Sabato 23 Marzo 2019
   
Text Size

All’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende” lo Sport entra in Classe

149144248

 

Lo “sport” entra in classe: una nuova governance dell’educazione fisica e sportiva, un tutor da affiancare ai docenti della primaria e una revisione dei giochi sportivi. Parliamo della scuola primaria “Gramsci”, dove dal mese di Febbraio è stato avviato il progetto “Sport di Classe”.

“All’interno della scuola - riferisce l’insegnante Felicia Scarpelli, referente dell’Educazione allo Sport - tutte le discipline hanno pari dignità in quanto ognuna concorre a pieno titolo alla formazione completa e armonica dello sviluppo psico-fisico-intellettivo e socio-culturale dell’alunno”. Con questo spirito l’Istituto “Gramsci-Pende” ha accolto le proposte Ministeriali dedicate alle discipline sportive.

Il progetto “Sport di Classe”, nato dall’impegno congiunto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, del Coni e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, prevede il passaggio da un’ottica di sperimentazione riservata ad un numero ristretto di classi, al coinvolgimento di tutte le scuole primarie per l’intero anno scolastico: due ore di educazione fisica settimanali grazie all’integrazione delle competenze del Miur e del Coni, all’insegna di una gestione condivisa.

Sempre per la primaria viene introdotta una nuova figura, quella del Tutor sportivo, che svolgerà ruolo di supporto in fase di progettazione e realizzazione dell’educazione fisica e dell’attività sportiva scolastica. I Tutor assegnati alla scuola primaria “Gramsci” sono i docenti esperti: Maria Cristina Didonna e Fabio Luce.

“Inoltre - continua l’insegnante Scarpelli - è prevista l’introduzione dei Giochi Invernali e dei Giochi di fine anno, che si svolgeranno in orario scolastico, e avranno l’obiettivo prioritario di promuovere il valore educativo e sociale dell’attività sportiva”.

Anche il progetto “Valori in Rete”, promosso sempre dal Miur in collaborazione con la Figc, è entrato nelle classi della primaria e della secondaria dell’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende”, con l’obiettivo di porsi contro ogni violenza, facendo riscoprire la sana passione sportiva che può unire, e diventare esempio per le generazioni future. Il progetto è finalizzato alla promozione delle regole e dei valori del calcio, e, contemporaneamente, si approfondiscono i miti, l’identità sportiva e gli aspetti culturali di questa nazione.

È prevista una festa finale, organizzata dai Coordinamenti Provinciali FIGC/LND/SGS coordinati dalla Federazione Regionale FIGC/SGS, in collaborazione con i coordinatori provinciali e le locali associazioni sportive di calcio. I ragazzi, oltre ai giochi di abilità con e senza pallone sul campo, esporranno anche i loro lavori realizzati in classe, sempre sul tema: i valori del calcio.

Innovativa è l’adesione al progetto “Ragazze in Gioco”, che prevede l’istituzione di una squadra femminile di calcio a livello di scuola secondaria di primo grado. “Pertanto - chiude la referente - vedremo anche le nostre alunne ‘misurarsi’ con il pallone”.

Non ultimi in programma, sono i Giochi Sportivi Studenteschi, che a fine anno scolastico vedranno alunni delle classi quarte e quinte della primaria e prime, seconde e terze della secondaria di primo grado, confrontarsi in gare di minivolley, basket, calcio, corsa campestre, e orienteering.


[da La Voce del Paese del 19 Marzo]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI