Martedì 22 Gennaio 2019
   
Text Size

Il Ranch: “Nessun sigillo. Solo tante fesserie su di noi”

Noicattaro. Il Ranch front

 

In seguito ad una serie di voci circolate in rete ed in particolare su Facebook dopo la pubblicazione nella scorsa edizione del nostro cartaceo dell’articolo “In attività senza autorizzazione: scoperta braceria abusiva a Noicattaro”, la nostra redazione è stata direttamente contattata dall’attività in questione denominata “Il Ranch”, nella persona del titolare Luigi Latrofa, che ha voluto chiarire alcune questioni.

“Prima di tutto, a differenza di quanto qualcuno ha detto in una pagina Facebook, non vi sono sigilli apposti sulla nostra attività e non è assolutamente vero che abbiamo continuato a lavorare anche dopo la sospensione imposta dall’Asl, in quanto siamo chiusi al fine di rendere a norma di legge l’intera struttura”, esordisce il titolare. Come mostratoci con l’ausilio di alcuni documenti, è vero che l’Asl ha dichiarato la struttura inagibile, ma mentre ci viene riportato che alcuni requisiti sono già presenti per poter svolgere regolarmente l’attività, per quelli mancanti si sta lavorando nel rispetto dei 30 giorni di tempo concessi dall’Autorità Sanitaria; per quanto concerne il lato urbanistico, “di non regolare ci sono solo una stalla da abbattere ed il controsoffitto dei bagni e della cucina, per i quali abbiamo presentato il progetto al Comune per sanare il tutto”.

Quindi, l’attenzione passa alla questione dell’abbandono dei rifiuti che aveva fatto scattare le indagini che hanno poi portato all’intervento dell’Asl: “Con quanto mostrato nella fotografia da voi pubblicata, in cui si nota l’immondizia abbandonata lungo la contrada che porta alla nostra masseria, noi non c’entriamo nulla: siamo subentrati nella gestione dell’attività dal 1° Settembre, mentre quella situazione è stata rilevata da Luglio; noi conferiamo i nostri rifiuti direttamente in discarica e non compariamo nel video in possesso delle autorità”.


[da La Voce del Paese del 5 Novembre]

Commenti 

 
#3 Elio 2016-11-10 18:06
E gente che lavora lasciamola in pace ed è anche buona la carne
 
 
#2 Introspettivo 2016-11-08 21:23
Ma il titolare Luigi Latrofa è per caso parente di qualche assessore? Sindaco ci illumini.
 
 
#1 Andrea 2016-11-08 16:42
"noi conferiamo i nostri rifiuti direttamente in discarica"
Questa è bella!!!
In quale discarica conferirebbe i rifiuti il titolare? giusto per capire...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI