Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

Tutto pronto per il tanto atteso “Palio dei Rioni”. Sabato la prima

Noicattaro. Palio dei Rioni front

 

Fervono i preparativi per l’evento più atteso dell’anno, “Il Palio dei Rioni”. È ufficiale, il Palio nojano andrà in scena il prossimo 24 e 25 Settembre, nella splendida cornice dei borghi di Noicattaro e, per la prima volta, coinvolgerà anche la suggestiva Torre a Mare. Giunto alla quinta edizione, “Il Palio dei Rioni” si riconferma uno degli eventi più caratteristici di Noicattaro, tanto da diventare un appuntamento fisso del calendario degli eventi del nostro paese.

Una manifestazione storico- culturale, organizzata e promossa dall’associazione “Amici del Palio Nojano”, in collaborazione con la Pro Loco di Torre a Mare, coadiuvata da diverse associazioni locali, associazioni dei paesi limitrofi, singoli e volontari. Insomma, un tripudio di energie e tempo, investiti per dar lustro alla storia della nostra cittadina. Le aspettative sono alte: quest’anno, ci fanno intendere gli organizzatori, si vuole fare il botto.

Ad occuparsi in prima linea dell’organizzazione, dicevamo, ci sarà l’associazione “Amici del Palio Nojano”, in collaborazione con la Pro Loco di Torre a Mare. Importante la collaborazione e il lavoro delle associazioni nojane e dei paesi limitrofi: Noicattaro Sviluppo, Il Setticlavio, la Lute, Circolo Scacchistico Nojano, Arcieri Carafa di Noja, Le rime di Pinuccio Casimo, Iat, i Volontari della Protezione Civile, Laboratorio di Archimede, Parnaso, Presidio del Libro - Ali di Carta, Work in Color, I tamburi Apuli Capurso e Historia Bari.

“Il Palio - ci dice con orgoglio Michele Dipinto, uno degli organizzatori dell’evento - ha avuto il patrocinio del Comune di Bari, del Comune di Noicattaro e ben cinque volte dalla Regione Puglia, il che darà la possibilità in futuro di partecipare a dei bandi di gara per recuperare fondi utili alle associazioni. Inoltre, per quanto riguarda gli aspetti meramente tecnici e burocratici, quest’anno gli organizzatori, come si suol dire, hanno avuto vita facile. L’amministrazione comunale, infatti, si è dimostrata sensibile all’evento, supportando e sostenendo gli organizzatori e contribuendo, seppur minimamente, alle spese dell’evento con una somma di 1.500 euro, a fronte di circa 5.000 euro necessari ad allestire il tutto. Importante in questo senso la preziosa collaborazione degli sponsor.

Ma entriamo nel vivo della manifestazione. Si parte il pomeriggio di sabato 24 Settembre, a Noicattaro, con lo spettacolo “Vidua Vidua” di burattini storici. Alle ore 19 si entra nel vivo della manifestazione con il corteo storico che parte dalle vie del Carmine e attraversa le vie commerciali del paese. Alle ore 20 spazio alle esibizioni degli arcieri e scacchisti in piazza Umberto I, a cui seguirà il grande concerto del ‘Il Setticlavio’: “Il barocco musicale”. In tarda serata, alle 22, Pinuccio Casimo racconterà la storia del duello in vernacolo e subito dopo i membri dell’associazione “Historiae” metteranno in scena il combattimento.

Domenica 25 il Palio, per la prima volta, si sposta a Torre a Mare. Il programma è davvero accattivante. Tempo permettendo, alle 17.30 ci sarà la regata storica. Seguirà il corteo storico che partirà dalla Grotta della Regina fino ad arrivare alla Torre, dove nel frattempo sarà possibile ammirare la mostra a cura di Michele Dipinto “Noja nel Seicento”. Momento clou della serata sarà lo spettacolo della Lute, i cui membri si esibiranno in balli con i vestiti del ’700. Dalle 19.30 alle 23 la Grotta della Regina verrà illuminata con fiaccole e ci sarà la possibilità di visitarla grazie all’aiuto dei motoscafisti. Ma non finisce qui. Gli appassionati di storia potranno prendere parte alle visite guidate alla pinacoteca.

Un programma di grande portata, curato nei minimi dettagli dagli organizzatori. Giusto per citarne alcuni, Michele Dipinto, Vito Detoma, Annalisa Saponaro. La loro è una grande sfida: portare alla ribalta Noicattaro così come hanno fatto i paesi limitrofi attraverso le manifestazioni in generale. “Gli eventi culturali e sociali - ci raccontano - devono essere il motore del paese; non dobbiamo trascurare il fatto che la buona riuscita di un evento mette in moto l’economia locale. Si dovrà però insistere e lavorare sodo, considerando che gli scogli da superare sono tanti e, una delle cose più difficile è far restare i nojani a Noicattaro”.


[da La Voce del Paese del 17 Settembre]

Noicattaro. Palio dei Rioni intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI