle più belle del piccolo borgo a sud di Bari, ma urge una serie di opere di riqualificazione, tra cui una nuova pavimentazione, una serie di arredi urbani ed il ripristino dei pilastri in muratura che sorreggono le ringhiere in ferro.

La questione non ha lasciato indifferente ne il consigliere del Primo Municipio, Lorenzo Leonetti, che ha proposto nell’ordine del giorno della seduta del 25 Gennaio l’intitolazione della famosa balconata, nè il Comitato Spontaneo di Quartiere, che ha protocollato una richiesta di intitolazione di un’altra area, precisamente quella della Piazzetta Mar De Plata, assumendosi i costi di installazione della targa ai sensi dell’art.5 lettera b del vigente regolamento toponomastico comunale.

L’interesse mostrato attesta ancora una volta la precisa volontà dei pelosini di rendere omaggio all’illustre concittadino. La proposta del consigliere Leonetti è approdata in Consiglio dando vita ad un acceso dibattito all’interno della stessa coalizione di centrosinistra. Unanime il parere favorevole di intitolare una strada, una piazza o altro, al compianto compositore, ma l’individuazione dell’area ha destato diverse perplessità tra i consiglieri. Va ricordato che ad oggi l’area individuata dal consigliere Leonetti, ovvero la balconata, è oggetto di cantiere per le opere di dragaggio del porticciolo, ad oggi interrotte per ragioni ancora da chiarire. La commissione Cultura ha proposto un emendamento, individuando un’altra area da intitolare al maestro, ovvero la rotonda che si affaccia sul porticciolo, mentre il Comitato di Quartiere ne ha proposta una terza, ovvero Piazza Mar De Plata. Con riferimento a quest’ultima, non è possibile cambiare l’intitolazione della piazzetta dove oggi insiste la statua di Poseidone, in ragione di un gemellaggio tra la città di Bari e la piccola cittadina argentina di Mar De Plata.

Il dibattito si è acceso, circa la non congruità delle aree individuate. Condivisibile il ragionamento del consigliere Leonetti, che giustamente sosteneva di voler intitolare la balconata al maestro auspicando una riqualificazione della zona di proprietà del demanio, ma altrettanto condivisibili le osservazioni di altri consiglieri che ritenevano offensivo intitolare un area degradata al genio del maestro Rota. Dopo una serie di interventi e repliche, il consigliere Leonetti ha preferito ritirare il punto all’ordine del giorno, ribadendo tuttavia la ferma intenzione di riproporlo.

Ancora una volta, quindi, un nulla di fatto. Il maestro Nino Rota dovrà aspettare. Il tutto ci appare davvero ridicolo: non riusciamo a spiegarci come sia possibile che a Torre a Mare sia stata dedicata una strada importante e storica come via della Grotta Regina al dottor Buonsante, con tutto il rispetto per il professionista, e sia difficile riuscire ad intitolare una piazza, una balconata o una strada, ad una figura di fama mondiale come il maestro Nino Rota.


[da La Voce del Paese del 30 Gennaio]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI