Venerdì 22 Novembre 2019
   
Text Size

Alla “Gramsci-Pende” la Giornata Nazionale per la Sicurezza

Noicattaro. incontro sicurezzza scuola Pende

 

Il 22 Novembre 2008 al liceo “Darwin” di Rivoli, in provincia di Torino, morì lo studente di appena di 17 anni Vito Scafidi in seguito al crollo del controsoffitto della sua classe. Oggi questa data è altamente simbolica in quanto è dedicata a tutte le vittime degli incidenti avvenuti nella scuole italiane.

La legge “La Buona Scuola” del 13 Luglio 2015 n. 107 ha previsto l’istituzione della Giornata Nazionale per la Sicurezza. Con decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, tale giornata si è voluto farla coincidere con il tragico evento che ha tolto la vita ad un giovane studente.

Edilizia scolastica accurata, adeguamento sismico, interventi di ristrutturazione mirati, diffusione della cultura della sicurezza, devono diventare i punti fermi sui quali gli istituti scolastici e le amministrazioni devono concentrarsi. È con questo focus che il 21-22-23 Novembre sono state istituite tre giornate dedicate a questo tema. L’Istituto Comprensivo “Gramsci-Pende” si è mobilitata, nel giro di pochi giorni, per offrire una quadro completo dei rischi e dei comportamenti da assumere in caso di calamità.

Nella giornata di lunedì 21 Novembre gli studenti dell’Istituto hanno simulato una evacuazione nei plessi scolastici, mentre nella giornata successiva gli stessi hanno discusso circa la sicurezza presente nelle scuole. Nell’ultimo incontro, fissato nella giornata di mercoledì 23 Novembre, l’Istituto “Gramsci-Pende” ha voluto riunire presso il suo auditorium i genitori degli alunni e due figure molto importanti: il Cap. Pignataro della Polizia Locale di Noicattaro e l’ing. Palazzo. L’incontro, introdotto dalla prof.ssa Fiume e dal Dirigente Scolastico prof.ssa Rosaria Giannini D’Ursi, ha visto la partecipazione di Rosa Dipinto, assistente amministrativa, figura da sempre presente che segue e sovrintende i problemi presenti nella scuola.

Come ha ricordato il Cap. Pignataro, “il sindaco è l’autorità comunale di Protezione Civile e nell’espletare il suo compito si avvale della loro collaborazione. La Polizia Locale ha il compito di far attuare il Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile, compito che è stato affidato ad una ditta di Lecce esperta del settore”. Accantonata l’ipotesi di un evento sismico nella nostra area identificata come Zona 3 - evento sismico basso - l’unica preoccupazione riguarda la lama Giotta e lama San Giorgio in quanto molto pericolose per gli abitanti di Noicattaro per i rischi di alluvione che possono verificarsi. Tuttavia la lama San Giorgio non rappresenta un serio pericolo per la scuola elementare “Gramsci”, ma “dobbiamo essere informati sui rischi incombenti sul territorio”, come sostiene l’ing. Palazzo, il quale invita i suoi interlocutori a visitare il sito del Comune di Noicattaro sul quale è possibile trovare, sulla destra dell’homepage, l’icona “Servizio Comunale di Protezione Civile”; cliccando si apre un portale dedicato alla Protezione Civile di Noicattaro dove sono elencati i rischi presenti sul territorio.

Ad esempio cliccando su rischio idrogeologico, il portale illustra attraverso una mappa i possibili rischi ai quali si potrebbe andare incontro data l’elevata pericolosità idraulica rappresentata, come dicevamo, dalla lama San Giorgio e dalla lama Giotta; inoltre è possibile rinvenire i numeri di telefono da contattare, i comportamenti da assumere e molto altro. Il portale è altamente controllato e aggiornato con previsioni fino a tre giorni. Ma un aspetto molto importante è la ricezione di un messaggio istantaneo attraverso whatsapp. “Cliccando su ‘registrami’, inserendo il proprio numero di cellulare in maniera anonima, possiamo essere avvertiti attraverso un messaggio su whatsapp sulle condizioni meteo, ricevendo un codice arancione e rosso che rappresentano i livelli di criticità più alti”, ha specificato l’ing. Palazzo.

L’evento, ricco di informazioni, non è stato però esente da alcune polemiche mosse dal Rappresentante dei Genitori per l’assenza di un interlocutore politico con il quale cercare soluzioni ai problemi, e dalla critica sollevata da un genitore sulla pavimentazione disconnessa presente nel cortile della scuola “Pende” dove alcuni giorni prima una ragazza è caduta riportando lievi traumi. Problemi di ordinaria manutenzione che saranno riproposti agli amministratori nel prossimo incontro che si terrà in vista della rappresentazione del video clip vincente che gli studenti realizzeranno sul tema della sicurezza nelle scuole.


[da La Voce del Paese del 26 Novembre]

Noicattaro. incontro sicurezzza scuola Pende

Commenti 

 
#1 Nojan 2016-11-30 18:44
Stento ancora a voler capire come mai un funzionario i Polizia Locale utilizzi, a qualsiasi ora del giorno, la copertura ad alta visibilità sul proprio berretto! Forse servirà a celare qualche macchia indelebile? E se così fosse, quale esempio fornisce al personale da lui dipendente? Che impatto da alla popolazione in termini di immagine del Corpo d'appartenenza? Scusate se mi sono posto questi quesiti, ma determinati dettagli andrebbero curati da chi svolge un servizio pubblico.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI