Martedì 17 Settembre 2019
   
Text Size

Judo, un ricco bottino di medaglie per lo Shihan Noicattaro

SONY DSC

 

Ennesimo successo dell’Associazione Dilettantistica “Shihan Noicattaro Arti Marziali” conseguito lo scorso 28 Febbraio durante la seconda edizione del Trofeo di Judo “Città Castel del Monte” di Andria, a cui hanno preso parte gli atleti nojani e una quarantina di associazioni di Judo presenti in Puglia.

Dei dodici ragazzi dello Shihan Noicattaro, otto di loro sono riusciti a salire sul podio: oro per Francesco Cavallino (Esordiente B 2002 – Cat. peso 55), Roberta Cavallino (Esordiente B 2002 – Cat. peso 57), Dario Santamaria (Fanciullo 2007 – Cat. peso 50) e Sabrina Errede (Esordiente A 2004 – Cat. peso 63); argento per Nicola Caputo (Esordiente A 2004 – Cat. peso 55), Francesco Moretti (Ragazzo 2006 – Cat. peso 45) e Gaia Anelli (Ragazza 2005 – Cat. peso 44); medaglia di bronzo, invece, per Michele Biancofiore (Esordiente A 2007 Cat. peso 45). Premiati anche gli atleti Giovanni Didonna, Marco Zizzi, Antonella Bianchina e Gaetano Saponaro, che non sono riusciti a classificarsi.

Grande vittoria dunque per il primo classificato Francesco Cavallino, che batte i suoi avversati in quattro incontri consecutivi. Nota di merito per Roberta Cavallino, che strappa due vittorie in una categoria di peso superiore alla sua, e a Dario Santamaria, nuova promessa di judo. Si confermano ottimi atleti Sabrina Errede, che per la prima volta sale sul gradino più alto del podio, e Nicola Caputo, uno dei più tenaci e costanti dello Shihan. Applausi anche al terzo classificato Michele Biancofiore, che porta a casa due incontri.

Oltre ad un buon bottino di medaglie, durante le gare l’associazione nojana di Judo si è aggiudicata una coppa per il quinto posto in classifica su tutte le società pugliesi presenti, e tale risultato certamente rende fiero il maestro Angelo Anelli.

Una giornata indimenticabile dunque, vissuta di lunghe attese ma ricca di emozioni e gratificazioni per tutti. “I ragazzi in queste occasioni fortificano il loro carattere e si mettono alla prova. Mostrano come, con spirito di sacrificio e abnegazione, si riesce a raggiungere eccellenti risultati”, conclude il maestro Angelo Anelli.

Ai ragazzi dello Shihan vanno i complimenti da parte di tutta la redazione.


[da La Voce del Paese del 5 Marzo]

SONY DSC

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI