Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Torre a Mare, presentata la Cooperativa Sociale “Siloe”

Torre a Mare. Presentazione Cooperativa Siloe front

 

Presso l’oratorio della Parrocchia S. Nicola in Torre a Mare, domenica 28 Febbraio è stata presentata la Cooperativa Sociale “Siloe”, al termine della quale i presenti hanno potuto degustare e acquistarne i prodotti esposti.

Come riferisce la dott.ssa Cecilia Posca, agronomo ed esperto in educazione ambientale, la cooperativa nasce nel Maggio 2015 nell’ambito di una comunità religiosa di accoglienza di ragazzi in difficoltà, in seguito al percorso compiuto da Padre Dante Leonardi con “Nuovi Orizzonti”. Il nome deriva dall’episodio del Vangelo in cui Gesù indica al cieco di andare a lavarsi gli occhi nella piscina di Siloe, dalla quale emergerà guarito, svolgendo un percorso di guarigione anche interiore. Poiché l’acqua rappresenta la fonte di rinascita, non a caso il logo della cooperativa è un pesce stilizzato. Sebbene “Siloe” sia una cooperativa sociale di tipo A e B, al momento svolge attività prevalente di tipo B, vale a dire inclusione lavorativa attraverso una compagine sociale dedita in prevalenza all’attività agricola. La cooperativa si inserisce come progetto pilota in un modello di sviluppo a forte carattere etico, avente come oggetto la produzione agricola e servizi vari, essendo l’unica nella provincia di Bari a realizzare il ciclo produttivo quasi per intero.

Rappresenta, inoltre, una delle dieci imprese, associazioni, cooperative e altre forme organizzate, selezionate per il percorso di accompagnamento allo sviluppo di idee e attività imprenditoriali orientate alla Rural Social Innovation, denominato “percorso Rural Hub”. Il suo target è sia diretto (ragazzi e famiglie che vivono situazioni di disagio) che indiretto (rivolto a imprese agricole, istituzioni, cittadinanza). Le attività prevedono la conduzione di terreni agricoli per produzione olivicola e ortofrutticola, la trasformazione di prodotti agro-alimentari (ortaggi e prodotti ittici), la commercializzazione dei prodotti freschi e trasformati, la commercializzazione dei prodotti caseari e il giardinaggio. Il continuo processo di conoscenza con le imprese agricole del territorio ha consentito un progressivo processo di apprendimento dei ragazzi che operano in “Siloe”, oltre che un aiuto concreto alla vendita con l’incremento della produzione. Tra le opportunità offerte ricordiamo: diversificazione delle attività, rete con i soggetti attivi del territorio, disponibilità aziendale agricola e programmazione dei PSR che prevedono l’erogazione dei fondi per l’agricoltura sociale.

Come detto, il progetto svolge attività sociale attraverso l’inserimento lavorativo in azienda o il recupero terapeutico di soggetti socialmente deboli e svantaggiati. Si spera che in futuro “Siloe” possa inoltre attivare percorsi di riabilitazione attraverso la stessa agricoltura.

Grande interesse per la cooperativa è stato tra gli altri mostrato sia da piccoli imprenditori che hanno offerto il loro patrocinio al progetto - il che significa che la qualità dei prodotti è molto elevata - che dai Padri Comboniani che per la seconda volta quest’anno presteranno la propria opera per un campo di raccolta dei pomodori (Gioia in Campo 2). Allo scopo sono stati coinvolti tutti i Padri Comboniani d’Italia, ma soprattutto tutti i volontari del nord. L’azienda agricola - che nasce soprattutto con la rete di Nuovi Orizzonti, ma anche con il contributo della Coldiretti - attualmente si estende su 5 ettari (circa 4 ettari a ortaggi e 1 in arrivo a oliveto).

Motivo di soddisfazione per “Siloe” è quello di aver fatto arrivare il prodotto all’Expo - tra l’altro l’unico prodotto sociale presente - dove lo stand “Campagna Amica” è stato allestito sia con diverse foto di Torre a Mare che con altri elementi caratteristici, in modo da ben raffigurarne il luogo d’origine.

“È un progetto nato dal basso e prosegue con l’aiuto di tutti”, chiude Padre Dante. “Ricordiamo anche chi ha creduto nel progetto quando ancora non esisteva, come lo scomparso nonno Vito (VitoNicola Cinquepalmi, ndr). Concretizzo il mio piccolo grazie portandovi con me in Terra Santa”.


[da La Voce del Paese del 5 Marzo]

Torre a Mare. Presentazione Cooperativa Siloe intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI