Lunedì 19 Agosto 2019
   
Text Size

“Centro Storico in Festa” mentre si premiano i “Balconi Fioriti”

Noicattaro. Centro Storico in Festa front

 

Sabato 7 Maggio, in concomitanza con la premiazione dei vincitori del concorso indetto dalla Lute “Balconi Fioriti”, si è svolta la seconda edizione della manifestazione “Centro Storico in Festa”.

Chi si sia mai cimentato nell’organizzazione di un evento simile sa che quello che va in scena in una serata, è il frutto di un lavoro. Creato il format, si cercano la location, gli ospiti, i canali di divulgazione e il supporto tecnico necessario. Con gran dispendio di risorse fisiche, mentali ed economiche. Senza la certezza dell’esito. Perchè anche gli studi di marketing più meticolosi forniscono delle previsioni. Talvolta smentite. E allora perchè lo si fa?

Abbiamo voluto incontrare il presidente dell’associazione Movimento Nojano, Giacomo Innamorato, per fare insieme una panoramica sulle ragioni che spingono un gruppo di ragazzi a impegnarsi nella ideazione e realizzazione di queste attività. Ci racconta che il motore degli eventi programmati e realizzati negli ultimi anni è stato assemblato dalla consapevolezza che Noicattaro abbia un potenziale inespresso che porta i nojani a cercare altrove ciò che potrebbe essere facilmente realizzato entro le nostre mura. La continua estensione verso l’esterno dei confini della città, sta pian piano svuotando il centro. Del quale, continuando di questo passo, presto potrebbe non restare altro che l’affievolirsi della eco di un tempo ben più glorioso.

Ricorda, che Noicattaro è stato a lungo tra i 100 Comuni più ricchi d’Italia. Ma anche di questo ormai, non resta che il ricordo. Qual è quindi il carburante che muove questo motore? Certo non è una questione economica. Il prezioso aiuto delle attività commerciali che contribuiscono alla realizzazione di queste iniziative serve a malapena, e non sempre, a coprire i costi di realizzazione. Ed è l’organizzazione che si occupa di coprire eventuali minusvalenze. Non è una questione di status. Perchè porsi sotto i riflettori spesso produce delle ombre e capita che si venga attaccati, a volte ingiustamente.

In realtà, le motivazioni sono sia economiche che di status. Coinvolgono però l’intera comunità che, se tornasse a vivere con orgoglio il suo centro, diventerebbe più attrattiva anche nei confronti degli abitanti dei paesi limitrofi. E questo porterebbe nuove risorse alle attività che stanno col tempo scomparendo soffocate dalla concorrenza dei centri commerciali.

Secondo Innamorato, sarebbe bello poter evitare alla gente di percorrere chilometri per raggiungere i vari parchi commerciali. Il centro storico, tornando a vivere, potrebbe diventare una galleria a cielo aperto. E dare a tutti, dai più ai meno giovani, un centro di aggregazione.. nel centro. Certo ci sono dei piccoli adeguamenti da fare, ma è più facile immaginarlo se si pensa a cosa fosse piazza del Ferrarese, a Bari, solo qualche anno fa. E cosa è diventata semplicemente incentivando l’iniziativa commerciale.

La conferma del fatto che il motivo dell’allontanamento della popolazione dal centro è stata data, oltre che dal successo delle precedenti manifestazioni, dall’esito della serata dello scorso sabato. Nonostante a Bari si festeggiasse il Santo Patrono, Largo Pagano a Noicattaro è stato affollato da famiglie contente di vivere momenti divertenti e scoprire o riscoprire talenti, come quello dei giovanissimi Jasmine Di Bari e Angelo Sciannameo, vedendoli precedere di poco personaggi dello spettacolo più navigati come gli attori De Lucia e Caringella, dal cast di Mudù. Come non cogliere l’importanza, per quanti talenti a Noicattaro ci sono o nasceranno, di poter maturare artisticamente supportati dal calore del pubblico locale?

Innamorato, soddisfatto della risposta del pubblico, ne esce ancora più convinto della necessità di portare avanti il discorso puntando a serate a più ampio spettro e che possano coinvolgere gente da fuori.

Noi ci auguriamo che queste iniziative possano suscitare anche in altri la volontà di mettersi alla prova e creare delle alternative. Perchè quella del Movimento Nojano deve essere una voce e se altre voci si unissero, con tonalità e strumenti diversi ma sulla stessa melodia, ne verrebbe fuori un bel coro.


[da La Voce del Paese del 14 Maggio]

Noicattaro. Centro Storico in Festa intero

Commenti 

 
#3 Angelo a Cavallo 2016-05-20 16:07
..o forse sarebbe meglio, magari per non ripetermi, se lo intitolassimo: "edificio più puntellato il più premiato".
 
 
#2 Angelo a Cavallo 2016-05-20 13:15
Che ne dite se proponiamo un concorso parallelo ai "balconi fioriti" e lo chiamiamo "palazzi ammuffiti" e premiamo colui il quale ci propone l'antimuffa più efficace.
 
 
#1 titolare bar 2016-05-19 21:09
.peccato,che piccoli talenti come innamorato e sciannameo siano nati a Noicattaro perché se sarebbero nati in un altro posto d italia avrebbero meritato palcoscenici ben diversi.e una questione di gelosia nei loro confronti forza angelo e giacomo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI