Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

A Torre a Mare arrivano le telecamere di videosorveglianza

Noicattaro. Telecamere videosorveglianza front

 

Esattamente dopo una settimana dall’incontro indetto dai commercianti di Torre a Mare, al quale hanno partecipato diversi esponenti delle Forze dell’Ordine e alcuni amministratori locali, ecco le tre telecamere di videosorveglianza previste per il nostro quartiere, la cui installazione è terminata mercoledì 16 Novembre.

Si tratta di apparecchiature industriali ad alta definizione e a raggi infrarossi, capaci di ottenere immagini di qualità anche nelle ore notturne per garantire un miglior controllo sul territorio da tempo terreno fertile per la micro-criminalità, che negli ultimi tempi ha preso d’assalto il piccolo borgo di pescatori.

L’installazione è avvenuta in un punto nevralgico del quartiere: i tre occhi elettronici coprono via Leopardi, piazza Mar del Plata, via Principe di Piemonte e parte di piazza Vittorio Veneto. Inoltre è prevista la manutenzione e la riparazione degli altri apparecchi già presenti, in modo da ottimizzare il servizio e garantire maggiore sicurezza.

La decisione di potenziare il numero di telecamere per la città di Bari si è concretizzata grazie allo stanziamento di 950mila euro previsto per il Piano Triennale delle Opere Pubbliche: sono 100 le telecamere che verranno montate nell’Area Metropolitana dando priorità ai luoghi più critici i quali sono stati individuati dall’Assessorato ai Lavori Pubblici, in collaborazione con le Forze dell’Ordine. Si tratta di piazze, strade e giardini ritenuti ad alto rischio per i quali la presenza di tali apparecchiature può fungere non solo da deterrente, ma può divenire un utile supporto per le indagini delle Forze dell’Ordine, volte ad incastrare chi compie azioni criminali a danno dei cittadini.

Le prime tre telecamere sono state installate a Japigia, in via Gentile, e con sorprendente celerità altre tre sono già in bellavista nel nostro quartiere. Le immagini da esse riprese saranno conservate per sette giorni e convoglieranno in un’unica sala operative della Polizia Municipale, che scambierà le informazioni utili direttamente con la questura di Bari.

La comunità, grazie a questo intervento, dovrebbe avvertire maggiormente la presenza delle istituzioni considerato che, sempre a seguito dell’incontro avvenuto mercoledì 9 Novembre, nell’ultima settimana la presenza di pattuglie della Polizia Municipale è stata notevolmente potenziata. Il Comitato di Quartiere, la Pro Loco e i commercianti si sono dichiarati soddisfatti, ma questo deve essere solo il principio, occorre rafforzare la sorveglianza. Secondo quanto emerso dalla riunione della scorsa settimana, a breve verranno installate altre telecamere in altri punti strategici del quartiere.

È un diritto dei cittadini quello di sentirsi protetti e al sicuro nei luoghi del proprio quotidiano, e di conseguenza un dovere delle istituzioni quello di garantire che ciò avvenga, ma tutto questo controllo lede in qualche modo il diritto alla privacy di ognuno di noi, indipendentemente dalle azioni che si compiono. La presenza delle telecamere, in un mondo ideale, sarebbe eticamente discutibile, ma il nostro mondo è tutt’altro che ideale, basta pensare che si basa principalmente sul diritto di proprietà, e dato che tutti quanti ambiscono a possedere, il più delle volte i modi per giungere a ciò sono riconducibili all’illecito. Per questa ragione siamo destinati a subire sempre maggior controllo e repressione: una condizione ormai ineluttabile.


[da La Voce del Paese del 19 Novembre]

Torre a Mare. Nuove telecamere intero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI