Via don Minzoni: atti vandalici o semplice sindrome di Peter Pan?

Noicattaro. Villetta via don Minzoni front

 

Sono tante le denunce che da tempo riguardano le aree verdi nojane. Purtroppo è una delle problematiche più evidenti che Noicattaro è costretta a subire.

Più e più volte si è parlato del degrado e degli atti vandalici che caratterizzano le villette. Anche la recente realizzazione tra via don Minzoni e via Risorgimento è già stata bersaglio di tali fenomeni.

Difatti l’area - non ancora inaugurata - da qualche settimana è stata presa d’assalto da bande di adolescenti che, incuranti del buon senso e del rispetto altrui, tendono a sporcare la zona e a divertirsi sulle giostrine, nonostante siano state realizzate per bimbi di tenera età.

Sarà la loro voglia di restare eterni Peter Pan, sarà la sindrome dell’eterna giovinezza, ma quello che loro compiono è sinonimo di ineducazione e irresponsabilità. “Vediamo adolescenti, ragazzi tra i 15 e 18 anni, salire in 4-5 sulle giostre”, testimoniano i residenti delle vie. “Per non parlare della mancanza di rispetto che hanno verso noi adulti”.

Difatti gli abitanti della zona denunciano quanto sono costretti a subire per la presenza di tali comitive. Disturbi che vanno dagli schiamazzi notturni a comportamenti scontrosi. “Abbiamo difficoltà nel riposare la sera. Così come notevole è il disagio che si crea quando vogliamo parcheggiare le nostre auto. Con i loro motorini - racconta una residente di via don Minzoni - occupano parte dei posti auto e, se pur con gentilezza chiedi di spostarlo, rispondono in maniera non rispettosa, insultandoci quasi”.

“Tempo fa perfino il sindaco Innamorato ha fatto loro visita. Ha rimproverato i ragazzi ed il loro atteggiamento inopportuno”, raccontano i residenti. “Da quel giorno l’affluenza sembra esser diminuita -aggiungono - ma non vorremmo fosse un’illusione dato che il terreno, a causa delle continue piogge, non permette l’accesso”. Ad oggi infatti, la villetta di via don Minzoni si presenta piena di cartacce e fango.

Riguardo tale disagio, l’assessore allo Sviluppo Territoriale, ing. Vito Santamaria, assicura che, a fine Settembre, dopo l’ufficiale apertura della villetta, in concomitanza con l’inaugurazione dell’area verde di via Unità d’Italia, la situazione cambierà. “In ogni caso la videosorveglianza è già attiva e sanzioneremo i trasgressori”, assicura l’assessore. “Faremo inoltre squadra noi, i Vigili e le associazioni che si occupano di ambiente e situazioni emarginate. Faremo il nostro meglio affinché la situazione migliori. Siamo a conoscenza di tutti i disagi, pertanto cercheremo di rendere quanto più vivibile il posto”.


[da La Voce del Paese del 17 Settembre]

Qui alcune foto