Mercoledì 21 Agosto 2019
   
Text Size

Una nojana protagonista del programma di Gerry Scotti

Noicattaro. Teresita Dituri a Caduta Libera front

 

Dopo la concorrente nojana che lo scorso Novembre 2014 ha partecipato al quiz “L’Eredità” - in onda su Rai 1 ed allora condotto da Fabrizio Frizzi - un’altra è la nostra concittadina protagonista di un programma televisivo.

Parliamo di Teresita Dituri, giovane e brillante avvocato, che lo scorso 10 e 12 Febbraio è stata dall’altra parte dello schermo, sul Canale 5 della rete Mediaset, protagonista del quiz “Caduta Libera”, condotto dal simpaticissimo Gerry Scotti. Le abbiamo rivolto qualche domanda in merito alla sua avventura.

Come è iniziata questa esperienza?

Verso fine Settembre scorso, guardando il quiz e notando il numero in sovraimpressione, ho deciso di provare a chiamare per partecipare al programma. Gli operatori hanno preso in carico la mia richiesta, assicurandomi che mi avrebbero ricontattata. Così, all’inizio di Gennaio sono stata richiamata: “È lei Teresita Dituri? È in salute?”. Io, non avendo capito che parlavo con lo staff della trasmissione, sono rimasta un po’ sbigottita, quasi infastidita da quella domanda, ma successivamente ho collegato il tutto. Un paio di giorni dopo quella telefonata ho sostenuto i provini a Bari, insieme a circa altre cinquanta persone. Oltre ad averci sottoposto ad un quiz di cinquanta domande, da svolgere in quindici minuti, gli addetti hanno chiesto di presentarci, parlando delle nostre passioni, dei nostri hobby ed in generale un po’ della nostra vita. Nonostante mi avessero fatto i complimenti per la presenza e per il mio abbigliamento, non avevo molta speranza, tanto che ci siamo salutati con il solito “Le faremo sapere”.

Ed invece sei stata nuovamente richiamata...

Si, un pomeriggio di fine Gennaio. Ero sicura che fossero degli operatori telefonici intenzionati a propormi qualche tipo di offerta, e dal momento che ero impegnata con un cliente, ho chiuso frettolosamente la chiamata, invitando a ricontattarmi eventualmente in un’altra occasione. La sera stessa ricevo una nuova chiamata. “Signorina, ma la vuole o no questa bella notizia? Siamo del programma ‘Caduta Libera’, ha superato il provino, venga a fare la trasmissione!”. Ero contentissima e quasi incredula, soprattutto perchè mi hanno riferito che sarei dovuta partire il martedì successivo, quindi solo qualche giorno dopo, per la registrazione.

Come è stata organizzata la partenza?

La prenotazione dei voli e dell’albergo è stata organizzata tutta da loro, a me è stato solo chiesto di portare cinque combinazioni di outfit. E così sono volata a Milano mercoledì 25 Gennaio, sono venuti a prendermi dall’aeroporto e, dopo aver pranzato, abbiamo registrato la prima puntata. Giovedì 26 invece abbiamo registrato la seconda, e nel pomeriggio sono ripartita.

Quali sono i preparativi per la registrazione?

“Caduta Libera” è un programma Endemol, che viene registrato negli studi Mediaset, quindi noi concorrenti abbiamo avuto a nostra disposizione ben due staff, e quindi doppi truccatori, parrucchieri, sarti ecc. Gli autori ci hanno fornito qualche spiegazione sul modo in cui la trasmissione doveva svolgersi, invitandoci ad avere un sorriso poco forzato, un tono di voce tra il serio ed il sorridente, a non muoverci troppo davanti la telecamera ed in generale ad essere noi stessi, raccontando di noi senza essere fuori luogo. È tutto perfettamente organizzato, con un lavoro straordinario del personale, estremamente disponibile con tutti. Ho avuto anche l’opportunità di incontrare personalmente Gerry Scotti, visto che dopo la registrazione gli ho portato dei cioccolatini preparati da mio cugino, che lui ha molto gradito.

Fate delle prove per la caduta?

È stata la prima cosa che ho fatto, perchè è pur vero che si tratta di un gioco, ma la caduta è alta, ci sono tre metri di vuoto. Non posso però rivelare, per un vincolo di riservatezza, cosa in realtà ci sia sotto la botola. Lo staff ha indicato a tutti noi concorrenti come dovessimo sistemarci, e di non muoverci troppo sulla pedana essendo un po’ particolare. Infatti, durante la pubblicità della seconda puntata, mentre chiacchieravamo tranquillamente con Gerry Scotti, è per sbaglio caduta dalla botola una ragazza. A causa di questo inconveniente ero tesissima ed infatti, ripresa la registrazione, un po’ impanicata, non ho saputo rispondere ad una semplicissima domanda.

Com’è stato rivedersi in tv?

Per la prima volta nella mia vita, forse anche per il modo in cui mi hanno sistemata, mi sono piaciuta. Ciò che ho notato da casa però, è stato il mio non essere molto spontanea; ho letto molta tensione nei miei occhi. La seconda puntata invece è andata meglio, nonostante fossi terrorizzata dall’imprevisto della caduta. Ma nonostante tutto è stata un’esperienza singolare. La gente mi ha anche riconosciuta e fermata per strada per complimentarsi con me. Insomma, un’esperienza che rifarei altre mille volte!


[da La Voce del Paese del 27 Febbraio]

Noicattaro. Teresita Dituri a Caduta Libera intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI