Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

“Un Senso”, festa di fine Ramadan tra sorrisi e scambi gastronomici

Torre a Mare. Festa comunità Un Senso front

 

I sorrisi a volte sono in grado di fare più rumore delle urla. Con questo pensiero abbiamo incontrato giovedì scorso i ragazzi della Comunità educativa per minori “Un Senso” di Noicattaro. Questo centro opera da anni sul territorio nojano, fornendo assistenza, ospitalità e formazione a minori, di nazionalità straniera e non. La Comunità, nell’ambito del progetto Sprar Msna “Welcame” Comune di Bari, fornisce sostegno ed accoglienza per i minori richiedenti asilo politico.

I giovani ospiti della Comunità sono tutti ragazzi allegri, sorridenti, perfettamente consapevoli del percorso che stanno affrontando. Il sostegno e l’attività degli operatori e dei responsabili della Comunità “Un Senso” permette ai giovani ospiti di intraprendere percorsi formativi, completare e gestire gli aspetti burocratici e imparare la nostra lingua al fine di garantire un futuro a chi alle spalle si è lasciato sofferenza odio e tanta tristezza.

La maggior parte dei minori professano la religione musulmana ed in occasione della fine del Ramadan è stata organizzata una festa all’interno della struttura che li ospita.

Il Ramadan è il nome del nono mese dell’anno nel calendario lunare musulmano. Quello nel quale, secondo la tradizione islamica, Maometto ricevette la rivelazione del Corano “come guida per gli uomini di retta direzione e salvezza” (Sura II, v. 185).

È il mese sacro del digiuno dedicato alla preghiera, alla meditazione e all’autodisciplina. Il digiuno è un obbligo per tutti i musulmani adulti praticanti e sani che, dalle prime luci dell’alba fino al tramonto, non possono mangiare, bere, fumare e praticare sesso.

I ragazzi hanno preparato i piatti tipici della loro tradizione culinaria e li hanno offerti ai numerosi partecipanti. All’evento hanno preso parte diversi ospiti, operatori ed operatrici sociali, l’assessore del Comune di Bari Paola Romano, il Comitato Spontaneo di Quartiere Torre a Mare e tanta gente comune. L’atmosfera si è riscaldata subito, un dj e tanti “bonghetti” hanno riempito l’atmosfera di suoni coinvolgenti.

A prescindere dalla musica, ciò che davvero ci ha coinvolto sono stati i sorrisi di questi giovani ragazzi, la loro voglia di fare festa, il loro sano e genuino entusiasmo e soprattutto il desiderio di coinvolgere. Appare impossibile pensare che questi ragazzi hanno sofferto, hanno rischiato la vita per sfuggire alla sofferenza ed alla guerra.

La loro giovane età ed i loro sorrisi magari celano tristezza o nostalgia, ma noi non ce ne siamo accorti. Vederli ballare, cantare, fare selfie, chiedere con gentilezza una foto o offrire un piatto preparato da loro è stato entusiasmante e ci ha profondamente commosso.

Una festa, un momento di condivisione tra etnie e razze diverse, un qualcosa che va oltre il colore della pelle; un’esperienza che ci ha permesso di constatare come la realtà sia tanto diversa da quello che leggiamo sui giornali.

Il Comitato Spontaneo di Quartiere ha accolto con entusiasmo l’invito della Comunità, con cui già in passato ha avuto modo di collaborare. Per l’occasione il Comitato ha offerto alla comunità degli ottimi scampetti crudi, che i partecipanti hanno gradito. Uno scambio gastronomico che simboleggia la voglia ed il desiderio di condividere, di essere presenti, di non girare la testa dall’altro lato, ma soprattutto il desiderio di collaborare.

Le Comunità sociali come “Un Senso” operano in silenzio, con le poche risorse di cui dispongono, fornendo un servizio che va ben oltre il concetto di solidarietà. Non si tratta di essere generosi, ma di essere la speranza per questi ragazzi. La Comunità “Un Senso” esiste da tempo, molti giovani sono passati per quei locali, hanno studiato, si sono formati, sono cresciuti ed hanno avuto una possibilità di pretendere una vita dignitosa.

Siamo grati ai responsabili e operatori della Comunità, che ci hanno permesso di vedere il loro lavoro, ma ancor di più per averci regalato i sorrisi dei loro fantastici ragazzi.


[da La Voce del Paese del 16 Luglio]

Torre a Mare. Festa comunità Un Senso intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI