Martedì 19 Marzo 2019
   
Text Size

Scuole superiori, dominano gli istituti tecnici e professionali

Noicattaro. Scuole superiori front

 

Ci siamo. Settembre ha sancito l’inizio di un nuovo anno scolastico. Qualche settimana fa centinaia di ragazzi nojani sono stati richiamati tra i banchi di scuola e tanti tra loro sono passati dalla scuola secondaria di primo grado a quella di secondo grado. Quale istituto ha raccolto la maggior parte delle iscrizioni?

Secondo alcuni calcoli approssimativi, uno studente di terza media su due ha deciso di dedicarsi agli studi tecnici. Uno su tre sta frequentando un Liceo Scientifico, mentre un ragazzo su quattro un Liceo Umanistico. Dalla mappa disegnata in base ai commenti raccolti nei punti strategici del nostro paese, si evince che, tra gli istituti più frequentati, quelli tecnici-professionali stravincono con il 52% delle iscrizioni. Una maggioranza assoluta, addirittura in crescita rispetto allo scorso anno. Lo Scientifico svetta al 25%, mentre gli istituti in ambito umanistico conquistano il 21%, rimanendo stabili rispetto ai dati degli anni precedenti.

Nello specifico, molti studenti nojani hanno espresso la preferenza verso indirizzi che agevolano l’entrata immediata nel mondo lavorativo. A seguire i Licei, soprattutto Scientifico e delle Scienze Umane. Se la cava il Liceo Classico e Linguistico, mentre fanalino di coda sembra essere quello Artistico.

“Credo che la scelta della scuola superiore sia una delle più importanti che un ragazzo debba affrontare - ci spiega Nicola - per questo mi sono informato molto sull’attuale Offerta Formativa prima di esprimere la mia preferenza. Penso che, oggi come oggi, imparare un mestiere sia la cosa migliore, e dato che ho sempre avuto la passione per l’arte della cucina, ho deciso di iscrivermi all’Istituto Alberghiero di Castellana Grotte. Da ‘grande’ voglio fare lo chef”. Anche Giovanna pare abbia le idee abbastanza chiare: “Amo i bambini e voglio indirizzare il mio percorso sull’insegnamento. Per questo ho scelto di frequentare l’Istituto Magistrale di Conversano e proseguire gli studi universitari in Scienze della Formazione. Il mio obiettivo è diventare maestra di scuola elementare”.

Dalle scelte effettuate si può altresì evincere che le scuole più quotate sono quelle situate nelle vicinanze al nostro paese, in primis quelle ubicate a Rutigliano e Conversano. Pochi studenti invece hanno scelto di fare da pendolari tra Noicattaro e il capoluogo pugliese.


[da La Voce del Paese del 1° Ottobre]

Commenti 

 
#1 Patriota 2016-10-05 15:38
Certo certo, si continua a fare i pendolari, ma una scuola in questo comune che oggi supera i 26000 abitanti proprio non si puo??????
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI