Lunedì 24 Giugno 2019
   
Text Size

“De Gasperi”, esplode la gioia nei Giochi di Primavera. FOTO

Noicattaro. Giochi di Primavera 2016 alla De Gasperi front

 

Dopo la scuola “Gramsci”, si sono tenuti anche presso la scuola primaria “De Gasperi” i Giochi di Primavera 2016, nell’ambito del progetto “Sport di Classe”, nato dall’impegno congiunto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, del Coni e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con cui si intende integrare alle due ore di educazione fisica settimanali, le competenze del Miur e del Coni. Assegnati a questo progetto sono i tutor Pompeo Picca e Vito Didonna Jr, docenti del Coni Puglia nonché laureati in Scienze Motorie.

“Consideriamo lo sport come momento di unione, di socializzazione, come momento di incontro e non di scontro, comportiamoci con lealtà ed impegniamoci fino all’ultimo canestro. Non avrà importanza la classifica finale, non ci saranno né vinti e né vincitori, e tutte le classi riceveranno un attestato di partecipazione e di vittoria”. Queste le parole dei tutor Picca e Didonna, dopo aver portato i saluti del Dirigente Scolastico, dott.ssa Domenica Camposeo. Le 32 classi complessive sono state divise per fasce d’età; inoltre ad ogni sezione, a sua volta divisa in due squadre, è stata assegnata una Nazione europea, con relative bandiere e t-shirt colorate.

E così ogni gruppo - accompagnato dalle insegnanti - ha “sfidato” i pari età in una staffetta accessibile a tutti. Non prima dell’inno di Mameli. Al “via”, lanciato dai tutor, partivano i primi atleti di ogni squadra che, con la palla da basket in mano, effettuavano una serie di slalom tra i coni, palleggiando durante la corsa. Al termine dei coni gli alunni effettuavano un tiro a canestro, recuperavano la palla e ritornavano al punto di partenza sempre palleggiando a slalom tra i coni, e consegnavano la palla nelle mani del compagno di squadra successivo, che eseguiva la stessa staffetta. Alla squadra che terminava per prima in modo corretto il percorso venivano assegnati cinque punti, due invece i punti per ogni canestro valido, al fine di determinare una classifica poco significativa in termini di risultati.

Entusiasti gli studenti, liberi dal fastidioso grembiule, pronti a mettersi in gioco e a rendere orgogliosi il numeroso pubblico di genitori accorso proprio per tifare i piccoli e grandi sportivi.

Come accennato, nessuna coppa è stata assegnata alla fine delle competizioni, ma tanta allegria e spensieratezza sui volti degli alunni, che hanno accolto in modo più che positivo questo progetto. Soddisfatti anche i genitori, che hanno visto in questa iniziativa un’occasione per staccare la spina dalla solita routine quotidiana, e passare una mattinata all’insegna dello sport che, nella sua semplicità, ha regalato sorrisi ed emozioni a tutti i partecipanti.


[da La Voce del Paese del 16 Aprile]

Qui tutte le foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI