Giovedì 17 Ottobre 2019
   
Text Size

Judo, la “Shihan Noicattaro” si fa onore a Martina Franca

SONY DSC

 

Lo scorso fine settimana, al Palazzetto dello Sport di Martina Franca, si è tenuta la manifestazione “XXIV Trofeo Mr Judo Puglia”, il primo torneo di judo della città della provincia di Taranto. Una gara agonistica ormai consolidata, di importanza nazionale, con circa 1.100 ragazzi provenienti da tutta Italia, un centinaio di dirigenti delle varie società sportive, 35 arbitri e 5 presidenti di giuria che si sono alternati per consentire lo svolgimento delle competizioni. Fra questa moltitudine di persone c’era anche una rappresentanza del nostro paese: una quindicina di atleti nojani, appartenenti alla scuola di judo “Shihan Noicattaro”, hanno infatti partecipato alla competizione, misurandosi con i migliori judoka loro coetanei dell’intera nazione. Abbiamo rivolto qualche domanda ad Angelo Anelli, istruttore dei ragazzi, il quale ci ha illustrato l’esperienza vissuta dai suoi allievi.

Che categorie di incontri hanno disputato i suoi ragazzi? E quali sono stati i risultati sportivi?

Nella giornata di sabato sono stati disputati gli incontri delle categorie “Fanciulli” (7-8 anni) e “Ragazzi” (9-10 anni), divisi per ovvi motivi in base al sesso. In questi incontri due ragazzi sono saliti sul podio: Dario Santamaria si è classificato al primo posto nella categoria “Fanciulli”, mentre Maria Carmela Capuano si è posizionata terza nella categoria “Ragazzi”.

E nella giornata di domenica, invece?

Per quanto riguarda la seconda parte del trofeo, che si è tenuta domenica, hanno partecipato le categorie degli “Esordienti A” (11-12 anni) e degli “Esordienti B” (13-14 anni), maschili e femminili. Anche in queste sfide la nostra scuola si è tolta delle soddisfazioni: Sabrina Errede, appartenente alla categoria “Esordienti A”, si è piazzata terza, mentre Roberta Cavallino, “Esordiente B”, ha raggiunto il primo posto, vincendo tutti e quattro gli incontri disputati e diventando la numero due nel ranking nazionale, che con tutta probabilità le darà accesso alla finale nazionale delle “Esordienti B”, in programma per il prossimo 5 Giugno a Roma. Senz’altro dei risultati molto soddisfacenti, ma voglio sottolineare come tutti i ragazzi, compresi quelli che non si sono classificati nelle prime posizioni, si siano impegnati molto: visto e considerato il livello di molto superiore alla media della manifestazione, è stata per tutti un’occasione importante per crescere. Posso ritenermi dunque molto fiero di essere alla guida di questo gruppo.

Quali sono i segreti per raggiungere questi livelli di maturità sportiva?

Sicuramente la passione per questo sport porta i miei allievi a fare dei sacrifici per essere sempre “sul pezzo”: mi riferisco ai numerosi allenamenti, fino a cinque volte la settimana per gli agonisti, e alla costante dieta, intesa come corretta alimentazione, per mantenere una tenuta fisica sempre brillante. Nell’organizzazione degli allenamenti, devo puntualizzare, fondamentale è il supporto del mio staff, in particolare di Bernardo Sorino e Bartolomeo Cavallino, che non smetterò mai di ringraziare. Inoltre, la coesione del nostro gruppo è sicuramente un fattore fondamentale: per fare un esempio, basti pensare che la maggior parte degli atleti che avevano concluso il trofeo sabato, pur potendo optare per tornare a casa con le loro famiglie, hanno scelto di loro spontanea volontà di rimanere a Martina Franca anche il giorno dopo, per assistere alle gare dei loro compagni e per supportarli.

Ai giovani atleti della Shihan Noicattaro vanno dunque i più sentiti complimenti, sperando che queste siano per loro solo le prime di una lunga serie di soddisfazioni future.


[da La Voce del Paese del 23 Aprile]

Noicattaro. Trofeo judo intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI