L’ennesima opera incompiuta e inutile per Noicattaro. FOTO

Noicattaro. La villetta della IV traversa di Via Paolo VI front

 

Inutile ed incompiuta, così è definita la struttura della IV traversa di via Paolo VI. Difatti sono proprio gli stessi residenti della via a lamentare, ancora una volta, la situazione presente dinanzi le loro abitazioni.

Per anni si è denunciato lo stato di abbandono e dell’inutilità di quelle travi. Più volte si sono effettuate denunce di indignazione, ma a nulla sono servite.

“Abbiamo sollecitato più volte - raccontano i residenti - e qualche volta abbiamo anche avuto l’onore, per così dire, di vedere gli addetti ai Lavori Pubblici aggirarsi da queste parti. Ricordo - specifica un signore - che qualche anno fa, con le vecchie giunte comunali, hanno fatto dei sopraluoghi i Dirigenti, promettendo, inutilmente, di sistemare una situazione che neanche loro sono in grado di gestire. Noicattaro è il paese delle false promesse”.

Ad oggi la situazione è del tutto peggiorata. Nell’incuranza dell’erba, della sporcizia e del degrado, questa zona del paese, come tante altre, deve lottare con la presenza di topi, scarafaggi e con il problema dell’insicurezza.

“Era meglio quando qui c’era solo terreno - dice una residente - almeno gestivamo al meglio la cosa, e devo dire - aggiunge - era anche più pulito. Da quando hanno creato questa struttura indefinita e per di più incompiuta, non abbiamo pace. È sporca e pericolosa”.

Difatti i residenti, oltre a subire disagi visivi e non, sono costretti a vivere nel timore che qualcuno possa realmente farsi male. Quelle travi sono il posto ideale per i ragazzi che, nel pomeriggio, frequentano la zona. “Si arrampicano come giocolieri da circo - specifica chi tutti i giorni vive questa realtà - e qualcuno di loro qualche volta è anche caduto, ma per fortuna senza presentare gravi danni. I ragazzi sono incoscienti, e se qualcuno non fa qualcosa, qui ci capiterà il morto”.

L’insicurezza regna sovrana. “Più volte ci sono stati tentativi di furti d’auto in questo parcheggio. La sorveglianza è davvero scarsa. Siamo del tutto abbandonati a noi stessi”, lamenta un signore.

Nel rammarico dei loro racconti, gli abitanti della zona sono davvero in una situazione esasperata. Lottano ogni giorno con queste problematiche. La loro richiesta è quella che si effettuino lavori concreti, pulizia e sorveglianza, e che venga ripristinato il manto stradale, dato che i mattoni della “villetta” sono venuti via e, per di più, sradicati ed usati come porte da calcio dai ragazzi.

Invano è stato anche il nostro tentativo di chiedere spiegazioni al Dirigenti dei Lavori Pubblici riguardo l’opera incompiuta, l’inutilità e soprattutto lo sperpero di denaro riguardo questa area. Nessuno era presente al primo piano di Palazzo di Città per poter chiedere delucidazioni a riguardo.


[da La Voce del Paese del 9 Luglio]

Qui tutte le foto