Martedì 22 Gennaio 2019
   
Text Size

Centro storico, cade una trave. A rischio un palazzo

Noicattaro. Messa in sicurezza palazzo via Madonna delle Grazie front

 

Oltre ai vari allagamenti - che forse non sono più una novità - il violento nubifragio che si è abbattuto sul nostro paese tra il 6 e il 7 Agosto scorso ha causato altri disagi. Lo sanno bene i residenti del centro storico, che il giorno dopo il temporale si sono svegliati e hanno visto che la trave in legno, posta tra i due palazzi di via Madonna delle Grazie, era caduta insieme ad alcuni calcinacci.

Per fortuna nessuno era di passaggio in quel momento, altrimenti vi avremmo descritto una tragedia, ma la paura è stata tanta. Siamo nei pressi della Chiesa Madre, e molti sono gli anziani che si servono di quella stradina. Anche perché il palazzo, senza quella trave, era pericolante. Se ne sono accorti subito gli Agenti della Polizia Locale - giunti sul posto dopo la segnalazione dei cittadini - i quali hanno immediatamente chiamato i Vigili del Fuoco. Questi, essendo impegnati in tutta la provincia, sono arrivati sul posto nel pomeriggio, insieme al sindaco Raimondo Innamorato, il quale ha voluto partecipare per valutare la situazione.

Fortunatamente in quei giorni la casa - abitata, pare, da alcuni stranieri - era vuota.

Data la gravità, due Agenti della Polizia Locale hanno presenziato la zona in attesa dei Pompieri, invitando i passanti a non superare il limite di sicurezza. I Vigili del Fuoco, dopo il sopralluogo, hanno accertato la pericolosità del palazzo e - dopo aver installato una trave provvisoria - hanno invitato gli Agenti a transennare la zona. Gli stessi Pompieri, poi, hanno obbligato il responsabile dei Lavori Pubblici a fare dei lavori di messa in sicurezza dello stabile. Lavori che sono iniziati lo scorso 22 Agosto. La ditta incaricata ha già abbattuto una parete pericolante, ma i lavori sono in corso.

Resta da capire come quella trave - in legno - possa essere rimasta circa vent’anni a sostenere due palazzi. È ovvio che dopo tutto questo tempo, e a causa delle intemperie, il pezzo di legno abbia ceduto. Non ha retto, dopo tanti anni, l’ultimo acquazzone, che lo ha impregnato di acqua.

Questo episodio dovrebbe aprire un’ampia discussione sul centro storico di Noicattaro, tutto puntellato e pieno di crepe. Pensare di prevenire le tragedie, anche alla luce del terremoto che ha colpito qualche giorno fa le regioni del centro Italia, dovrebbe essere di prioritaria importanza!


[da La Voce del Paese del 27 Agosto]

Qui alcune foto

Commenti 

 
#2 CETTOLAQUALUNQUE 2016-09-03 16:39
cara redazione per cercare di capire, voi che siete titolati per farlo, perché non andate a chiedere al dirigente ai LL.PP. e ci informate.Aspettiamo notizie.
Scommettiamo che non vi riceve? Allora andate dal Sindaco o dai VV.FF. Questa è informazione. Se ci sono delle responsabilità che vengano fuori.STRANO CHE I SOLITI NOTI NON COMMENTANO.PAURA DI FARE TORTO A QUALCUNO?
 
 
#1 CETTOLAQUALUNQUE 2016-08-31 14:45
ANCORA UNA VOLTA INTERVENTO IMMEDIATO DEI VIGILI. MA LA COMPETENZA E' DEI LAVORI PUBBLICI O DELL'URBANISTICA? POSSIBILE CHE QUELLA TRAVE E' LI' DA 20 ANNI. PUO' LA REDAZIONE CHIEDERE LUMI AL O AI DIRIGENTI COMPETENTI E FARCI SAPERE? E SE CI FOSSE SCAPPATO IL MORTO? GRAZIE
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI