Martedì 20 Agosto 2019
   
Text Size

Festa dei Santi Medici, la processione per le vie del paese

Noicattaro. Festa Santi Medici front

 

Come da tradizione, anche quest’anno Noicattaro ha celebrato i SS. Medici Cosma e Damiano. La festa liturgica si è svolta lunedì 26 Settembre e ha avuto inizio con il lancio della diana alle ore 8.00. In seguito si è tenuta la Celebrazione Eucaristica alle ore 7.00 e alle ore 17.00 nella Chiesa dell’Immacolata, e alle ore 18.00 circa ha preso il via la processione delle statue per le strade della cittadina. Corso Roma, via Madre Chiesa, via Oberdan, via De Amicis, via Carmine e piazza Umberto I sono alcune delle vie che hanno interessato il percorso della processione.

I festeggiamenti sono stati organizzati dalla Congrega dell’Immacolata, ma la processione è stata accompagnata dalla Confraternita della Morte e Passione di Nostro Signore Gesù Cristo che opera nella Chiesa della Madonna della Lama. Questo perchè “le statue dei SS. Medici in origine erano conservate nella Chiesa della Madonna del Soccorso, ubicata nella piazza centrale del paese, in cui i Confratelli della Morte e Passione di N.S. Gesù si appoggiavano per svolgere le funzioni religiose, tra cui la processione in onore di Cosma e Damiano. Quando la Chiesa della Madonna del Soccorso fu demolita, le statue furono portate nella Chiesa dell’Immacolata perchè la più vicina, ma la Confraternita della Morte e Passione di N.S. Gesù Cristo ha continuato negli anni ad accompagnare le statue in processione”, ci spiega Vito Dibenedetto, membro della Confraternita che opera nella Chiesa dell’Immacolata.

Secondo i dettami della Chiesa Cattolica, i due Santi - considerati gemelli e di origine araba - furono in grado di operare prodigiose guarigioni esercitando la medicina e senza chiedere alcuna retribuzione. Uno dei tanti miracoli tramandati dalla tradizione riguarda l’aver sostituito una gamba ulcerata di un loro paziente con quella di un etiope morto precedentemente. Considerati i protettori dei medici e dei farmacisti, il loro culto è molto sentito da tutti i cittadini del nostro paese. In particolare, i residenti di Arco Casale ogni anno offrono un’esibizione pirotecnica al passaggio in processione della statua in via Carmine, dove per l’occasione i Santi sono voltati in direzione dell’Arco. Qui è anche presente una edicola votiva.

Un ulteriore spettacolo di fuochi d’artificio ha preso forma in piazza Umberto I all’arrivo delle statue, organizzato dalla Congrega M. SS Immacolata per simboleggiare la chiusura dei festeggiamenti in onore dei Santi e annunciare il rientro dei simulacri in Chiesa.


[da La Voce del Paese del 1° Ottobre]

Qui alcune foto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI