Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

San Rocco: la testimonianza che da il via alla festa

Noicattaro. San Rocco front

 

Domenica 28 Agosto, la Chiesa dell’Immacolata ha fatto da cornice all’incontro di formazione e testimonianza: “Cosa succede oggi nel mondo? E noi…?”.

Tale iniziativa - fortemente voluta da don Vito Campanelli, parroco della Chiesa Madre - si inserisce nella preparazione alla festa esterna di San Rocco (foto di archivio di Mino Mincarone - Associazione Festa), che può essere considerato a tutti gli effetti un testimone della carità, dato il suo aiuto in favore degli appestati. Nel suo intervento, il parroco ha sottolineato come le feste religiose non possono soltanto limitarsi a considerare le luminarie, i fuochi, ma devono contemplare anche l’attenzione agli altri. L’incontro ha visto la presenza di padre Ottavio Raimondo, comboniano, e di Nello de Padova, nonché la partecipazione di Pasquale Redavid e di un gruppo di immigrati, che hanno raccontato le tristi vicende che li hanno portati a giungere nel nostro paese.

Il fine di tale incontro potrebbe essere condensato in quattro verbi: rompere l’indifferenza, fermare le guerre e le violenze, contrastare le idee che alimentano le paure e le discriminazioni, e gettare le basi per una società migliore.

Anche piazza Umberto I è stata interessata da un singolare percorso fatto di grandi poster aventi come tema le sette opere di misericordia corporale, associate alla figura di un testimone, come Oscar Romero e don Mazzolari.

L’incontro è stato anche l’occasione per parlare della “decrescita felice”. Tale scuola di pensiero, nata negli anni 2000, sostiene che la correlazione tra crescita economica e benessere non sia necessariamente positiva.

Insomma, un’iniziativa senza dubbio interessante e ricca di spunti di riflessione. Peccato per la scarsa partecipazione della gente.


[da La Voce del Paese del 3 Settembre]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI