Domenica 20 Ottobre 2019
   
Text Size

Beneficenza, la Pro Loco di Torre a Mare scende in campo

Torre a Mare. Partita di beneficenza front

 

La Pro Loco di Torre a Mare scende letteralmente in campo. La neonata associazione ha organizzato, domenica, una partita di calcio, che ha visto sfidarsi la rappresentativa della Pro Loco ed un selezione di amministratori del Comune di Bari (foto di Antonio Tevere e Ketty Zotti). L’evento si è svolto presso il campo sportivo di Torre a Mare, tirato a lucido per l’occasione. La gara, organizzata dalla Pro Loco, ha rappresentato un momento di aggregazione, festa, sport e soprattutto solidarietà; infatti il ricavato è stato devoluto alla Caritas di Torre a Mare, in collaborazione con la Comunità di Padre Dante.

La partita si è svolta in una cornice magnifica, la giornata era soleggiata e il campo si presentava in perfette condizioni. Gli atleti sono giunti allo storico campo sportivo in ordine sparso; puntualissimo il sindaco Antonio Decaro, pelosino doc, che per l’occasione ha indossato i colori della rappresentativa della Pro Loco durante il primo tempo e quelli del Comune di Bari nel secondo. Puntualissimo anche l’arbitro, signor Filippo Masotti, anche lui pelosino doc, che si è da subito dichiarato imparziale.

Le squadre si sono radunate fuori dagli spogliatoi: la rappresentativa della Pro Loco indossava un completo rosso e bianco, mentre la selezione degli amministratori del Comune di Bari non aveva magliette a sufficienza, e per l’occasione ha indossato le magliette blu dell’Asd Franco Colangiuli. Le due squadre si sono riunite intorno al parroco di Torre a Mare, don Fabio Carbonara, che ha benedetto giocatori e tifosi, prima del calcio d’inizio.

Tutto pronto, l’arbitro chiama e dirige l’ingresso in campo. Le due squadre si sono schierate a centrocampo, dove la mascotte Nicola Pignataro ha dato il calcio d’inizio, il tutto sotto lo sguardo vigile degli amici di “Emergency for Save and Rescue Volontari Torre a Mare”, che con la loro ambulanza erano pronti ad intervenire in caso di malori.

Ma andiamo alla cronaca: la rappresentativa della Pro Loco ha iniziato in sordina, subendo l’iniziativa degli avversari, ben messi in campo e molto determinati. Dopo le prime fasi di studio, la Pro Loco ha evidenziato qualche carenza a centrocampo, lasciando l’iniziativa agli avversari, che hanno ripetutamente impegnato il portiere di casa Peppino Romito. Don Fabio ha cercato in tutti modi di dare il suo contributo, impegnandosi in marcatura, al pari di Nicola De Mattia, che nonostante l’età ha fatto il suo. Il capitano della Pro Loco Felice Belcore ha spinto i suoi ad una reazione, ma le incursioni di Massimo Cassano e Alfonso Pisicchio hanno messo in difficoltà i ragazzi di mister Enzo Pugliese. Il sindaco è apparso leggermente in sovrappeso, ma abbiamo potuto apprezzare il suo impegno. Allo scadere del primo tempo il Comune di Bari trova il goal su calcio di rigore, causato da un intervento del buon Nicola De Mattia. Palla in rete e squadre a riposo.

Nella ripresa si cambia qualcosa. La Pro Loco prova a mescolare le carte: dentro Nicola Centofanti e Lorenzo Leonetti, anche lui prestato come il sindaco alla causa della Pro Loco, ma la musica non cambia. Massimo Cassano fa ciò che vuole sulla fascia e trova la via del goal. Due a zero. Sugli spalti il tifo si fa incandescente, la Pro Loco ci prova, ma con scarsi risultati. Nel momento di maggior pressione dei padroni di casa il Comune di Bari trova il terzo goal. Il sindaco Antonio Decaro realizza un goal, su assist preciso dalla fascia, ma non esulta. La partita ormai ha ben poco da dire, ma i pelosini non mollano e continuano a spingere. L’ingresso di Nicola Centofanti sembra aver dato una maggiore quadratura alla squadra ed è proprio lui, su punizione dal limite, a realizzare il primo goal per la Pro Loco, che accorcerà ulteriormente le distanze sul finire.

Risultato finale: vittoria per il Comune, ma a vincere è stata la solidarietà, la condivisione e l’entusiasmo di tutti. Al termine dell’incontro, strette di mano si sprecano, amministratori e cittadini si abbracciano, dando vita ad un bel momento di sport e fair play.

Tutti sotto la doccia in attesa della premiazione. Il presidente della Pro Loco, dott. Franco Virgilio, ha premiato la squadra del Comune di Bari, ringraziando gli intervenuti e ribadendo ancora una volta l’importanza della condivisione e collaborazione di tutte le realtà associative del territorio. La Pro Loco e le altre associazioni devono collaborare per far crescere il senso di appartenenza e di solidarietà per realizzare qualcosa di utile e funzionale, concetto ribadito anche da don Fabio Carbonara, che ha ritirato la Coppa per la rappresentativa della Pro Loco, auspicando altri eventi come questo. Al termine della premiazione foto di rito e consegna del ricavato a Padre Dante.

L’evento di domenica testimonia ancora una volta come l’entusiasmo e la comunione d’intenti possa dar vita a qualcosa di bello ed emozionante. La neonata Pro Loco è scesa in campo per dimostrare la sua presenza sul territorio, il suo altruismo, la sua fattività e soprattutto la totale disponibilità ed apertura nei confronti di tutte le realtà di Torre a Mare, dalle associazioni alla parrocchia, passando per i suoi fantastici abitanti.


[da La Voce del Paese del 6 Febbraio]

Torre a Mare. Partita di beneficenza intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI