Giovedì 17 Gennaio 2019
   
Text Size

Attenzione, hai un Pokèmon in testa! E non sto scherzando…

Noicattaro. Pokemon Mania front

 

Chi lo avrebbe mai detto? Il desiderio più sfrenato di tutte le mamme è diventato realtà. “Smettila di stare davanti al computer, esci di casa”, chi non ha mai sentito pronunciare questa frase dai propri genitori!? È uno dei ritornelli di generazioni di mamme e papà stanchi di vedere i propri figli chiusi in casa, attaccati a pc e televisori. Mai si sarebbe immaginato che la realtà del videogioco potesse essere scalzata dalla caccia a cielo aperto dei teneri mostriciattoli Pokèmon, che da qualche giorno, grazie ad una applicazione, girano liberi per tutte le vie del mondo in attesa di essere catturati ed “allevati”.

Così incroci gruppi di ragazzi, giovani e meno giovani, camminare con fare sospetto che inquadrano con i loro telefoni angoli del nostro bel paese. Pronti per scattare una foto? Assolutamente no! Pronti per registrare un video? Macché. Semplicemente, pensate un po’, a caccia di Pokemon!

Ebbene sì, la mania ha invaso anche i nojani! È il fenomeno del momento, ed anche quelli che non hanno mai conosciuto prima d’ora queste creature, adesso lì cercano e ci giocano. “Voglio andare dove mi va e non fermarmi qua; questo viaggio mi porterà da tutti i Pokèmon…” si cantava nella sigla dei mostriciattoli, ma ora quelle parole sono pura realtà. Infatti, il cacciatore non deve far altro che attivare il Gps e, attraverso una mappa che riproduce il luogo che lo circonda per mezzo della telecamera del telefonino, deve seguire sullo schermo la comparsa del Pokèmon, nascosto di solito in posti conosciuti ed affollati. Il puro divertimento entra nel vivo quando il giocatore riesce a colpirlo con una palla virtuale, la “pokèball”, nascoste anch’esse tra le nostre vie e piazze. Una volta colpito, la creatura diventa di tua proprietà, lo puoi potenziare e puoi fargli acquisire nuove abilità.

I Pokèmon dalle forti personalità sono ovunque! Abitano le nostre case, i giardini, amano le vie del nostro paese, le spiagge, le nostre campagne e persino la nostra redazione!

Molte volte correrà verso di voi gente super felice, ma probabilmente lo sarà perché sul vostro corpo si sarà poggiato un Pokemon, raro o selvatico, e con tanta dedizione e cura dovrà catturarlo. In realtà, non si possono toccare con mano, non sono causa dei rifiuti sparsi qua e là e sicuramente il nostro paese non necessita di disinfestazioni per farli evadere.

Attenzione, però! Perché i cacciatori, e non sono solo adolescenti, troppo presi dal gioco, potrebbero sbattere contro muri, pali o alberi, possono inciampare o scontrarsi tra di loro, come due titani; e attenzione perché gli stessi cacciatori potrebbero dar di matto se gli si scarica la batteria o se gli comprometterete la visuale dello schermo del telefonino!

Viviamo in un’era in cui la tecnologia fa passi da gigante, invade e condiziona le nostre vite e sempre di più noi non ne possiamo fare a meno; speriamo che non ci superi al punto tale da inglobarci completamente nella sua dimensione virtuale!


[da La Voce del Paese del 23 Luglio]

Noicattaro. Pokemon Mania intero

Commenti 

 
#1 Mammamia 2016-07-29 11:41
Ahhahahaahahahahaa il sindaco lo sta usando per trovare i nuovi assessori? :-*
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI