Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

Tiro con l’arco, allo stadio il “Trofeo Terre Uva da Tavola”

Noicattaro. Trofeo Uva da Tavola front

 

Domenica 10 Luglio, a partire dalle ore 9.30, presso lo stadio comunale di Noicattaro si è svolto il 3^ “Trofeo Terre Uva da Tavola”, la gara interregionale outdoor che ha qualificato i campioni Assoluti pugliesi nelle divisioni “Arco olimpico” e “Compound”, per le singole classi e generi di appartenenza. Il Campionato regionale è stato organizzato dalla associazione A.S.D Arcieri Carafa di Noja e hanno parte a tale evento 25 società iscritte: ventuno  pugliesi e quattro di origine lucana. Giunto alla terza edizione, il trofeo che coinvolge gli arcieri desta, di anno in anno, fascino nel pubblico poiché presenta un’attività sportiva nella quale occorrono grandi doti di destrezza e l’esecuzione di rapidi e precisi movimenti, nonché un impegno muscolare non indifferente. Incuriositi da tale disciplina, abbiamo rivolto qualche domanda a Vito Antelmi, presidente dell’associazione nojana organizzatrice.

Quale è stata la tipologia di gara e che distanze hanno previsto i tiri?

Per regolamento della gara sono state accorpate le classi Olimpiche “Senior”, “Juniores” e “Master” maschile e femminile. Gli atleti appartenenti a queste categorie hanno scoccato le loro frecce alla distanza di 70 metri, che è la stessa distanza prevista nelle Olimpiadi. Gli “Allievi” invece hanno coperto una distanza di 60 metri, la classe “Ragazzi” e “Giovanissimi” una di 40 metri. Tutte le classi menzionate utilizzano l’arco “Compound” e la distanza per il tiro è 50 metri, tranne per i “Giovanissimi” che non gareggiano con tale arco a causa dell’elevato libbraggio.

Quanti arcieri erano presenti all’evento?

Circa 130 arcieri, i quali hanno gareggiato dalle 9.30 sino alle 13.30 nella sfida di qualifica per accedere agli scontri. La classifica ha così indicato i sedici arcieri, per ogni classe di gara, che si sono di seguito sfidati negli scontri ad eliminazione diretta; scontri susseguitisi sino alle ore 18.30. Alla fase degli Assoluti hanno preso parte solo gli atleti pugliesi e non quelli lucani, trattandosi appunto di Campionato Regionale Pugliese.

È stato premiato qualche arciere del nostro paese?

Gli arcieri della ASD Arcieri Carafa di Noja hanno partecipato ma non si sono qualificati per la fase degli assoluti.

L’associazione soffre ancora la mancanza di strutture adeguate? È cambiato qualcosa in questo ultimo anno?

La nostra associazione, per il periodo Settembre–Luglio usufruisce della Tensostruttura (allenamenti outdoor, ndr) presente nel Parco Comunale, concessa in uso sino a quando non sarà definito l’Avviso pubblico per l’assegnazione delle strutture sportive. Avviso una prima volta andato deserto ma che dovrebbe essere riproposto, modificato secondo gli indirizzi del CONI che, come è noto, detiene la supervisione tecnica sulle strutture sportive. Per gli allenamenti outdoor, che prevede tiri con distanze di 70, 60, 50, e 40 m, è stato concesso dal mese di Giugno a quello di Agosto l’utilizzo del Campo Comunale “B” in orari diurni pomeridiani, perchè non interferiscono con l’attività della società calcistica che lo utilizza.

Chi era presente alla gara, oltre a tutti gli atleti?

Erano presenti il presidente, Antonio Fusti, e l’intero Comitato Regionale Fitarco (Federazione Italiana Tiro con l’Arco, ndr) Puglia, nonché il tarantino Erario Alessandro, arciere Paralimpico facente parte della rappresentativa italiana per le Olimpiadi di Rio De Janeiro 2016. Un rammarico, invece, per non aver usufruito del patrocinio del Comune di Noicàttaro, pur richiesto in tempo utile, e per l’assenza del neo sindaco Raimondo Innamorato, espressamente invitato. Le due cose avrebbero dato maggiore prestigio ad un evento di per sé già degno di nota ed avrebbe significato la vicinanza dell’amministrazione comunale ad una piccola associazione che sta organizzando e gestendo un grande evento quale il “Campionato Italiano di Tiro con l’Arco Indoor”, che si svolgerà a Bari presso la Fiera del Levante nei giorni 25 e 26 Febbraio 2017 e che sarà ripetuto nei due anni successivi.

Quando è previsto il prossimo evento di tiro con l’arco?

Il prossimo evento riguarda la gara internazionale “World Archery”, che vedrà gareggiare in due giorni circa 1.000 arcieri. È facilmente comprensibile, pertanto, che il nome della nostra cittadina sarà sicuramente conosciuto ai vertici dell’arcieria internazionale e non solo. In calendario è altresì segnato in data 9 Ottobre 2016 un evento che ricorda una nostra cara concittadina: il “IV Memorial Arcy Di Gioia”, un appuntamento che ci auguriamo poter ripetere ogni anno. Per la buona riuscita di tale evento, che tra l’altro aprirà la stagione di tiro con l’arco indoor in Puglia, sono stati informati sia gli uffici preposti sia le associazioni che utilizzano il Palazzetto dello Sport, la location utilizzata. Spero che la nostra associazione possa usufruire del patrocinio dell’Amministrazione Comunale e assistere alla presenza del sindaco e del futuro assessore allo Sport.


[da La Voce del Paese del 16 Luglio]

Noicattaro. Trofeo Uva da Tavola intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI